Truffa di 7 milioni, rinviato a giudizio ex cassiere della Carige

CAPO D’ORLANDO (MESSINA) – Approda in aula la maxi truffa ai danni di centinaia di correntisti della banca Carige di Capo d’Orlando, nel Messinese. Il tribunale di Patti ha disposto il rinvio a giudizio di Fabrizio Ingemi, ex cassiere della Carige, accusato di un ammanco di circa sette milioni di euro prodotto nel corso di una decina di anni di servizio nella filiale in cui lavorava e smascherato lo scorso anno. Il Gip Alessandro Lia lo ha rinviato a giudizio presso la sede staccata del tribunale a Sant’Agata Militello, dove il processo inizierà il prossimo 3 ottobre. Ingemi, datosi alla fuga dopo la scoperta dell’ammanco, venne arrestato dalla Polizia lo scorso ottobre in un centro d’accoglienza di Agrigento. Attualmente si trova ai domiciliari.