“A rischio i resti preistorici di Filicudi”

Legambiente denuncia i ritardi nel restauro del villaggio di Capo Graziano: “I lavori godono da più di un anno di un finanziamento regionale.” Dopo i campi di volontariato organizzati dal circolo delle Isole Eolie di Legambiente, a Lipari e a Filicudi, all’interno delle aree del Parco archeologico, il direttore regionale di Legambiente Sicilia, Gianfranco Zanna, ha scritto una lettera al soprintendente ai Beni culturali di Messina, Salvatore Scuto, per la difesa del villaggio preistorico di Capo Graziano, a Filicudi. Zanna sottolinea “lo stato di gravissimo pericolo di crollo rappresentato dal mancato intervento per il restauro e il risanamento dei muri di contenimento e terrazzamento, costruiti a secco con pietrame locale, del villaggio preistorico di Capo Graziano”, e chiede di conoscere lo stato della pratica relativo alla gara per la sistemazione dei mur.