Assegnati i premi del Concorso Glass Tellers, sul podio due scuole siciliane


Premiate le piccole “penne verdi” che hanno scritto  le storie di vetro su un’idea di Stefano Benni. Sul podio del concorso Glass Tellers, che ha visto in lizza 728 racconti, una scuola di Gualtieri Sicaminò (Messina) e una di Genova. Il Concorso, giunto alla sua quinta edizione, è promosso da Assovetro e CoReVe. nell’ambito del Protocollo d’Intesa sottoscritto con il Ministero della Pubblica Istruzione. Nella categoria riservata alla Scuola primaria, la 4A della Scuola Giovanni XXIII di Gualtieri Sicaminò (Messina) ha vinto il primo premio con la storia Flick e Flock nella macedonia di favole, che racconta in modo gioioso e ironico la bellezza e l’utilità del vetro, così magico da potersi integrare senza problemi come personaggio di tutte le favole della tradizione. Per la categoria Scuola Secondaria di Primo Grado, la prima classificata è stata la 1B della Scuola Strozzi di Genova con il racconto  Avventura in fondo al mare, pieno di personaggi incisivi e soluzioni narrative originali, come l’ ambientazione  sottomarina, che oltre a sottolineare l’ utilità del vetro, racconta anche le sue origini antiche.

La premiazione, avvenuta oggi a Roma con la partecipazione di centinaia di ragazzi delle scuole vincitrici, conferma il successo di una iniziativa di educazione ambientale che trasforma  gli alunni delle scuole elementari e medie in piccoli scrittori, i quali, grazie all’ aiuto di Stefano Benni hanno costruito storie che fanno scoprire tutti i vantaggi del vetro per l’ambiente e la salute.

Questa quinta edizione ha raggiunto un livello di partecipazione e di qualità ancora superiore rispetto alle precedenti, ed ha visto una crescente ed entusiastica partecipazione dei giovani e del mondo della scuola alla nostra iniziativa.” – ha dichiarato Giuseppe Pastorino Presidente dei settore contenitori di vetro di Assovetro – “L’attenzione dei ragazzi si rinnova di anno in anno nei confronti delle caratteristiche e della qualità del vetro, un materiale riciclabile al 100%, che fa bene all’ambiente ed è sicuro per la salute. Siamo sempre più convinti che l’educazione ambientale si impara sui banchi di scuola e questo Concorso è una piccola, ma qualificata iniziativa che va con successo in questa direzione”.

La quinta edizione del Progetto Scuole di Assovetro e CoReVe, la prima del premio Glasstellers ha registrato la richiesta di 1.340 kit didattici da parte di 447 scuole (343 scuole nel 2011). I racconti pervenuti sono stati 728 (338 i lavori dello scorso anno) e sono stati raggiunti 34.840 studenti. Hanno partecipato al concorso le classi quarta e quinta della scuola primaria  e le prime e le seconde classi delle scuole secondarie di Primo Grado.

Ritengo –ha detto Franco Grisan, Vice Presidente di CoReVe– che sia importante che temi di buona educazione ambientale come la raccolta differenziata e il riciclo entrino nel patrimonio conoscitivo dei ragazzi sin dalla più giovane età. Fare breccia nel loro cuore e nella loro mente, infatti, significa costruire i comportamenti corretti di domani e trasferire questi comportamenti all’interno delle famiglie. Crediamo molto in questa iniziativa che coinvolge la creatività e l’ attenzione verso l’ ambiente di  tanti alunni”.

 Ecco tutti i premiati

Categoria Scuola Primaria:

Al primo posto la 4A Scuola Giovanni XXIII di Gualtieri Sicaminò (Messina) con il racconto Flick e Flock nella macedonia di favole.

Al secondo posto la 4C Circolo Didattico Palazzello di Ragusa con Vetrocchio, una storia piena di fantasia e autentica che offre un buon messaggio sulle capacità di conservazione del vetro.

Al terzo posto la 5A di Dervio (Lecco) con La bottiglia che visse più di una volta che racconta il percorso e il processo del riciclo con buoni dettagli “tecnici”, dal punto di vista del personaggio bottiglia, rendendo le emozioni in modo molto vivido e dinamico.

Una menzione speciale è andata alla 4D della Direzione Didattica Antonio De Curtis di Napoli con la storia SuperFlask e Mrs Bottle, una tenera storia d’amore a misura di vetro.

Categoria Scuola Secondaria di Primo Grado:

Al primo posto la 1B della Scuola Strozzi di Genova con il racconto  Avventura in fondo al mare.

Al secondo posto la 3N della Scuola Media Unificata di Cuneo con il racconto  Do la vita per la vita, che affronta con una scrittura limpida un tema complesso e impegnato socialmente.

Al terzo posto la 2C Galileo Ferraris di Bisceglie con Glass e Tina, missione ambiente, un percorso narrativo lungo quattro racconti con i quali sono stati affrontati tutti i temi che riguardano il vetro: ambiente, salute, riciclo, raccolta differenziata.

Una menzione speciale è andata alla 1G Cecco Angiolieti di Siena con Viaggio al centro del vetro, la menzione vuole premiare l’impegno e la costanza con cui l’intero Istituto ha partecipato all’iniziativa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: