Mafia, 12 arresti nel trapanese: in carcere un consigliere comunale


La maxioperazione antimafia che all’alba di oggi ha portato all’arresto di dodici persone nel Trapanese ha fatto luce su una spaccatura insorta all’interno della famiglia mafiosa di Castellammare del Golfo, a seguito degli arresti che, negli scorsi anni, ne avevano decapitato i vertici, nel blitz denominato ‘Tempesta’. E’ quanto emerge dall’indagine coordinata dalla Dda di Palermo.

Secondo le indagini, un gruppo mafioso legato a Diego Rugeri – rampollo di una famiglia mafiosa sotto l’egida del più autorevole Antonino Bonura, reggente della Famiglia Mafiosa di Alcamo – aveva intrapreso delle estorsioni ai danni di operatori economici castellammaresi senza il previo consenso di Michele Sottile, uomo d’onore di Castellammare che, per anzianità anagrafica, riteneva di dover reggere quella compagine mafiosa. Gli attriti tra i due, come registrato nel corso delle investigazioni, sembravano poter sfociare in una vera e propria faida tra le due fazioni.

Proprio per questi motivi Bonura, unitamente a Rosario Leo, affiliato alla famiglia mafiosa di Vita, ha convocato i vertici delle famiglie mafiose di Alcamo, di Castellammare del Golfo e di Calatafimi, tenendo una riunione in aperta campagna al fine di dirimere le frizioni insorte.

Gli arrestati sono accusati, a vario titolo, per i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione aggravata, incendio aggravato, violazione di domicilio aggravata e violazione delle prescrizioni derivanti dalla Sorveglianza Speciale di P.S..

L’operazione trae origine da un’attività d’indagine condotta dalla Squadra mobile, con la collaborazione delle Squadre di Polizia giudiziaria, “che ha perlustrato le dinamiche criminali e delittuosi verificatesi nel periodo d’interesse nel mandamento mafioso di Alcamo (famiglie di Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi)“, spiegano gli inquirenti. L’indagine ha consentito di ricostruire l’organigramma dei vertici di Cosa Nostra trapanese oltre che una serie di condotte delittuose commesse dagli indagati. (Adnkronos.it)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: