Al via la quarta edizione di : Sulla scia di Alamak. Rodia non dimentica il comandante Mafodda.

Un’immagine suggestiva del monumento dedicato al comandante Mafodda, sulla spiaggia di Rodia. ( foto Speziale)

di Tonino Cafeo

Rodia ( Messina).   Rodia ancora una volta  ricorda  il comandante del Segesta Jet, Sebastiano Mafodda,  che il 15 Gennaio 2007 perse la vita nel tragico incidente avvenuto nelle acque dello Stretto, assieme ai suoi colleghi d’equipaggio Marcello Sposito, Palmiro Lauro e Domenico Zona.

Oggi e domani , infatti, nella frazione marinara del comune di Messina , si svolgerà  la quarta edizione della rassegna di eventi “Sulla scia di Alamak”, organizzata dall’ Associazione Alamak – Sebastiano Mafodda.
Si comincia stasera , alle 19.00, nell’area del sito monumentale dedicato al marittimo messinese, alla foce del torrente Rodia,  con  una Santa Messa officiata da Padre Carlo Oliveri, parroco di Rodia, a suffragio del comandante scomparso e degli altri marinai del Segesta. Leggi il seguito di questo post »

I suicidi della crisi a Welcome to Paradise

di Carmela Grasso

Welcome to paradise 2011 le sedie dei precari di Giancarlo-Giannone

Circa quaranta artisti, italiani e stranieri, con opere singole o installazioni collettive, animano stasera e domani i vicoli della collina di Monserrato, nel quartiere Madonna delle Grazie, per la seconda edizione di Welcome to Paradise, l’art-show in notturna organizzato per Modica Miete Culture da Rionarte con la direzione artistica di Marcel Cordeiro. Inizio ore 20.30.

Consapevoli della funzione sociale dell’arte, dell’invito alla riflessione e all’affermazione della dignità umana di ogni individuo, gli artisti che hanno accolto l’invito di Rionarte hanno scelto per le opere del 2012 temi di grande attualità: i suicidi legati alla crisi, l’emergenza femminicidio in Italia, il ventennale della guerra nell’ex Yugoslavia, il dramma del terremoto, morte e rinascita e, in campo di salvaguardia ambientale, la tutela della mucca modicana, razza autoctona in via di estinzione: un modo per ricordare alla comunità del territorio, ma il messaggio è rivolto all’umanità intera, l’urgenza di non perdere le proprie radici – ma anche la storia, la cultura, le tradizioni, il linguaggio – in un mondo sempre più globalizzato e uniformato.

Leggi il seguito di questo post »

Messina, S.Jachiddu: L’Europa vista dal Mediterraneo

A partire da mercoledì 27 giugno, nella cornice delle conversazioni che ormai da tre anni si svolgono sui temi del paesaggio e del Mediterraneo, avrà luogo, al Forte San Jachiddu, una serie di incontri dedicati all’Europa vista del Mediterraneo. Lo scopo è quello di interrogarsi, a partire da una prospettiva economica, letteraria e geofilosofica, sul significato che lo spazio mediterraneo può avere all’interno del percorso di unificazione europea e delle dinamiche di globalizzazione da cui esso per molti versi è condizionato.

Il primo incontro si svolgerà mercoledì 27 giugno alle ore 18 e vedrà confrontarsi Frank Mermier e Caterina Pastura su ‘ll libro e la città. Editoria e spazio pubblico nel mondo arabo.’

Il ciclo di incontri è organizzato dal Dottorato in ‘Metodologie della Filosofia’ dell'”Università di Messina”, dal CESV – Centro Servizi per il Volontariato di Messina, dall’Associazione Culturale ‘Terraceleste’, dall’EditoreMesogea e dall’Associazione ‘Amici del Fortino’.

Inaugurata a Modica la prima installazione in Italia dedicata alla Primavera Araba

di Carmela Grasso

Marcel Cordeiro con Leila Bouazizi, sorella del martire Mohamed, LGT

Modica è la prima città in Italia che rende pubblico omaggio ai martiri della Primavera Araba. E lo fa con l’arte. Da ieri, infatti, nell’atrio di Palazzo San Domenico, sede del Municipio, visitatori e turisti della città patrimonio dell’Unesco possono ammirare un’inedita installazione sensoriale intitolata “La Rivoluzionedel Gelsomino” realizzata da Marcel Cordeiro, artista brasiliano e modicano d’adozione, per ricordare il sacrificio di Mohamed Bouazizi, il giovane venditore ambulante di frutta e verdura che nel dicembre 2010, esasperato dai continui soprusi della polizia governativa, si diede fuoco accendendo la rivolta con i regimi totalitari nel suo paese e, a rotazione, in molti altri del nord Africa e in Medio Oriente. Duecento piante di gelsomini, una fiaccola accesa da ieri e fino al 29 giugno, teli bianchi come anime in ricordo degli eroi della Primavera Araba. Un pannello in tre lingue – italiano, inglese e arabo – illustra ai visitatori i contenuti dell’installazione-tributo. Leggi il seguito di questo post »

La “Casa delle Culture” ospita le opere di Vittorio Ballato e Antonella Papiro

di Francesco Carini

Sarà visibile fino al 30 giugno 2011, presso la “Casa delle Culture” di Acquedolci (sita in Via Vittorio Emanuele II), la mostra inaugurata giorno 5 presso la sala consiliare dello stesso comune nebroideo. Facente parte del progetto “Alchimia della Bellezza” e organizzata dall’Associazione Culturale Mediterraneo (presieduta dall’ingegnere e giornalista Farid Adly), l’esposizione assume un doppio ed interessante profilo per la differenza negli stili dei lavori di Antonella Papiro e Vittorio Ballato.

La prima rappresenta un’artista in cui ritrattistica e fotografia si mescolano dando vita ad un interessante ensemble di realismo e spontaneità. Leggi il seguito di questo post »

Sabato 23 giugno 2012, alle ore 17, a Milazzo in via XX Settembre, 45 sarà inaugurata l’Associazione “Casa del Popolo Milazzo”

 

Brochure inaugurazione Casa del popolo Milazzo

Nel corso della cerimonia sarà presentato il libro dal titolo: “Perchè è stato ucciso Pio La Torre” di Elio Sanfilippo e Nino Caleca.

Programma Ore 17:

presentazione dell’Associazione

Franco Andaloro Presidente Associazione “Casa dei Popolo Milazzo”

Emanuele Di MariaSegretario dell’Associazione Leggi il seguito di questo post »

Maturità: le tracce della prima prova

Sono in rete, sui siti studenteschi, le tracce per la prima prova della Maturità 2012.

Sono stati proposti Montale con “Ammazzare il tempo”; ‘Il labirinto’, per l’ Ambito artistico letterario; Hans Jonas: “Principio di responsabilità, un’etica e la civiltà tecnologica“; ‘La crisi e i giovani’ con brani di Steve Jobs. E ancora Hannah Arendt e lo sterminio degli ebrei’; ‘Il bene comune e individuale’ con brani di D’Aquino e Rousseau. Infine ‘Avevo 20 anni sogni e stili delle nuove generazioni’.

(Ansa.it)

Messina, Martedì 19 giugno, ore 20 e 30: serata di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali domestici

di Santino Irrera
Martedì 19 giugno, a partire dalle ore 20 e 30, si svolgerà un importante incontro a tema dal titolo “Serata di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali domestici” presso la sede dell’Associazione ‘Tersicore’ sita in via Protonotaro n.6, a Messina (alle spalle dei locali della ‘Via Lattea’, pressi di via Tommaso Cannizzaro, di fronte alla galleria ricovero sita a fronte della stessa via Protonotaro).
Si discuterà di animali d’affezione e non soltanto, ma più in genere del nostro rapporto con la natura e l’ambiente, nei confronti del quale non c’é di certo da stare allegri.
Uno dei picchi durante i quali, ad esempio, notoriamente, si verifica l’abbandono di un notevole numero di animali domestici (parte dei quali destinati a morte certa in breve tempo o a creare, loro malgrado, danni alla stessa collettività umana, che poco se ne occupa) è l’inizio del periodo estivo, anche se il fenomeno dell’abbandono non si esaurisce di certo in questo periodo ma è ormai caratteristica costante durante tutto l’anno, nonostante – lo ricordiamo – si tratti, oltre di un comportamento eticamente esecrabile e vergognoso, dell’esercizio di un reato amministrativo e penale sancito da norme. Le motivazioni poi sono spesso banalissime ed effimere: il cucciolo stanca poiché non corrisponde all’idea che se ne era costituita prima di acquisirlo (non fa le cose viste in tv da alcuni ‘beniamini’ ammaestrati) o si scopre all’improvviso che anche lui, quale essere vivente, ha la necessità di espletare i propri bisogni, od ancora diventa un ‘imprevisto’ ingombro al momento di ‘partire per le vacanze’ (eppure sono tante ormai le strutture ricettive anche degli animali domestici che si comprende perfettamente come tutto ciò rappresenti solo l’ennesima scusa per sbarazzarsene al più presto).
Durante la serata contro l’abbandono di martedì si parlerà sia di crudeltà esercitata nei confronti dei nostri amici e compagni di viaggio, a cura della dr.essa Agata Pandolfino, della Leal (Lega antivivisezione, sez. di Messina), sia degli enormi benefici recati dalla Pet Therapy nei confronti degli esseri umani, nella quale sono impiegati appunto degli animali – a cura del Dr. Psichiatra, Federico Fischetti, e di alcuni animalisti che saranno iscritti a parlare. Sarà esposta una mostra artistica di quadri tematici sugli animali a cura di vari artisti partecipanti e saranno letti brani e poesie (tra le quali quelle del poeta Alberto Borgia) dedicate agli animali. Chiunque voglia contribuire, partecipando, con brani, poesie od oggetti artistici, sarà ben accetto: l’invito a partecipare anche come semplici osservatori è esteso a tutti. Leggi il seguito di questo post »

Festival Contaminazione a Modica

di Carmela Grasso

Modena City Ramblers , LGT

Raccontare la crisi, tradurre i suoi termini e renderli comprensibili all’uomo comune è la prima sfida di stamani del Festival Contaminazioni quando a Palazzo Grimaldi, sede dell’omonima Fondazione, il giornalista Matteo Durante intervisterà l’economista Marco Cobianchi e lo storico Giuseppe Barone. Quindi il calcio con i suoi scandali e le sue contraddizioni insieme a Simone de Meo e Gianluca Ferraris. Nel pomeriggio filosofia e teologia a confronto sul tema della Verità: dialogo tra Carlo Sini,  membro dell’Accademia dei Lincei e dell’ Institut International de Philosophie de Paris, e Giuseppe Ruggieri, professore emerito di Teologia alla Facoltà Teologica di Sicilia e membro dell’Istituto per le Scienze Religiose di Bologna. Teatro di strada alle 19.30 nella piazzetta di San Nicolò inferiore con l’inedito Andromaca di Clelia Lombardo e alle 21, preceduto da una conversazione con l’autore, il regista Emanuele Crialese intervistato da Emilio Cicciarella, la proiezione del film “Terraferma” che delle Contaminazioni fra culture e popoli è da sempre un interprete acuto e raffinato. Domani, domenica 17 giugno, il Festival Contaminazioni chiude i battenti  e passa il testimone al cartellone di Modica Miete Culture (si comincia il 19 con l’installazione di Marcel Cordeiro dedicata alla Primavera Araba che, patrocinata dal Ministero degli Esteri e dal Consolato della Tunisia, ha ottenuto ieri la medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, quale Premio di Rappresentanza). Domani per Contaminazioni tre incontri letterari e due concerti, il recital lirico di Silvia Colombini al Teatro Garibaldi e lo spettacolare concerto di combat-folk dei Modena City Ramblers a Piazza Monumento. Entrambi gratis. Ecco il programma dettagliato di domani. Leggi il seguito di questo post »

Lutto nel cinema d’autore: morto il regista Giuseppe Bertolucci

E’ morto a Diso, nel Salento, dopo una malattia, il regista e sceneggiatore Giuseppe Bertolucci.

Lo hanno annunciato la moglie, professoressa Lucilla Albano, ed il fratello, Bernardo Bertolucci.

Regista e sceneggiatore, per lunghi anni direttore della ‘Cineteca di Bologna’, Giuseppe Bertolucci era stato autore di vari film tra cui “Berlinguer ti voglio bene” con Roberto Benigni. Aveva anche collaborato con il fratello Bernardo alla sceneggiatura di “Novecento”.

Giuseppe Bertolucci era figlio del poeta Attilio.

(Tiscali.it)

Caravaggio ritrovato: La resurrezione di Lazzaro

di A. Di Ge.

Uno dei più importanti dipinti eseguiti in  Sicilia da Caravaggio, proveniente dalla Chiesa dei Padri Crociferi di Messina, viene presentato dopo un lavoro di restauro durato sette mesi: da oggi e fino al 15 luglio sarà al Museo di Roma di Palazzo Braschi, poi tornerà a Messina (dal 25 luglio). Il dipinto – che sopravvisse al terremoto del 1908 – soffriva per la sua stessa natura fisica. «Il colore scuro dell’impianto dell’opera – ha spiegato Anna Marcone dell’Iscr, che ha eseguito il restauro – è stato la sua prima disgrazia.

Nei secoli lo hanno schiarito e la ’Resurrezione’ ne ha risentito». L’intervento, che arriva a oltre 60 anni da quello compiuto da Brandi, ha permesso di approfondire la conoscenza sulle tecniche usate dal Merisi in quell’ultimo tragico periodo della sua vita, in fuga tra Malta e la Sicilia. Aveva poco tempo per dipingere le grandi pale della sua produzione terminale. Realizzata tra il 1608 e il 1609, su commissione del mercante genovese Giovan Battista dè Lazzari, la pala monumentale (380 per 275 cm) fu eseguita dall’artista in poco tempo, grazie alla stesura sulla superficie di una preparazione bruna. Leggi il seguito di questo post »

Messina: Campus giovani a Forte Ogliastri

Progetto A.P.Q “RADICI E ALI”

CAMPUS FORTE GIOVANE A Forte Ogliastri dal 14 al 17 giugno

I partner del progetto APQ “Radici e Ali” organizzano al Forte Ogliastri di Messina, dall’11 al 17 giugno, il Campus “Forte Giovane”: da giovedì 14 a domenica 17 giugno i giovani avranno la possibilità di incontrare esperti registi, video-maker, musicisti, e di partecipare a seminari sui temi della legalità, musica e ambiente. Sono inoltre previsti spazi per fare musica (Jam Session) e per partecipare alla Web Radio “Civico69”. La partecipazione è gratuita.

Con la cooperativa sociale Azione Sociale come ente capofila, il progetto (APQ) Accordo di Programma Quadro è finanziato dall’Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro della Regione Sicilia con i Fondi del Consiglio dei Ministri – Ministero della Gioventù. L’ APQ è finalizzato a migliorare la qualità di vita dei giovani e a valorizzarne il loro ruolo e apporto nella società attraverso la promozione di iniziative in vari campi atte a sviluppare risorse e potenzialità dei singoli, a promuovere opportunità di crescita e di partecipazione, a sostenere processi di vita indipendente, ad affiancare la famiglia nelle dinamiche relazionali genitori-figli, a creare la cultura della legalità, dell’accoglienza e della multiculturalità. Leggi il seguito di questo post »

LA NOTTE BIANCA DI S. ANTONIO E DOMENICA 17 LA PROCESSIONE DEL CARRO TRIONFALE CON LE RELIQUIE DEL SANTO

Domani sabato 16, dalle ore 8, e sino alle 13 di domenica 17, per la notte bianca di S. Antonio, vigeranno i divieti di sosta 0 – 24 e di transito nel tratto di strada di collegamento tra le vie A. Martino e C. Battisti, adiacente il lato nord di piazza Padre Annibale; dalle ore 21 di sabato 16 alle ore 1 di domenica 17 sarà vietato il transito in via A. Saffi, tra le vie C. Battisti e Ghibellina. L’evento è organizzato dal Comitato Feste Antoniane e da alcuni amici della Basilica, ove dalle ore 20 si volgeranno sei concerti di musica classica e moderna; artisti di strada, giocolieri, musicisti e tante altre iniziative animeranno le vie S. Cecilia, Cesare Battisti e piazza Di Francia. Leggi il seguito di questo post »

MOSTRA “I TITANI”

SINO AL 21 GIUGNO LA MOSTRA “I TITANI” DELL’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA A SANTA MARIA ALEMANNA

La mostra “I Titani” dell’Arte moderna e contemporanea, curata dall’associazione culturale “Messina e20” e patrocinata dal Ministero per i beni culturali, dal Comune – Assessorato ai Lavori Pubblici e dalla Provincia regionale, proseguirà sino al 21 giugno, a Santa Maria Alemanna. La mostra, che può essere visitata dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, espone opere dei maestri Raine, Donzelli, Buccheri, Madella, Freiles, Santoro, Calia, Parres, Chevalley, Canonico, Caminiti, Fadibè, Pigola, Ghersi, Dova, Togo, Vago, Raciti, Celiberti, Calia, Newton, Depero, P. Beel, Mantilla, Borgia, Giorgianni, Cannistraci Trigomi, Brancato, Alleruzzo e Pasmore.

RINNOVO DELLA TRADIZIONE DELL’OFFERTA DEL CERO VOTIVO ALLA MADONNA DI MONTALTO DOMENICA 17 GIUGNO

 

 

Chiesa di Montalto: facciata principale da lato nord – Foto Sostine Cannata

Domenica 17, alle ore 10.30, nel santuario della Madonna di Montalto, si terrà il solenne Pontificale, in onore della protettrice speciale della città, presieduto dall’Arcivescovo, mons. Calogero La Piana, alla presenza di autorità religiose, civili e militari. Al Pontificale seguirà l’alzabandiera ed il tradizionale “volo della colomba” e, dopo la Santa Messa delle ore 18, si svolgerà la processione con la benedizione sulla città. La processione si snoderà lungo le vie Dina e Clarenza, viale Principe Umberto, Grattoni, Rocca Guelfonia, delle Carceri, e Dina e Clarenza.

Il sindaco, on. Giuseppe Buzzanca, nel corso della cerimonia mattutina, a nome della Città offrirà il cero di 25 libbre, seguendo la tradizione istituita dal decreto del Senato messinese il primo marzo 1745, in ringraziamento dell’intervento della Madonna durante la peste del 1743. L’intervento della Madonna di Montalto – apparsa come una “Dama Bianca” – valse a salvare la città dall’assedio dei Saraceni e degli Angioini durante la guerra del Vespro del 1282. La notizia della prodigiosa apparizione della “colomba” sulla Caperrina, è stata trasmessa da una pia tradizione. “Fra Nicola”, un eremita del Terz’Ordine di San Domenico, che viveva in una cella presso il Colle, aveva avuto una visione nel giugno del 1294, la Madonna, che era stata vista sulle mura della città in difesa dei messinesi durante l’assedio angioino, che gli ordinò di convocare i Maggiorenti della città perché si trovassero a mezzogiorno sulla spianata della Caperrina per indicare loro il sito dove i messinesi avrebbe dovuto costruire una chiesa, a Lei dedicata, con il titolo di Santa Maria dell’Alto. Leggi il seguito di questo post »