Taormina – Il 27 giugno al Teatro Greco la cerimonia di premiazione


Mercoledì 27 Giugno, nello splendido scenario del Teatro Greco, è prevista la cerimonia di premiazione della  spumeggiante II  edizione del “Taormina Media Award Wolfgang Goethe”, Premio internazionale di giornalismo riservato a quanti hanno raccontato al meglio Taormina, nei soli cento giorni del Premio edizione 2011-2012.

Il Premio, ideato e curato da Dino Papale per promuovere il nome e l’immagine di Taormina nel mondo,ha visto la prima edizione 2010-2011, concludersi nel giugno dello scorso anno, con  un grande successo grazie agli articoli apparsi su diverse testate giornalistiche di vari paesi ed alla partecipazione in Giuria e fra i Premiati di prestigiose firme della cultura europea.

 Indimenticabile  è stata, inoltre, la cerimonia di premiazione del Premio che si è svolta nella suggestiva cornice del Teatro Antico, fra attori e registi cinematografici.

Infatti,nel corso di  una delle serate del Festival del Cinema,per la cerimonia di premiazione, sul palcoscenico hanno fatto la loro apparizione: Mario Ciancio,Vittorio Feltri, Sebastiano Grasso,Cesar Molina e Jasper Svenbro  tutti,componenti della prestigiosa giuria, che ha consegnato i  premi ai quattro vincitori. Nell’elenco dei premiati, inoltre, si sono trovati: l’ Accademico Nobel di Letteratura svedese, Kjell Espmark,  per il suo articolo pubblicato su “Svenska Dagbad” considerato un autentico cantico su Taormina;  Luigi La Spina,vice direttore  de “La Stampa”; Patricia Eghelborn del “Die Welt” e Paolo Valentino del  “Corriere della Sera.

 

 Anche l’edizione di quest’anno prevede quattro premi, intitolati a Johann Wolfgang von Goethe, André Gide, Edmondo De Amicis e Roger Peyrefitte. Tutti illustri personaggi questi che furono assidui frequentatori di Taormina dove trovarono ispirazione per le proprie opere. Gli articoli pervenuti  entro il 15 aprile scorso sono stati attentamente valutati dalla prestigiosa giuria del Premio che quest’anno è stara completamente rinnovata e vede ancora la partecipazione di altri nomi famosi del panorama giornalistico nazionale ed internazionale,come Giulio Anselmi,l’Accademico Nobel Bo Ralph,il pluripremiato dall’Accademia Nobel Enrico Tiozzo,il noto inviato de La Sicilia Tony Zermo e fra questi, Alberto Bevilacqua,che ha accettato l’invito di Dino Papale, Sovrintendente del Premio, di far parte della Giuria.

Così quest’anno sul palcoscenico del Teatro Antico, per la cerimonia di premiazione del Premio “W.Goethe”, che com’è ormai tradizione  avrà luogo nell’ambito del Festival del Cinema, dopo tanti anni, risalirà il famoso scrittore, vincitore dei più prestigiosi premi letterari ed anche di premi cinematografici.

Fra i presenti al Cerimonia di  premiazione anche  il famoso arcimiliardario di Sunny Isles Beach-Miami,Michael Dezer,che verrà col suo jet transatlantico e che è il proprietario,oltre che di catene alberghiere e di famosi resort e campi da golf anche  del più grande museo al mondo d’auto e fra questevi sono tutte quelle dei film che hanno resa famosa Hollywood.

Il magnate della Florida,socio di Donald Trump ed amico di Dino Papale, arriverà a Taormina accompagnato dalla russo-americana Elena E.Baronoff ,la ben nota vice presidente del gruppo di Donald Trump e Michael Dezer e di due altri famosi  imprenditori della Florida anticipand,così,quasi in avanscoperta quindi, la visita che a fine agosto faranno a Taormina i delegati di Sunny Isles Beach con i quali la città di Taormina siglerà un “gemellaggio culturale e turistico”già avviato con molto successo da Dino Papale..

  

A margine del Premio vi sarà nel Centro Storico di Taormina,giovedì 28, “Una festa per Bevilacqua e Sgarbi” con danze esotiche ed esposizioni d’ arte e ciò per festeggiare lo scrittore Alberto Bevilacqua che compirà il compleanno e Vittorio Sgarbi per aver scritto una autentica elegia sulla sua amata Taormina lo scorso aprile su “Il Giornale”,per cui il famoso critico d’arte,sarà fra i 4 giornalisti premiati nell’ambito del “W.Goethe”.

 

Alberto  Bevilacqua,inoltre, da regista e sceneggiatore, frequentava la rassegna cinematografica e per il suo film “La Califfa”, con Romy Schneider ed  Ugo Tognazzi, a quest’ultimo fu assegnato il David di Donatello. Poi il premio andò al film “Questa specie di amore”, tratto da un suo romanzo, di cui Bevilacqua era, anche, regista e sceneggiatore. Il famoso scrittore,secondo alcune indiscrezioni, in odore di Nobel, ha gradito anche l’idea di Papale,che conosce dai tempi della Rassegna Cinematografica,  di presentare, venerdì, 29 giugno alla Biblioteca Comunale di Taormina la sua ultima opera “Roma Califfa” (ed. Mondadori) in compagnia della moglie, Michela Miti.  L’ex attrice , infatti, presenterà il suo ultimo libro di poesie “L’innocenza perduta” (ed. Mondadori).

Sarà l’illustre prof. Enrico Tiozzo, professore ordinario di Lingua e letteratura italiana presso l’Università di Göteborg, collaboratore alle pagine per la cultura di importanti quotidiani nazionali e premiato nel 2003e nel 2012, dall’Accademia Nobel di Svezia, a presentare i due libri. Le attrici taorminesi Rita Patanèe Rosita Gulotta leggeranno alcuni passi scelti delle due opere  come già brillantemente fecero l’anno scorso quando si cimentarono nella lettura di brani delle poesie dei Nobel, Kjell Espmark e Jasper Svenbro.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: