L’eterna incompiuta: stop ai lavori dello svincolo di Giostra-Annunziata


Messina – «Comunichiamo la sospensione delle attività di varo delle travi nella costruzione dello svincolo Giostra-Annunziata sulla tangenziale di Messina per cause estranee alla nostra volontà». Poche righe, inviate via iPad, firmate dal responsabile di una delle ditte impegnate nel cantiere di San Michele. Un’altra tegola che cade tra capo e collo, l’ennesimo incidente di percorso di una vicenda che sembra non avere mai fine. «Lasciamo il cantiere con un contenzioso per oltre un milione di euro», sostiene l’impresa “Grandi Trasporti”. A parte il merito della questione, sulla quale si registra anche l’immediata replica del sindaco Buzzanca, è da sottolineare l’aspetto relativo all’organigramma degli svincoli. L’ente appaltante, e proprietario dell’opera, è il Comune di Messina; l’appaltore principale è la “Svincoli Messina Scarl” mentre un’altra ditta, la “Maeg Spa”, per conto dell’appaltatore principale, fornisce gli impalcati in ferro (compreso il montaggio dell’opera). E la “Grandi Trasporti Srl”, a sua volta per conto della “Maeg”, esegue i trasporti delle travi e tutte le attività di sollevamento in cantiere. «Il 25 maggio – afferma Salvatore Carcò della “Grandi Trasporti” –, in occasione dell’ultima legittima richiesta di pagamento delle fatture scadute da parte della società nei confronti della “Maeg”, riceviamo da quest’ultima l’ingiunzione di abbandonare il cantiere. La “Maeg”, in forma non ufficiale, sostiene di non riuscire a incassare le proprie fatture da “Svincoli Messina Scarl”, denunciando altresì un blocco dei pagamenti da parte del Comune nei confronti dell’appaltatore principale.

Di fatto, la “Maeg” non ha i fondi per corrispondere agli impegni assunti con la nostra società, la quale, per conseguenza, da tre mesi non riesce a pagare gli stipendi ai propri addetti, circa 100 persone impiegate nelle diverse attività. Nostro malgrado, purtroppo, ci vediamo costretti alla demobilitazione delle gru dal cantiere. L’opera, che avrebbe dovuto essere completata entro dicembre scorso, ancora una volta, dunque, subirà l’ennesimo ritardo lasciando i messinesi in fila nel traffico della tangenziale».  (www.enricodigiacomo.it)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: