«Helionomics. L`energia solare per uscire dalla crisi»

«L`energia solare per uscire dalla crisi». È uno dei temi di SuNEC 2012, la conferenza scientifica internazionale organizzata da Cnr e Università di Palermo in programma in Sicilia dal 4 al 6 settembre. Alla conferenza intervengono alcuni dei maggiori esperti mondiali dell’energia solare fra i quali l`olandese Ruud Schropp dell`Università di Utrecht, il cileno Aldo Steinfeld del Politecnico di Zurigo, il britannico Keith Barnham dell`Imperial College e il coreano Kisuk Kang dell`Università di Seoul. Fra i contributi italiani quello di Thomas Brown, del Polo solare organico del Lazio, dove si sviluppano celle solari a colorante analoghe a quelle che saranno utilizzate per alimentare i tablet computer. E quello di Norbert Lantschner, uno dei più rinomati esperti internazionali in materia di sostenibilità. «Le tecnologie per l`utilizzo dell`energia solare sono ormai competitive» dice Mario Pagliaro del Cnr che a SuNEC presenterà uno studio in cui si dimostra come la generazione di elettricità e calore dal sole in Italia sia ormai più conveniente del consumo di energia di origine fossile, a prescindere dagli incentivi. «Ed è maturo il tempo – aggiunge il ricercatore del Cnr –  che nasca l`Istituto per l`energia solare del Cnr. Che avrà in Sicilia la propria sede naturale». Tenutasi per la prima volta nel 2011, la conferenza SuNEC è rapidamente divenuta una delle principali sedi di confronto scientifico sull`energia solare in Europa. Fra l`altro, i lavori scientifici presentati alla conferenza sono pubblicati dalla rivista Energy & Environmental Science, quella con il maggior valore di impact factor nel settore.

Tecnologia: Microsoft lancia la sfida all’iPad con il tablet ‘Surface’

E’ uno degli annunci più clamorosi nel settore dell’elettronica. La Microsoft lancia la sfida alle Apple. Il colosso del software entra nel mondo dell’hardware con un tablet. Si chiama ‘Surface’ e sfiderà la leadership dell’iPad di Apple.

Con uno schermo da 10,6 pollici e un peso analogo a quello dell’iPad, ‘Surface’ sarà dotato di una variazione di Windows 8, appositamente studiato per il nuovo tablet. Il ceo di Microsoft, Steve Ballmer, ha sottolineato che ‘Surface’ rientra nella strategia dell’azienda di produrre hardware che possano esaltare le innovazioni nel software.

(Asca.it)

La banda larga e il Pil, i cellulari e la salute. Onde elettromagnetiche? Sì, ma tanto quanto ragionevolmente possibile!

di Dominga Carrubba
1983 – veniva lanciato sul mercato il Motorola DynaTac 8000X, il primo cellulare pesante quasi 8 etti e soprannominato il “mattone

02 maggio 2012: AGCOM  dichiara «che gli Italiani sono i primi in Europa per numero di cellulari pro-capite, tanto che il traffico dati da connettività mobile è triplicato negli ultimi due anni»

Giugno 2012: entro giugno 2012 il decreto Digitalia fornirà nuovi incentivi alle imprese e credito d’imposta per la ricerca.

Tre date, tre notizie, tre fasi dell’evoluzione tecnologica. Ma un solo leitmotiv: il costo del progresso.Come non ricordare il costo del primo cellulare, il “mattone” più esoso, accessibile ai più facoltosi, lo status symbol per eccellenza degli anni Novanta. Fino a quando il 02 maggio 2012, AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) registra un traffico dati da connettività mobile aumentato di quasi 25 volte rispetto al 2007. Leggi il seguito di questo post »

FIBRA OTTICA: PRESENTATA DAI CONSIGLIERI PROVINCIALI UDC, MATTEO FRANCILIA, MARCO VICARI E NINO SUMMA LA MOZIONE PER LA VERIFICA DELLA PROGRAMMAZIONE PROPEDEUTICA ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI MESSINA

«Stamane i consiglieri provinciali dell’Udc, Matteo Francilia, Marco Vicari e Nino Summa hanno presentato una mozione che impegna il presidente della Provincia, on. Nanni Ricevuto, a convocare i vertici di Telecom Italia Spa, in qualità di titolare della dorsale in fibra ottica e della Infratel Italia Spa, società del Gruppo Invitalia di proprietà del Ministero dell’Economia, in qualità di soggetto attuatore degli interventi infrastrutturali sulle reti nelle Regioni convergenza (aree obiettivo uno/Sicilia), al fine di verificare quale sia la programmazione dei lavori relativi alle reti in fibra ottica sul territorio provinciale e, in conseguenza di ciò, stabilire in quali modi e con quali tempi la Provincia regionale di Messina può contribuire alla velocizzazione della realizzazione delle suddette reti sul territorio messinese.  Leggi il seguito di questo post »

DIFFUSIONE SEGNALE DIGITALE TERRESTRE NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI MESSINA.

 

Il capogruppo dell’Udc a Palazzo dei Leoni, Rosario Sidoti, si è rivolto al Presidente della Provincia Regionale di Messina On. Giovanni Ricevuto affinché si adoperi per la stipula di un protocollo di intesa con le emittenti pubbliche e private interessate dallo switch-off dell’analogico per il passaggio definitivo al digitale terrestre. “A breve – ha spiegato il consigliere provinciale Rosario Sidoti – cominceranno le procedure di spegnimento del segnale analogico dei canali Rai e Mediaset che dovrà essere completato entro il 27 giugno prossimo. Questo processo porterà all’oscuramento della copertura di molte zone della provincia di Messina in cui già il segnale arriva in maniera approssimativa. Tra l’altro, i ripetitori del digitale terrestre attualmente installati risultano insufficienti a coprire interamente il territorio provinciale e questo creerà un danno non indifferente per gli utenti. In molti, infatti – ha evidenziato Sidoti – saranno costretti a passare alla tv satellitare per poter continuare ad usufruire del servizio televisivo di cui, tra l’altro, è stato pagato anche il canone. Da evidenziare inoltre che lo switch-off coinciderà con numerosi grandi eventi sportivi che attirano tantissimi appassionati. Basti pensare ai campionati europei di calcio, ai giochi olimpici, al tour de France per il ciclismo, agli internazionali d’Italia al Roland Garros ed a Wimbledon per il tennis, al gran galà di atletica di Roma”. Leggi il seguito di questo post »

Energia: azienda ragusana brevetta pannello fotovoltaico innovativo

Ragusa – Dopo i primi tre brevetti europei di successo, la Cappello Alluminio di Ragusa, azienda di spicco della Sicilia che innova, finalista lo scorso anno al Confindustria Awards for Excellence, ha presentato nei giorni scorsi al ‘Solarexpo’ di Verona il quarto originale sistema brevettato di pannello fotovoltaico integrato con caratteristiche innovative. Si tratta del sistema di copertura solare ”Coversun FaldaUnica”, una variante del primo sistema integrato con caratteristiche innovative che era nato per ben inserirsi su travi a ”Y” di capannoni industriali conferendo versatilita’ a pannelli di efficienza elevata e di cui l’azienda ragusana e’ detentrice del brevetto europeo. Il sistema ”Coversun FaldaUnica”, che adotta il pannello ”Micron” di altissima qualita’ ed efficienza con celle in silicio mono e policristalline, prodotto negli stabilimenti siciliani del gruppo industriale Cappello Alluminio, e’ rivolto a famiglie e piccole imprese. Infatti e’ proprio il pannello siciliano a fungere da tegola di copertura.

Leggi il seguito di questo post »

Avviso a tutti i lettori del NuovoSoldo!

Avviso a tutti i lettori del NuovoSoldo!

Ci siamo trasferiti all’indirizzo www.nuovosoldo.it !
Questo portale rimmarrà online per la consultazione dei vecchi articoli!

Donazione Organi: Senza trapianti non c’è vita

Policlinico Messina ©NuovoSoldo
Policlinico Messina ©NuovoSoldo

La Regione Siciliana non riesce a soddisfare la domanda regionale di trapianti, ma Messina rimane provincia virtuosa

A fronte di un aumento dei trapianti nell’ultimo quinquennio, si assiste ancora ad una difficoltà nell’aumento del numero dei donatori, fatto per cui, in Sicilia, sono ancora molti i pazienti in attesa di trapianto. Ben 456, ad esempio, quelli che attendono il trapianto del rene. Di trapianti, donatori e necessità di diffondere la cultura del dono, si è parlato, oggi, al Centro Congressi del Policlinico “Gaetano Martino”, durante un corso di formazione dedicato proprio alla donazione degli organi. “In molti casi – ha detto Angelo Ugo Sinardi, direttore del Dipartimento UOC Anestesia e Rianimazione dell’AOU  “Gaetano Martino” – il trapianto è l’unica alternativa di vita. Ma lo è anche nei casi in cui esistono alternative terapeutiche, perché nessuna terapia è in grado di garantire il livello di qualità di vita raggiungibile con il trapianto. La sopravvivenza dei pazienti trapiantati è, infatti, nettamente superiore a quella dei pazienti non trapiantati, e la vita, dopo un trapianto, ritorna quasi normale. Leggi il seguito di questo post »

UE: Body scanner, sì con condizioni su salute e privacy. Primi test in vari Paesi

di Giovanni D’Agata

Sicurezza o privacy e libertà? Grandi paure o fiducia nella possibilità di realizzare una pace permanente e nei controlli già esistenti? I dilemmi sono tanti, così in Europa si continua a discutere degli strumenti di controllo da introdurre negli aeroporti, sempre più invasivi della salute e della riservatezza dei cittadini. Leggi il seguito di questo post »

Terna, via libera alla nuova linea elettrica Sicilia-Calabria

Il Ponte sullo Stretto, quello vero, ancora è nel mondo dei sogni, ma intanto il collegamento tra Calabria e Sicilia entro la fine del 2013 sarà più forte, almeno sul piano elettrico. Terna ha infatti presentato oggi il progetto della nuova linea Sorgente (Messina)-Rizziconi (Reggio Calabria) che, con un investimento di 700 milioni di euro per 105 km di lunghezza, di cui 38 in mare, farà risparmiare 800 milioni l’anno sulla bolletta.
Leggi il seguito di questo post »

Energia Mediterraneo, onde come sei centrali nucleari

Il Mediterraneo contiene un ‘mare’ di energia. Grazie al moto ondoso dei propri mari, l’Italia potrebbe produrre circa 10.000 MW di elettricità l’anno. Se si usano come parametro gli 8.000 km di costa, si potrebbe dire che l’Italia ha a disposizione un potenziale pari a 6 centrali nucleari Epr. Sono i numeri di cui si è parlato a un workshop organizzato dall’Enea dal titolo ‘Prospettive di sviluppo dell’energia dal mare per la produzione elettrica in Italia’. Al potenziale delle onde va aggiunto anche quello delle correnti. Basti pensare che quelle dello Stretto di Messina sarebbero in grado di produrre energia per una città con due milioni di abitanti. Leggi il seguito di questo post »

Al via i lavori del “Ponte dell’energia”

Stanno per prendere il via i lavori per la realizzazione del collegamento elettrico Sorgente-Rizziconi che potenzierà i collegamenti tra Sicilia e Calabria. Il “Ponte dell’energia”, come è stato definito, sarà presentato da Terna a Messina il prossimo 23 giugno alla presenza del ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo. All’incontro parteciperanno anche il presidente, Luigi Roth, e l’amministratore delegato di Terna, Flavio Cattaneo. L’opera, per la quale Terna prevede un investimento di oltre 700 milioni di euro, ha una capacità di 2.000 megawatt ed è lunga complessivamente 105 chilometri, di cui 38 in cavo sottomarino sotto lo Stretto di Messina, che stabilirà il record mondiale di lunghezza per i cavi a corrente alternata.
Leggi il seguito di questo post »

Svolta nella ricerca sul cancro, identificata la molecola chiave che aiuta ad “uccidere” i tumori

Si chiama Bim ed è stata identificata come la molecola “chiave” per inibire l’approvvigionamento di sangue e ossigeno ai tessuti neoplastici: la scoperta, effettuata da un gruppo di ricercatori australiani del Walter ed Eliza Hall Institute, è stata pubblicata sul Journal of Experimental Medicine.
Leggi il seguito di questo post »

PREMIO NAZIONALE “CHIRONE”

Palermo – Venerdì 10 giugno alle ore 17,00 al Castello Utveggio, sede del CERISDI, avrà luogo il Premio Nazionale “Chirone”  istituito dal CERISDI in collaborazione con ACQUA MINERALE GERACI. “L’attestato di benemerenza è un omaggio che vuole testimoniare l’apprezzamento per un medico  – dice il prof. Adelfio Elio Cardinale, presidente del Cerisdi – che abbia onorato la disciplina biomedica sotto l’aspetto scientifico, formativo e professionale in campo nazionale e internazionale”.

Leggi il seguito di questo post »

FUSIONE FREDDA PRODUZIONE INDUSTRIALE.wmv