Omofobia: “La battaglia per i diritti è l’unica via d’uscita. ” Rosario Duca (Arcigay) scrive alla comunità gay e lesbica

*Riceviamo e, volentieri, pubblichiamo.

 

di Rosario Duca ( presidente Comitato territoriale Arcigay- Makwan Messina)

Ai ragazzi lgbt di Messina e provincia.
Questa lettera vuole essere un modo per dialogare con voi tutti, anche con coloro che periodicamente incontro alle riunioni.
Avrete letto sicuramente dell’ennesima grave aggressione avvenuta a Roma ai danni di un attivista per i diritti ( i nostri diritti), avrete letto anche delle ultime aggressioni a Trans o coppie Lesbiche,  a Roma, e chissà in quanti altri posti. Queste persone sono come voi, come noi. Ma hanno deciso di mostrarsi apertamente sfidando anche quei vili omofobi pur di sentirsi liberi di essere ciò che desiderano. Ma più che sentirsi liberi hanno voluto appropriarsi del diritto alla libertà di amare. Guido Allegrezza, ultima vittima solo in ordine di tempo,ha scelto come tantissimi altri in tutta Italia, di essere un attivista, ovvero esporsi con iniziative pubbliche, mettendoci la faccia. Leggi il seguito di questo post »

Il Ministero dell’istruzione si impegna contro le discriminazioni, ma la circolare rimane nel cassetto. Arcigay: “dall’anno prossimo, la giornata antiomofobia come l’8 marzo.”

il presidente di Arcigay Messina Rosario Duca

di Tonino Cafeo

Messina.  La circolare del Ministero dell’Istruzione con cui per la prima volta la scuola italiana prende una netta posizione contro l’omofobia, equiparandola a tutte le altre forme di discriminazione, è pressoché sconosciuta agli studenti e agli insegnati di Messina  e provincia. Lo rende noto il circolo  peloritano  “Makwan ”  di Arcigay.

“Abbiamo fatto un piccolo sondaggio” – Scrive il presidente  provinciale dell’associazione LGBT Rosario Duca– ” dal quale risulta   che il documento è stato fatto leggere soltanto in due scuole su 10 e gran parte degli studenti  e del corpo insegnante ne è rimasto all’oscuro.” Leggi il seguito di questo post »