siano rispettati gli accordi nei confronti degli spettacoli


“Si fa richiesta  ufficiale e perentoria al Teatro di Messina, affinché siano rispettati gli accordi nei confronti degli spettacoli programmati nel Cartellone 2011/2012 : “L’insolita Storia di Anna Pellegrino in arte Dolcelatte” di Patrizia Baluci previsto il 2 e 3 giugno con premontaggio il 29 maggio (data già trascorsa) e a seguire “Requiem for my mother” di Donatella Venuti il 9 e 10 giugno con premontaggio il 5 giugno, rispettivamente del Diario Celeste e del Teatro di Morman.Ci appare, pertanto, ridicolo e fuori luogo, nonché pretestuoso, non ottemperare agli impegni presi per i due spettacoli, costo complessivo di dieci mila euro per un Ente che (naturalmente per il  ruolo svolto di polo culturale di produzione di prosa e lirica) ha a disposizione milioni di euro.

Inoltre, in un’odissea che rasenta la farsa, le suddette non sono mai state avvertite ufficialmente  se non il 1 giugno ma per sollecitudine delle stesse, attraverso un comunicato  assolutamente generico che parla della sospensione  della programmazione senza entrare nel merito specifico dei due spettacoli, rimandando la questione ad un ipotetico ripensamento della Regione in riferimento al taglio dei finanziamenti. La qualcosa, credo, a noi non debba riguardare direttamente perché il nostro referente è il Teatro di Messina.

Avendo appreso attraverso gli organi di stampa che il Sindaco e il Presidente della Provincia Regionale si stanno adoperando nel reperimento dei fondi per la conclusione della Stagione e fiduciose che stia a cuore a loro tanto quanto a noi il regolare completamento della programmazione di Prosa, sollecitiamo che avvenga il più presto possibile, ( visto i tempi per cui il primo spettacolo è già saltato e la stessa sorte toccherà al secondo) per limitare quantomeno gli oggettivi danni morali , materiali e all’immagine ,  per  la presenza  sul territorio del materiale promo-pubblicitario  che dal 2011 preannuncia i suddetti eventi.

D’altra parte la  somma, più che esigua, già a suo tempo impegnata  (settembre 2011) per questi due spettacoli, corrisponde solo in minima parte all’impegno profuso, rispetto al lavoro più che trentennale che le sottoscritte Patrizia Baluci e Donatella Venuti svolgono sul territorio ma anche fuori, ciascuno con delle proprie priorità attraverso un teatro di ricerca, la sperimentazione di nuovi linguaggi,  la nuova drammaturgia,  attraverso la formazione delle giovani generazioni, avvicinate al teatro grazie ad un lavoro costante nel tempo che non ha prezzo e che da lavoro ad attori e maestranze varie.                                                                 Colpire la sezione “TEATRO AL FEMMINILE” è anche colpire la cultura di questa città che si sviluppa silente e che da anche i suoi frutti nel tempo a venire.

Pertanto, chiediamo di non essere coinvolte in una diatriba sterile che sa tanto di guerra tra fazioni opposte  e che ci svilisce tutti, parimente, artisti, amministratori, direttori artistici e soprattutto la gente, il pubblico di oggi e di domani che sta lì attonito a guardarci e a chiedersi il perché, il perché di tutto questo.

Chiediamo al Nostro Teatro di Messina, nostro referente, un’assunzione di responsabilità: ottemperare ai loro doveri immediatamente, visto l’impegno a suo tempo intrapreso indicando date certe e improcrastinabili nel più breve tempo possibile, così che questa vicenda possa rappresentare un episodico incidente di percorso da dimenticare velocemente.

Patrizia  Baluci         Donatella  Venuti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: