I tri da viniddazza


I tri da viniddazza sono i tre del brutto vicolo, quel vicolo cieco che è diventata Taoarte per responsabilità precisa della triade del cosiddetto Comitato.

di Francesco Saija

Si tratta dell’unico caso in Italia in cui una manifestazione culturale che dovrebbe essere di grande prestigio è nelle mani di persone che non hanno alcuna competenza. Tutto viene deciso sulla base della “politica” spicciola e tutto viene improvvisato.Da anni si parla di una fondazione che non è mai nata e che doveva gestire le manifestazioni culturali di Taoarte a cominciare dal Festival cinematografico che di fatto è stato distrutto. Due sindaci e un presidente della provincia non possono certo sostituirsi ad una fondazione culturale che dovrebbe essere composta da persone competenti.

Non si tratta certo di organizzare la sagra del carciofo o della patata bollita che fra l’altro richiedono pure competenza. Predominando quindi la politica politicante viene fuori un aborto culturale. Ed un aborto culturale sarà certamente il Taormina Film Festival, tenendo anche conto che in 58 anni non si è stati capace di far crescere un vero e proprio comitato scientifico di un Festival che veramente poteva essere un punto di riferimento di tutte le cinematografie mediterranee.

Lo stesso tentativo della direzione artistica di Deborah Young è fallito perché delegato ad una sola persona e ricolmo di interessi politici. Proprio lo scorso anno abbiamo denunciato la presenza a Taormina, per il Festival del cinema dedicato al mediterraneo, di personaggi discussi e discutibili.

Quest’anno si va verso il nulla culturale e si comincia a parlare a vanvera di “stelle” e “stelline”, di galassie lontane e sconosciute, magari inventate per l’occasione.

Ad un Festival cinematografico si va per vedere il buon cinema e non qualche attore belloccio come si va dicendo. Fra l’altro a Taormina è sempre prevalsa la provinciale sindrome masochista di tipo coloniale.

A Messina e in Sicilia esistono persone competenti e in grado di organizzare, dal punto di vista artistico, un Festival cinematografico. Quest’anno non vi sarà un vero e proprio direttore artistico, ma un “direttore editoriale” (cosa significa?) e in più un “general manager” (termine di moda) che “produrrà” il Festival che sarebbe, secondo quanto afferma certa stampa locale (riprendendo le dichiarazioni manageriali) un “festival da guinness dei primati”.

Molti non sanno cosa sia Festival cinematografico e a cosa serva. E le parole in libera uscita sono tante.

Il Taormina FilmFest, prodotto (ma con denaro pubblico?) da una società che si definisce “Agnus Dei production” dovrebbe dare splendore allo splendore che negli anni il Festival avrebbe perduto.

Quali film arriveranno? Intanto sembra che abbiano inventato un premio “Humanitarian Award” da dare ad un tale padre Rick che lavora ad Haiti. Ma, cosa “ci azzecca” con il cinema?

La provincia italiana continuamente assegna premi, gagliardetti e targhe. La triade già citata non poteva che partorire caos e confusione, certamente non cultura.

Aspettando tempi migliori (la cacciata della triade) non possiamo non prendere atti dell’assenza colpevole di critici e giornalisti cinematografici e della mancanza di coraggio nel dire che il Festival di Taormina è finito e trovare quindi i responsabili da denunciare all’opinione pubblica.

Per quanto ci riguarda, da anni andiamo evidenziando le macroscopiche carenze del Festival taorminese ormai arrivato al capolinea. Le idee per ripartire ci sarebbero, ma bisogna cacciare la triade a furor di popolo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: