Americani e italiani alla conquista della Libia 1801‐1911

di Giuseppe Restifo

C’è da chiedersi come mai possa esistere una così grande disparità nella quantità di saggi dedicati, rispettivamente negli Stati Uniti e in Italia, alle guerre che videro i due Paesi bellicosamente impegnati per la conquista della Libia, rispettivamente nel 1801 e nel 1911. La prima volta che la
bandiera a stelle e strisce sventolò su suolo non americano fu nel 1804, a Derna, all’interno di una vicenda bellica che si svolse sull’arco di quattro anni, fra 1801 e 1805. Leggi il seguito di questo post »

Il nord Africa delle rivolte popolari. Speranze e paure mentre avanza la guerra


di Tonino Cafeo e Diego Indaimo

I paesi della sponda sud del mediterraneo sono attraversati da cambiamenti epocali. Una generazione di giovani figlia della globalizzazione, che ha potuto studiare, di fronte alla privazione totale di libertà e di un futuro dignitoso ha deciso di ribellarsi ritenendo intollerabile la propria condizione. Per capire cosa succede realmente, contro pregiudizi fortemente radicati e un’ informazione che li alimenta costantemente, la Casamatta della Sinistra ha organizzato un incontro pubblico chiamando giornalisti, attivisti dei movimenti antirazzisti,dirigenti politici ed esperti a raccontare gli aspetti meno noti di questa realtà complessa e a confrontare i propri punti di vista nella discussione.

“I ragazzi del nordafrica stanno scrivendo la storia.” afferma Stefania Radici ( Casamatta della Sinistra) introducendo i temi del dibattito.

“La nostra iniziativa” spiega “vorrebbe dare un contribito per capire le ragioni di questo movimento: i popoli del nordafrica stanno lottando per il pane , per la libertà o per entrambi? Come mai i paesi occidentali non hanno una posizione chiara nel merito della questione? Quali interessi difendono?” Leggi il seguito di questo post »