Mercatino biologico e Giornata mondiale dell’ambiente


Santina Fuschi , presidente Legambiente Messina ©Sostine Cannata

di Santina Fuschi (Presidente di Legambiente Messina)

Domani 3 Giugno, si terrà il solo ed unico mercatino biologico ed equosolidale di Messina, organizzato da molti anni da Legambiente Messina e da vari produttori siciliani che hanno deciso di avviare un tipo di agricoltura distante da quella tradizionale intensiva, per portare sulle nostre tavole prodotti “puliti” al netto di antiparassitari e concimi chimici.  Il mercato di giugno s’illumina di colori e profumi: frutta e verdura fresche, nutrienti e ricche di acqua utili alla depurazone del nostro corpo dalle tossine accumulate durante l’inverno.

Troveremo la tipica frutta di giugno: albicocca, amarena, ciliegia, fragola, melone, mora, nespola  prugna, pesca, pesca , lampone, ribes, susine e le verdure stagionali del periodo caldo: asparagi, bietola, carota, cetriolo, cicoria, fagiolini, fave, fiori di zucca, lattuga, patate novelle, ortica, pomodoro, piselli, ravanello, rucola, zucchina.

In occasione del Mercato Biologico ricordiamo che Martedì, 5. Giugno 2012, sarà il quarantennale della Giornata mondiale dell’ambiente  (World Environment Day) proclamata nel 1972 dall’ONU. Il tema 2012 per la Giornata Mondiale dell’Ambiente riguarda la Green Economy:  Ci sei anche tu?

L’economia verde è considerata un’efficente ricetta anti-crisi, non solo finanziaria, ma delle risorse naturali. E’ questo il filo rosso dell’edizione 2012 della Giornata mondiale dell’ambiente, il cui obiettivo e’ quello di coinvolgere gli abitanti del Pianeta a passare ad un’economia piu’ amica dell’ambiente’.
Un caso emblematico e’ quello delle riserve di acqua dolce: sono il 2,5% del volume totale delle acque del Pianeta, ma di queste solo 200mila km cubi sono accessibili. Secondo la Fao, entro il 2025 ci saranno 1,8 miliardi di persone che abiteranno luoghi con scarsità d’acqua.  Importante il pensiero del presidente dell’ONU  Ban Ki-moon:’non c’è conflitto fra benessere economico e salute dell’ambiente. Politiche intelligenti e investimenti giusti, permettono ai paesi di proteggere il loro ambiente, far crescere le loro economie, creare posti di lavoro decenti e accelerare il progresso sociale”.Non dimentichiamo che nel 2050 si prevedono 9 miliardi di popolazione mondiale, con crescente domanda di acqua, cibo ed energia.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: