Girone B Euro 2012: vittoria portoghese con i brividi e Germania trascinata da Super Mario Gomez

di Francesco Carini

Per la seconda giornata del Girone B di Euro 2012, si sono giocate Danimarca-Portogallo e Olanda-Germania.

Alle 18, presso la Lviv Arena di Leopoli, gli uomini di Paulo Bento sono riusciti ad agguantare i primi 3 punti di questo europeo nonostante le difficoltà trovate nell’affrontare i danesi e l’imbarazzante prestazione di Cristiano Ronaldo. Il primo tempo vede una discreta prestazione dei lusitani, che al 23’ vanno sull’1 a 0 grazie ad un bel colpo di testa di Pepe, bravo ad anticipare tutti e sfruttare un corner battuto da Moutinho. Leggi il seguito di questo post »

Taormina FilmFest: il colpo di grazia ad un festival mai decollato

padre Rick

di Francesco Saija

I tre del Comitato di Taoarte (ormai tutti in uscita) hanno dato l’ultimo colpo di grazia al Taormina FilmFest.

L’edizione del 2012, dalle prime avvisaglie, si presenta, per coloro che si occupano di cinema, come qualcosa di rabberciato. E non essendo in grado di costruire un festival di grande livello (perché i Festival si preparano negli anni con comitati scientifici e direttori artistici), si inventano tante cose che nulla hanno a che vedere con un vero Festival cinematografico. Leggi il seguito di questo post »

Interessante progetto musicale promosso dall’Istituto “Antonello”

di Francesco Saija

Lunedì 11 giugno è stato presentato, al Palacultura, un interessante progetto culturale di musica popolare ed etnica con incursioni nel teatro e nella danza. Un progetto musicale unico ideato e diretto dal maestro Gemino Calà, compositore e polistrumentista, che è riuscito a mettere assieme tante ragazze e ragazzi dell’Istituto “Antonello”, anche di diverse nazionalità. E tanti gli strumenti in concerto: le chitarre, la tromba e il trombone, il flauto dolce, i bassi, il tamburello, la zampogna e il marranzano suonato mirabilmente dallo stesso maestro Calà, ma anche le arpe celtiche suonate dalle bravissime gemelle Sabrina e Simona Palazzolo. Leggi il seguito di questo post »

Monti: cederemo quote del patrimonio pubblico

Berlino (TMNews) – “Non solo non escludiamo una cessione di quote del patrimonio pubblico, ma la stiamo preparando”. Lo ha detto il premier Mario Monti da Berlino. “Il sistema italiano – ha sottolineato tra le altre cose il premier ricevendo il premio Responsible Leadership Award – non è fragile, ha aspetti che sono più fragili di altri sistemi, in particolare l’alto debito pubblico, e ha aspetti più solidi che in altri sistemi. Non sono sicuro quale tra il sistema bancario italiano e tedesco sia il più solido, tenuto conto di tutti gli elementi che vanno tenuti in conto. L’Italia ha un elevato debito pubblico ma uno scarso debito privato, le famiglie si sono poco indebitate per consumo rispetto a altri Paesi”. “Sui conti pubblici – ha spiegato – abbiamo fatto pesantissimi interventi, va continuata l’opera sui conti pubblici”. E ancora: “l’Italia ha dei punti di forza e debolezza, ha un tessuto di piccole e medie imprese, ha molti punti di forza. Noi italiani oscilliamo tra momenti di euforia irresponsabile e momenti di depressione ingiustificata”.

TOTI MANCUSO PRESENTA “L’ORO DI NICOLA” A PALERMO. MERCOLEDI’ 13 GIUGNO PROIEZIONE GRATUITA IN ANTEPRIMA AL CINE TEATRO COLOSSEUM DEL FILM DI GAETANO DI LORENZO

Si svolgerà mercoledì 13 giugno, alle 20.30, presso il Cine Teatro Colosseum di Palermo (Via Guido Rossa 7, Quartiere Bonagia) la presentazione in anteprima del cortometraggio “L’Oro di Nicola”, produzione cinematografica dell’Associazione Arknoah di Messina (presidente Massimo Buttò), con il patrocinio del Comune di Gioiosa Marea (ME) e della Conad Sicilia.

Alla proiezione saranno presenti l’interprete Toti Mancuso (asso del duo comico Toti e Totino), il regista Gaetano Di Lorenzo e tutta la troupe coinvolta nelle riprese, compresi i due giovanissimi attori Lorenzo Raffaele e Giada Molica Colella e i palermitani Francesca Brasile (assistente alla regia) e Gabriele Milone (regista del backstage, che verrà proiettato dopo il cortometraggio).

Lo script, di Francesco Torre, narra la storia dei fratelli Salvatore e Giusy, 10 e 8 anni, che vivono con il padre e il nonno in un piccolo comune della provincia messinese che si affaccia sul Mar Tirreno. La vita ordinaria dei due bambini viene ad un tratto sconvolta da un piccolo evento straordinario nell’esperienza di ogni bambino: la caduta del primo dentino. L’evento scatenerà la fantasia di Salvatore, protagonista di un’azione che lo vedrà faccia a faccia con i suoi incubi e i suoi desideri più inconsci,  pronto ad accogliere la sfida della crescita e del passaggio dall’infanzia all’adolescenza. L’ingresso alla proiezione sarà totalmente gratuito.

I lavoratori Atm aspettano ancora gli stipendi di aprile e maggio

Messina –  L’Orsa invia una nota in cui chiede lumi, per i ritardi nei pagamenti degli stipendi,  al sindaco e al prefetto. Durante l’incontro del 25 maggio, tra i sindacati e il sindaco, Buzzanca aveva promesso il saldo delle spettanze “entro i tempi tecnici” e la presentazione del Piano Industriale. Passati diciotto giorni, per l’Orsa si è già fuori tempo massimo: “E’ l’ennesima dimostrazione di come l’attuale amministrazione sia lontana dal voler non solo risolvere le problematiche del trasporto pubblico locale, e garantire un dignitoso servizio per i cittadini, ma nemmeno a rispettare i diritti dei lavoratori del settore, violandoli costantemente. I loro programmi hanno ben poca efficacia per il benessere della città, ma sono direzionati alla conservazione dell’esercizio del potere”. L’Orsa conclude: “Negli anni, bilanci irregolari, assenza di un contratto di servizio, accumulo abnorme di debiti, sperpero di denaro pubblico, a fronte di un sempre più inefficiente servizio pubblico. Tutto possono, e a quanto pare a niente e nessuno debbono rispondere, la responsabilità politica e non, per loro è morta”.

Comitato Servirail: “Cittadini messinesi svegliatevi”

Messina – “Come volevasi dimostrare abbiamo potuto constatare che, nonostante l’ invito da parte del Comitato a ricompattarsi per protestare uniti per l’ obiettivo comune, a condizione che si concordi prima il da farsi e senza che nessuno corra avanti, i comportamenti dell’ altro schieramento NON cambiano di una virgola, pertanto riteniamo che dall’ altra parte, nonostante la drammaticità della vicenda, non si voglia rinunciare a correre avanti, per cui la vertenza prosegue divisa su due binari. Noi non condividiamo e non condivideremo mai il modo di procedere di qualche sindacato che opera ai soli fini propagandistici di colore, di fatti da tale sindacato non sono mai arrivate proposte di alcun genere per la risoluzione della vertenza”.

Leggi il seguito di questo post »