Onorate società, viste dall’inglese John Dickie

Mare moderato

di Alessandro Robecchi

Dunque, vediamo se ho capito bene. Montezemolo non vuole naufraghi del Pdl, che comunque non arriverebbero alle scialuppe nemmeno con un salvagente o corrompendo i marinai, e se ci riuscissero gli bagnerebbero i sedili Frau della Ferrari.
Nomi nuovi: brilla l’astro di Beppe Pisanu, uno che già Nitti nel ’21 considerava troppo anziano per la cosa pubblica, mentre Stracquadanio non si sente naufrago della seconda Repubblica, parole sue. Alfano va a farsi applaudire dai suoi aspiranti formattatori, e poi a farsi apprezzare dai futuri formattati. Leggi il seguito di questo post »

Spese militari da record, 1.740 miliardi per le armi

foto di Elina Gugliuzzo

di Sergio Andreis

La spesa militare globale nel 2011, secondo i dati resi noti lo scorso 17 aprile dal Sipri, ha continuato ad aumentare: dello 0,3% in termini reali rispetto al 2010, raggiungendo i 1.740 miliardi di dollari. Il totale era di 1.630 miliardi nel 2010 con gli aumenti più consistenti registrati per quell’anno in Sud America (5,8%) e Africa (5,2%), mentre in Asia e Oceania l’incremento era stato dell’1,4%. L’Europa aveva registrato un calo del 2,8% ma resta, dopo il Nord America, la regione che spende di più. Leggi il seguito di questo post »

Euro 2012: Portogallo prima semifinalista, Repubblica Ceca troppo debole

di Francesco Carini

Alle 20 e 45, presso il National Stadium di Varsavia, si è giocato il primo quarto di finale di Euro 2012 fra Repubblica Ceca e Portogallo. La Česká scende in campo con un 4-2-3-1 ponendo le sue speranze nell’esperienza di Baros e sugli inserimenti di Pilar, Jiracek e Gebre Selassie, mentre i lusitani puntano su un 4-3-3 che vede il tridente delle meraviglie composto da: Cristiano Ronaldo, Helder Postiga e Nani, supportato dalla mediana formata da: Meireles, Veloso e Moutinho. Leggi il seguito di questo post »

“Non ce la faccio più”, grido disperato di un imprenditore del cosentino

”Non ce la faccio piu”’. E’ il grido disperato d’aiuto di un imprenditore del cosentino recapitato in una lettera al leader del movimento Diritti civili Franco Corbelli, che l’ha resa nota. ”Non conosco quest’uomo, né la sua vicenda processuale. Non entro quindi nel merito di quello che mi scrive, che rendo noto così come mi è arrivato. Sento solo il dovere morale – precisa Corbelli – di chiedere a chi di competenza di intervenire subito, aiutare e salvare questo uomo, prima che sia troppo tardi”. Nella lettera l’imprenditore racconta la sua storia. Si è trovato a dovere ricorrere a un prestito a tassi usurari dopo l’incendio del suo agrumeto di clementine, sullo Jonio cosentino. Leggi il seguito di questo post »

Il Senato approva la riduzione del numero dei deputati: abbassata a 21 anni l’età per essere eletti

L’aula del Senato ha approvato l’articolo 1 della riforma costituzionale che prevede la riduzione del numero dei deputati da 630 a 508, di cui 8 eletti all’estero.

I voti a favore sono stati 212, 11 i no, 27 gli astenuti.

I Radicali, il senatore di Idv Luigi Li Gotti, quello di Fli Mario Baldassarri e quello di Api Franco Bruno hanno votato contro. La Lega si è astenuta. Il nuovo articolo 56 della Costituzione prevede anche un abbassamento dell’età minima (da 25 a 21 anni) per essere eletti deputati.

(TMNews.it)

Scoppia bombola in abitazione: 4 feriti a Taormina

Quattro persone, un uomo di 52 anni, il figlio di 2 anni, la figlia di 5 e la baby sitter, sono rimaste lievemente ferite a causa dell’esplosione di una bombola che ha distrutto la cucina di un’abitazione in via Guardiola Vecchia a Taormina.

E’ rimasta illesa la madre dei bambini. Sono intervenuti polizia, carabinieri, vigili del fuoco e vigili urbani. Lo scoppio ha distrutto il muro della cucina facendo cadere parte della stanza e una colonna portante.

(Ansa.it)