20 giugno giornata mondiale del rifugiato


Flash mob a Piazza Duomo – Messina

Il Circolo Arci Thomas Sankara,  da anni impegnato in città nella difesa dei diritti dei rifugiati, dei profughi e dei richiedenti asilo, ha svolto azioni di tutela e di denuncia nei luoghi di frontiera e di detenzione dei richiedenti asilo, ha programmato il 20 giugno, giornata mondiale del rifugiato, due iniziative a Messina di sensibilizzazione sulla protezione negata e di denuncia delle violazioni delle Convenzioni internazionali. Nel pomeriggio, l’appuntamento è fissato alle ore 17:00 in Piazza Duomo, luogo in cui i lavoratori da giorni chiedono il rispetto dei diritti fondamentali, il diritto al lavoro ed una vita dignitosa.  Si invitano, quindi, le cittadine e i cittadini al  flash mobApri un ombrello, offri un rifugio” per denunciare l’emergenza che sta attraversando il sistema d’accoglienza italiano e le questioni aperte relative ai profughi della cosiddetta Emergenza Nord Africa, ai quali non è stata garantita nessuna forma di protezione, né rilasciato un permesso di soggiorno umanitario.

Alle 21:00 nella terrazza del Circolo Arci Thomas Sankara in Via Campo delle Vettovaglie (ex Mercato Ittico) verrà presentata la campagna Mai più respinti, promossa da Zalab in collaborazione con Open Society Foundations e Amnesty International Italia, per fermare i respingimenti in mare.

E’ prevista la proiezione del film Mare Chiuso di Stefano Liberti e Andrea Segre che  racconta, come tra il 2009 e il 2010, in seguito del trattato di amicizia Italia-Libia, centinaia di migranti in fuga dalle coste del Nordafrica sono stati respinti senza essere identificati né avere accesso alla procedura di asilo. Molti di essi erano richiedenti asilo, fuggiti da persecuzioni e guerre. Sono stati rimandati in Libia dove sono stati imprigionati, torturati e deportati dalla polizia di Gheddafi.

Ad oggi il Governo Italiano non si è ancora ufficialmente impegnato a non eseguire mai più respingimenti ed anzi ha siglato un accordo con la Libia in linea con le politiche  criminali dei precedenti governi.

L’Arci, promuove, infine, un’azione concreta per impedire i respingimenti in mare con la flottiglia di Boat4People, che dal 2 al 18 luglio sarà presente nel Mediterraneo  per monitorare, prevenire e denunciare le violazione dei diritti umani.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: