Intimidazioni all’imprenditore Misseri, Confapi Sicilia ha incontrato il prefetto ed il questore di Siracusa


A distanza di pochi giorni dalla duplice inquietante intimidazione compiuta nei cantieri per l’ammodernamento della strada statale 124 della Sics, l’azienda del presidente di Aniem Sicilia-Confapi, l’imprenditore siracusano Carmelo Misseri, questa mattina una delegazione di Confapi Sicilia e Confapi Siracusa è stata ricevuta dal prefetto Renato Franceschelli e dal questore Mario Caggegi. All’incontro hanno preso parte il presidente di Confapi Sicilia Sebastiano Lentini, l’imprenditore vittima delle intimidazioni Carmelo Misseri, il responsabile dell’Ufficio Legalità e Sicurezza di Confapi Sicilia Alessandro Rizzo ed il presidente di Confapi Siracusa Paolo Lentini.

Nel corso dell’incontro Confapi Sicilia ha ribadito la propria scelta di campo incondizionata, e fatta da tempo, in favore della legalità. “Il nostro no ad ogni tentativo della criminalità di condizionare la libera attività di impresa è netta, senza se e senza ma -ha dichiarato Lentini- e per questo ribadiamo la nostra vicinanza al presidente Misseri. È indispensabile far comprendere in maniera inequivocabile che l’imprenditoria sana, che agisce nel rispetto delle regole, è sinonimo di sviluppo e di occupazione e che in un momento di difficile congiuntura economica come quello che stiamo attraversando, il crimine non può e non deve vincere. Misseri è un imprenditore che ha già subito gravi minacce e che nonostante tutto non si è mai piegato. Colpire Carmelo Misseri, considerata anche la carica che riveste a livello imprenditoriale, vuol dire colpire un simbolo”. “La disponibilità dimostrata dal prefetto Franceschelli e dal questore Caggegi -aggiunge Rizzo- e l’efficienza con la quale la Questura e la Prefettura di Siracusa stanno seguendo questo caso, sono la dimostrazione concreta che l’imprenditore che decide di denunciare chi lo minaccia o lo danneggia trova sempre un sostegno nelle forze dell’ordine e in chi rappresenta lo Stato”. Nel corso dell’incontro sia il prefetto Franceschelli sia il questore Caggegi hanno assicurato la massima attenzione e ribadito lo straordinario impegno dello Stato al fianco di chi si batte per l’affermazione del primato della legalità.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: