Cracolici invita a non essere ipocriti, dopo aver tenuto un corso di ipocrisia durato circa 4 anni


Che faccia tosta onorevole. Adesso gli ipocriti sarebbero quelli che hanno subito il tradimento della loro volontà da un loro rappresentante politico. Si perché è oggettivo che Cracolici, Lumia e soci hanno usato il consenso elettorale per attuare una politica perfettamente opposta alla volontà degli elettori del PD siciliano, alleandosi con Lombardo e facendo da stampella al suo governo. I risultati sono davanti agli occhi di tutti.

Forse per scimmiottare Grillo il nostro onorevole, capo gruppo del PD all’ARS, ha rilasciato delle dichiarazioni che considerare ipocrite sembra un eufemismo. Ne pubblichiamo 3:

Cracolici 1: -“Riteniamo chiusa la fase del sostegno al governo tecnico, anche perché alla luce degli assessori recentemente nominati da Lombardo, non c’è più un governo tecnico. Adesso si apre una nuova fase che deve portarci a costruire un’alleanza tra le forze progressiste, moderate ed autonomiste in vista delle elezioni di fine ottobre”.

Ci viene spontaneo dire: FINALMENTE! Si chiude la relazione sentimentale – così la indicò qualche giornale al suo inizio – fra Lombardo e Cracolici. L’unione è stata prolifera, ma sfortunata i “figli” sono nati tutti morti. Il PD siciliano è più povero, meno credibile e gli elettori del PD sentendosi traditi stanno cercando un’altra associazione politica o pensano di non andare a votare.

Cracolici 2: – “Dobbiamo offrire alla Sicilia una nuova classe dirigente, un nuovo progetto politico e di governo, ricostruendo un rapporto di fiducia tra la società e la politica, un rapporto che in questa fase appare in profonda crisi in Sicilia e nel resto del Paese”.

Come se nulla fosse successo e con la faccia tosta che ultimamente è rimasta una delle poche qualità dei politici, ecco che Cracolici propone ai suoi elettori – già traditi – una nuova classe politica e un nuovo progetto politico. Ora affidare a Cracolici, Lumia e soci la redazione di un nuovo progetto è come affidare la ricostruzione di un edificio crollato allo stesso ingegnere che è responsabile del cedimento strutturale.

Parrebbe logico che Cracolici, Lumia e soci riconoscessero il loro fallimento e si facessero da parte, così da permettere ad una nuova classe dirigente di farsi avanti, di presentare un progetto politico nuovo (già diverso da quello di Cracolici sarebbe un successo) e di tentare di recuperare la fiducia tra la classe politica del PD e gli elettori del PD. Senza bisogno di paroloni, la fiducia fra  società e politica si conquista iniziando dalla propria associazione politica.

Cracolici 3: – “non dobbiamo essere ipocriti, l’imputazione coatta del presidente della Regione siciliana ha influito, rischia di trascinarci in un pericoloso logoramento, ha contribuito a rendere più fragile il quadro politico”.

Ma a chi vuole darla a bere il signor onorevole, l’imputazione coatta di Lombardo è solo l’ultimo atto di un corso di ipocrisia del quale Cracolici è stato “rettore” e “docente”.  Durante gli ultimi 4 anni l’ipocrisia della ragione politica e del bene della Sicilia è servita solo per la gestione del potere (non amministrazione) assieme al ben noto Lombardo, del quale erano noti i percorsi politici ed i probabili problemi giudiziari. Opportunità politica e rispetto dei propri elettori (che non avevano votato Lombardo) avrebbe dovuto essere un limite della politica di Cracolici e soci. Viceversa come se una volta eletto fosse diventato un nobile di gattopardiana memoria, Cracolici ipocritamente e presuntuosamente  ha ritenuto di non dover rendere conto a nessuno.

Se potessimo dare un consiglio al signor onorevole diremmo,  la smetta di essere ipocrita. E la smetta anche di fare il furbo, i suoi elettori vorrebbero sapere, per esempio, cosa significa: un’alleanza tra le forze progressiste, moderate ed autonomiste”? Vuole riproporre l’alleanza con quello che rimane dell’MpA, dell’UDC, di Sicilia Vera, magari con Miccichè?

Ma di che partito sta parlando, molti militanti del PD – anche se annacquato dalla Margherita –  non vogliono andare ancora più a destra di dove sono stati portati da Cracolici, Genovese, Lumia & C.

In occasione della commemorazione della strage di Capaci, il Corpo Forestale, una delle istituzioni più rappresentative della legalità in Sicilia, non ha partecipato alla manifestazione perché il comandante del Corpo ha deciso di solidarizzare con Lombardo – che non era stato invitato per i noti motivi. Fra il personale del Corpo Forestale, 37 addetti attualmente comandati all’Azienda foreste, hanno manifestato la loro indignazione per la scelta del comandante con un documento firmato. Fra i 37 c’erano anche dei rappresentanti sindacali della CGIL.

Mentre a Palermo 3.000 studenti, provenienti da tutta Italia, e tutte le istituzioni statali e regionali partecipavano alla commemorazione, nello stesso momento, il comandante del Corpo Forestale, ad interim anche a capo dell’Azienda foreste, ha convocato alcuni dei firmatari del documento nel suo ufficio, dove li ha aggrediti verbalmente (come al solito urlando) perché si era offeso – lui offeso – dalla indignazione espressa dai sui sottoposti.

Tale
comportamento ha indotto la CGIL ha denunciare il grave gesto intimidatorio posto in essere dal “comandante” Tolomeo nei confronti del personale e dei rappresentanti sindacali; denuncia che è stata, fra l’altro, inviata al ministero degli interni ed ha tutti i gruppi parlamentari dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Ci piacerebbe che l’onorevole Cracolici ci rilasciasse qualche sua dichiarazione sulla vicenda per sapere:

– se ha condiviso, ha dovuto subire o non si è potuto opporre, alla nomina di Tolomeo al comando del Corpo Forestale, malgrado le ben note tipicità caratteriali e l’inopportunità giuridica ad assumere tale incarico?

– se ha condiviso il coinvolgimento del Corpo Forestale siciliano nella scelta personale di Tolomeo – per amicizia o altro – di solidarizzare con Lombardo disertando la commemorazione della strage di Capaci?

– se condivide il comportamento fascista di repressione dell’opinione del personale e dei sindacalisti operato – non è la prima volta – da Tolomeo?

Un ultima domanda, onorevole Cracolici lei come Tolomeo ha solidarizzato con Lombardo o a partecipato alla commemorazione?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: