“LA CRISI DEI PARTITI POLITICI IN ITALIA”

CIRCOLO PICKWICK 13 GIUGNO 2012 ORE 17,30 PARLIAMONE
I VICE PRESIDENTI PROF. FRANCESCO TRIMARCHI DOTT. ROSARIO ANSALDO PATTI
SONO STATI INVITATI I RAPPRESENTANTI DEI PARTITI, DELLE ASSOCIAZIONI DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI E DEI MOVIMENTI. SONO STATI ALTRESI’ INVITATI A PARTECIPARE ALLA DISCUSSIONE:
IL PROF. ANTONIO SAITTA DELL’UNIVERSITA’ DI MESSINA
IL PROF. FEDERICO MARTINO DELL’UNIVERSITA’ DI MESSINA
IL PROF. GIUSEPPE RESTIFO DELL’UNIVERSITA’ DI MESSINA
IL DOTT. FRANCO PROVIDENTI EX SINDACO DI MESSINA
IL DOTT. ENZO PALUMBO GIA’ COMPONENTE DEL CSM
 
Circolo di Cultura “Enzo Messina”     
Lega Siciliana Autonomie Locali

Al PROF. LORENZO ORNAGHI

Noi qui sottoscritti Rappresentanti legali di Istituzioni culturali e amministrative, Docenti universitari, Presidi di Istituti secondari di istruzione, Deputati nazionali e regionali, Consiglieri comunali e provinciali, Rappresentanti di Associazioni culturali e semplici Cittadini, facciamo appello alla sensibilità culturale della S.V. I. affinché voglia intervenire con tutto il peso della Sua autorità per la definitiva soluzione della vicenda relativa alla chiesta restituzione delle pergamene e dell’altro materiale documentario che furono a suo tempo depositati “temporaneamente” presso l’Archivio di Stato di Palermo e che oggi noi chiediamo vengano riportati alla loro sede naturale da cui furono illegalmente asportati. Leggi il seguito di questo post »

Restituzione del materiale archivistico messinese depositato “temporaneamente” presso l’Archivio di Palermo

L’Archivio di Stato di Messina, unitamente alla Provincia Regionale, intende avviare la pratica per la restituzione di documentazione archivistica che in anni ormai remoti fu “temporaneamente” depositata presso l’Archivio di Stato di Palermo, pur essendo di pertinenza dell’Archivio di Stato di questa Città.

Poiché Messina, per le sue ben note vicende naturali e umane, ha perso moltissima parte del suo patrimonio documentario, la restituzione di quello arbitrariamente trasportato a Palermo diventa un fatto estremamente importante per la memoria storica del territorio e della Comunità che lo abita. Leggi il seguito di questo post »

Lo Stato Libero di Paranà

di San Libero

Ora, una cazzata va bene, due si sopportano, tre pure, ma insomma quando il governo privatizzò l’aria atmosferica e Bossi, pronto, dichiarò che bisognava anche metterci una tassa, andò a finire come tutti sapete, e come del resto era logico che finisse. Berlusconi, come sapete, fu salvato da Prodi e Cofferati quando la folla invase Palazzo Venezia e adesso fa il presidente dello Stato Libero di Paranà. Dicono che se la passi bene, a parte Garzon che, ostinato, dopo tanti anni si aggira ancora travestito da alligatore da quelle parti nella speranza – finora delusa – di beccarlo. Leggi il seguito di questo post »

Peppino Impastato: la storia di una scelta

Ricordo ancora quando qualche anno fa mia nipote, che all’epoca aveva solo quattro anni,
mi chiese, guardando la storica foto di Peppino Impastato davanti alla sede di Radio Aut, che
campeggia in bella vista nella mia stanza, chi fosse quel ragazzo che «guardava lontano». E ricordo la difficoltà che ebbi nel risponderle, nel cercare un modo semplice ma efficace di raccontarle la sua storia. Oggi cambia il contesto, cambia il pubblico di riferimento, ma la domanda è sempre la stessa – chi era quel ragazzo che guardava lontano? – e la stessa è pure la difficoltà nel trovare una risposta. Leggi il seguito di questo post »

siano rispettati gli accordi nei confronti degli spettacoli

“Si fa richiesta  ufficiale e perentoria al Teatro di Messina, affinché siano rispettati gli accordi nei confronti degli spettacoli programmati nel Cartellone 2011/2012 : “L’insolita Storia di Anna Pellegrino in arte Dolcelatte” di Patrizia Baluci previsto il 2 e 3 giugno con premontaggio il 29 maggio (data già trascorsa) e a seguire “Requiem for my mother” di Donatella Venuti il 9 e 10 giugno con premontaggio il 5 giugno, rispettivamente del Diario Celeste e del Teatro di Morman. Leggi il seguito di questo post »

Sempre più interessante il prestigioso Festival cinematografico di Locarno

di Francesco Saija

Il 65° Festival del Film di Locarno che si terrà dall’1 all’11 agosto 2012, assegnerà il pardo alla carriera ad una figura fra le più importanti del cinema asiatico: il regista e produttore di Hong Kong Johnnie To.

Johnnie To è regista di cinquanta film e ne ha prodotto altrettanti. Nato nel 1955 dirige il suo primo lungometraggio “The Enigmatic Case”nel 1980. Leggi il seguito di questo post »