Lipari, “La Sinistra”: necessario biotrituratore comunale


Interrogazione del consigliere Gianni Iacolino al sindaco Marco Giorgianni:
Al Sig Sindaco del Comune di Lipari
Al Sig Assessore all’ Ecologia Comune di Lipari
Dopo l’entrata in vigore del decreto legislativo 3 dicembre 2010, visto l’articolo. 13 del D. Ltd. 205\2010, diventa praticamente reato penale, oltreché amministrativo, bruciare sterpaglie o ramaglie o vegetazione secca, sfalci, potature, nonché altro materiale agricolo o forestale naturale.Visto che ancora oggi quasi nessuno dei nostri concittadini é fornito dei necessari mezzi per lo smaltimento e riutilizzo degli stessi scarti ( bio trituratori ), ritenendo opportuno ed urgente che il Comune individui un’area adatta a conferire tali rifiuti vegetali con relativo biotrituratore, cui si possa accedere ad un prezzo politico
CHIEDO
cosa ha fatto sin’ ora il Comune di Lipari , visto il lasso di tempo gia’ trascorso , e cosa intende fare in un prossimo futuro per venire incontro alle esigenze di tutti coloro che si trovano nella necessita’ di dovere smaltire questa tipologia di rifiuti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: