Calcio Europeo: Bene Francia e Germania

di Francesco Carini

“Mezzodestro, mezzosinistro” sembra la citazione del titolo del film diretto da Sergio Martino nel 1985, ma nel presente caso gli attori protagonisti non sono Gigi Sammarchi e Andrea Roncato, bensì Frank Ribery e Florient Malouda, cioè i marcatori del 2 a 0 ottenuto dalla Francia sulla Serbia. Leggi il seguito di questo post »

Un “sogno”, per il 2 giugno

A leggere le note di stampa, qui e la, al ricevimento nei giardini del palazzo presidenziale, c’è stato il consolidato sfolgorio  di personalità.

Tutti in “carriera”, o quasi, nelle nobili arti della fulgida rappresentazione sociale ed istituzionale.

Leggi il seguito di questo post »

Scomparso anziano che doveva sbarcare a Lipari

LIPARI (MESSINA) – Da 24 ore non si hanno notizie di un uomo di 74 anni, Nino Merlino, sposato, un figlio, originario di Lipari ma residente a Sydney. L’uomo, giunto in Italia, ieri, intorno alle 13, si è imbarcato a Reggio Calabria su un aliscafo della Ustica Lines diretto a Lipari. Ma nell’isola non è mai sbarcato. Ad attenderlo al porto di Sottomonastero c’era il cugino, Nello Raffaele, avvertito dell’arrivo di Merlino; ma dell’uomo, che ogni anno trascorre le vacanze alle Eolie, nessuna traccia.

A Niscemi la Carovana antimafie e No MUOS

di  Antonio Mazzeo

La Carovana contro tutte le mafie alza il tiro contro il dilagante processo di militarizzazione del Mezzogiorno. Lunedì 4 giugno, Niscemi ospiterà la tappa chiave siciliana dell’evento internazionale promosso da Arci, Libera e Avviso Pubblico con la collaborazione di Cgil, Cisl, Uil, Banca Etica, Ligue de L’Enseignement e Ucca. L’appuntamento è per le ore 17 per un giro di conoscenza della “Sughereta”, la riserva naturale in contrada Ulmo sono in corso i devastanti lavori di realizzazione di uno dei quattro terminali terrestri del MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazione satellitare delle forze armate Usa. Alle 18, proprio di fronte ai cantieri i quella che nelle logiche dei Signori di Morte darà l’arma perfetta per i conflitti del XXI secolo, Comitati No MUOS, giornalisti, ricercatori ed esponenti del volontariato denunceranno in diretta streaming la rilevanza criminale e criminogena dello strumento militare. Poi, alle 20, tutti in piazza per un happening di parole, suoni e immagini per ribadire il No al MUOSe per unMediterraneo di pace, con un legame ideale con la straordinaria stagione di manifestazioni, 30 anni fa, contro i missili nucleari Cruise di Comiso.

Leggi il seguito di questo post »

Messina baricentro del Mediterraneo: crocevia di Popoli, Mercanti e Galee armate

 Inaugurata ieri sera, la mostra sarà fruibile oggi e domani, dalle 17.30 alle 21, presso il Salone della Borsa della Camera di Commercio di Messina

MESSINA BARICENTRO DEL MEDITERRANEO

Messina, 2 giugno 2012 – Inaugurata ieri sera, alla presenza delle Autorità, presso il Salone della Borsa della Camera di Commercio di Messina la mostra storica sul tema “Messina baricentro del Mediterraneo: crocevia di Popoli, Mercanti e Galee armate”.

Dopo i saluti del Presidente della Camera di Commercio, dott. Antonino Messina, della Preside dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Antonello”, prof.ssa Elvira D’Orazio, del Direttore dell’Arsenale Militare di Messina, amm Gian Francesco Cremonini, dell’Assessore alle Politiche del Mare del Comune di Messina, prof. Pippo Isgrò, del Presidente del Consiglio Comunale, dott. Pippo Previti, e dell’On. Giovanni Ardizzone, il prof. Vincenzo Caruso, direttore artistico dell’evento, ha introdotto la chiave di lettura della Mostra e della performance scenica. Taglio del nastro da parte dell’Architetto Mirella Vinci, al suono di trombe e di timpani, quindi il folto pubblico è stato introdotto nel salone del “Palazzo Reale”, accolto dallo Stratigò (impersonato dall’attore Pippo Luciano) e dalla Corte. A seguire, la performance scenica, con il concerto “Voi che ascoltate in rime sparse il suono” (musica danza e vocalità fra Barocco e Rinascimento), eseguito dall’Ensamble del Conservatorio “A. Corelli” diretto da Ata Virdì, e il “Banchetto di Corte e la Cambusa dei Marinai”, curato dall’Istituto di Istruzione Superiore “Antonello”, dall’Associazione “NonsoloCibus”, dall’Associazione “Aurora” e dalla “Compagnia Rinascimentale della Stella”. Leggi il seguito di questo post »

Alta Velocità in Toscana, danno erariale: si pronuncia la sezione giurisdizionale della Corte dei conti per la Toscana

di Idra

“Si tratta di una sentenza”, commenta l’associazione ecologista Idra sulla scorta dei lanci di agenzia, “che non appare assolutoria nel merito. Se il danno all’erario non sussistesse, sarebbe stata pronunciata probabilmente un’assoluzione con formula piena. Rispetto a quella della prescrizione – siamo indotti a ritenere – sarebbe stata privilegiata infatti, al momento del giudizio, la formula della mancanza di responsabilità. La sentenza sembra confermare invece che la responsabilità del danno erariale sussiste. Non appaiono affatto dissipate, per effetto di una prescrizione, le perplessità gravi e motivate che da sempre manifestiamo sulle scelte adottate in materia di TAV da dirigenti e politici preposti alla cura del territorio e delle risorse idriche, e al buon governo del denaro pubblico”. Leggi il seguito di questo post »

Mercatino biologico e Giornata mondiale dell’ambiente

Santina Fuschi , presidente Legambiente Messina ©Sostine Cannata

di Santina Fuschi (Presidente di Legambiente Messina)

Domani 3 Giugno, si terrà il solo ed unico mercatino biologico ed equosolidale di Messina, organizzato da molti anni da Legambiente Messina e da vari produttori siciliani che hanno deciso di avviare un tipo di agricoltura distante da quella tradizionale intensiva, per portare sulle nostre tavole prodotti “puliti” al netto di antiparassitari e concimi chimici.  Il mercato di giugno s’illumina di colori e profumi: frutta e verdura fresche, nutrienti e ricche di acqua utili alla depurazone del nostro corpo dalle tossine accumulate durante l’inverno. Leggi il seguito di questo post »

FP Cgil su Vertenza Messinambiente: “L’Amministrazione Comunale non mantiene gli impegni assunti con le Organizzazioni Sindacali. Ancora una volta si trasferiscono minori risorse”

Sulla vertenza Messinambiente, ancora una volta, dobbiamo registrare che l’Amministrazione Comunale non mantiene gli impegni assunti con le OO.SS. Il Sindaco con la messa in liquidazione dell’azienda municipalizzata, aveva assunto l’impegno del trasferimento di maggiori risorse attraverso la liquidazione della somma mensile pari 2.400.000,00 euro . Somma appena sufficiente per fare fronte all’ordinaria amministrazione. Non riusciamo a comprendere – dichiarano Clara Crocè, Segretario Generale della FP CGIL e Carmelo Pino, Segretario del settore – i motivi per i quali, il Sindaco attraverso il  liquidatore dell’ATO ME 3, continua a versare minori somme. Leggi il seguito di questo post »

Telese Terme e San Salvatore Telesino, due comunità unite dal Trofeo Città di Telesia

 

Running partenza

Lo sport unisce. Slogan quanto mai indicato per parlare del Trofeo Città di Telesia, manifestazione sportiva di carattere internazionale giunta alla sesta edizione, che il 24 giugno prossimo porterà a Telese Terme e a San Salvatore Telesino atleti e appassionati di running provenienti da tutto il mondo. Novecentoventiquattro i classificati nella scorsa edizione, oltre un migliaio gli iscritti; vincitore, con il pettorale n. 2, l’etiope Meli EzekielKiprotic dell’Atletica Virtus CR Lucca, con il pisano Daniele Meucci ad un passo dal podio avendo terminato la sua prestazione in 29’05’’, quindici secondi dopo il terzo classificato. Leggi il seguito di questo post »

Scuola: in 7 capoluoghi Sicilia 94% istituti a rischio

Denuncia Legambiente, criteri antisismici in 18% strutture

 

Concorso “A scuola di pittura”

(ANSA) – PALERMO, 1 GIU – Legambiente lancia l’allarme: in Sicilia 642 scuole potrebbero crollare in caso di terremoto. Su 697 edifici ubicati in 7 comuni capoluogo dell’isola (mancano Agrigento e Siracusa), con una popolazione scolastica di 166 mila 860 studenti, il 94,26% e’ a rischio sismico. E’ quanto emerge dal Rapporto di Legambiente sulla qualita’ dell’edilizia scolastica, delle strutture e dei servizi nel 2011. Il dossier indica anche che appena il 18,82 % delle scuole (circa 125) e’ stato costruito con criteri antisismici.