Sicilia Queer, i film oltre il «genere»

Si è aperta a Palermo la prima edizione del Sicilia Queer filmfest diretto da Alessandro Rais. Trailer realizzato da Roberta Torre, moltissimi ospiti tra cui Luca Guadagnino, Vincent Dieutre, che sta per girare in Sicilia il suo prossimo film, il festival ha scelto come film d’inaugurazione «Rita» di Filippo Luna, in anteprima italiana, il cortometraggio premiatissimo nel mondo di due cineasti siciliani, anche loro presenti
al festival, Antonio Piazza e Fabio Grassadonia. Leggi il seguito di questo post »

Uno strano premio al regista palestinese Elia Suleiman

di Francesco Saija

La direttrice artistica del Taormina FilmFest ha deciso di dare un premio al regista palestinese, nato a Nazareth e che vive tra New York e Parigi.

Il premio è stato consegnato nel teatro antico nella serata finale del Festival. Positivo dare un premio per il dialogo tra le culture al regista Elia Suleiman. Purtroppo il regista non è conosciuto dal grande pubblico ma solo dagli addetti ai lavori. Leggi il seguito di questo post »

TAORMINAFILMFEST · Trionfa «Sur la planche»

Chiusa ieri sera la cinquantasettesima edizione del Taormina Film Fest con la proclamazione dei vincitori da parte della giuria internazionale formata da Patrice Leconte (presidente), Maya Sansa e Youssra. Un vero plebiscito per «Sur la plance» di Leila Kilani a cui è andato il Golden mauro per il miglior film, il premio alla regista e il premio miglior interpretazione che è stata attribuito all’intero cast femminile. Con la seguente motivazione: «un film che è stato un vero coup de cour, un film stravolgente per la sua forza, che colpisce per la freschezza della regia e per l’interpretazione commovente e convincente delle attrici Soufia Issami, Mouna Bahmad, Nouzha Akel, Sara Betioui». Leggi il seguito di questo post »

A Taormina una tavola rotonda sulla rivoluzione della dignità in Tunisia

di Francesco Saija

Come abbiamo già scritto, oltre ai film del “concorso mediterranea”, è stata presentata, al Taormina FilmFest, una minirassegna sul cinema del Maghreb.

La sezione “Rassegna Maghreb” è stata concentrata nei pomeriggi di mercoledì 15 e giovedì 16 con la presentazione del film “L’uomo di cenere” (1986) del tunisino Nouri Bouzid e dei film “Mokhtar” della marocchina Halima Quardiri e “Mai più paura” del giovane cineasta tunisino Mourad Ben Cheikh. Leggi il seguito di questo post »