SEL Messina: Lettera a Prefetto, Sindaco e Protezione Civile su terremoto e protezione civile a Messina


Richiesta d’informazioni sullo stato di attuazione delle misure assunte o da assumere sul territorio comunale di Messina in caso di emergenze (terremoti, alluvioni, tzunami, ecc..)

Le notizie relative agli eventi sismici verificatisi nel nord Italia in questi giorni ed in queste ore,  che vedono aumentare il numero delle vittime, il crollo imprevisto di  capannoni, le difficoltà d’intervento, ecc…, non possono non far riflettere su quale sia la situazione in un’area altamente sismica come quella di Messina e se la nostra città è pronta per far fronte ad eventuali emergenze.

Considerato che proprio alcune settimane fa si è tenuta la terza edizione della settimana di protezione civile nella città di Messina e  che essa non ha ovviamente potuto coinvolgere l’intera popolazione; visto che l’informazione preventiva è fondamentsale sia per il salvataggio di vite umane che per agevolare le operazioni di aiuto  in caso di emergenze, si chiede con la presente quanto segue:

1)      se non si ritenga opportuno attivarsi subito per informare direttamente e capillarmente tutti i cittadini (via posta o altro mezzo idoneo) sui comportamenti da assumere in caso di terremoto o altra emergenza, informandoli altresì su quali siano e dove siano le cosiddette aree d’emergenza previste dal Piano comunale, considerato che a tutt’oggi risultano ai più sconosciute;

2)      se siano state effettuate tutte le verifiche del caso, e quali interventi conseguenti siano stati assunti, per accertare il grado di stabilità dei principali edifici pubblici cittadini tra cui in particolare le scuole, visto che taluni rapporti di ricerca hanno evidenziato la potenziale vulnerabilità di alcuni  edifici cittadini (vedi “Ecosistema urbano 2011” di Legambiente, Rapporto Barberi del 1999);

3)      se siano state effettuate tutte le verifiche e quali interventi siano stati assunti relativamente a quegli edifici e/o a quelle opere che, secondo notizie di stampa, si riteneva potessero essere state costruite con cemento armato depotenziato;

4)      se sia stata valutata la possibilità di sostenere uno studio sugli interventi da eseguire sugli edifici abitativi esistenti per renderli più “sicuri”, in collaborazione anche con le associazioni di categoria professionali, vista la vetustà di molti edifici;

5)      se sono stati predisposti interventi per prevenire potenziali danni che potrebbero causare eventuali tzunami in considerazione dell’aumentata densità abitativa, rispetto al passato, lungo la fascia costiera, prevedendo anche l’eventuale abbattimento di tutte quelle costruzioni sorte senza alcun rispetto delle norme urbanistiche.

 

            Comunichiamo inoltre con la presente che il circolo “Matteo Cucinotta” di Sinistra ecologia e libertà intende promuovere nelle prossime settimane un corso di auto-protezione civile, con il quale fornire ai partecipanti tutte le informazioni utili per l’autodifesa e per la partecipazione responsabile e attiva ai piani d’emergenza comunali. Si richiede pertanto alle autorità in indirizzo un supporto tecnico-specialistico al fine di tenere nel migliore dei modi il suddetto corso che, riteniamo, debba essere promosso e replicato su tutto il territorio comunale in maniera capillare per contribuire a costruire una cultura popolare della protezione civile.

 

                                                           Daniele Ialacqua       (coordinatore circolo SEL)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: