Provincia Regionale: I Segretari Generali delle funzioni pubbliche di CGIL CISL e UIL annunciano ulteriori iniziative contro l’Amministrazione Ricevuto. Crocè Emanuele e Calapai : critichiamo le posizioni e scelte scriteriate assente dal presidente Ricevuto che hanno portato allo sfascio economico dell’Ente


Le scriventi OOOrganizzazioni Sindacali, FP CGIL, CISL FP, e UIL FPL, denunciano l’ulteriore condotta antisindacale del Presidente della Provincia, on. Giovanni Ricevuto, che in dispregio alle più elementari norme sulle relazioni sindacali, ha ritenuto, nonostante il ricorso pendente per comportamento antisindacale per l’approvazione della deliberazione GP 104/2012, ex art.28 L.300/1970, di procedere a rimodulare la appena approvata (17.4.2012) struttura organizzativa (deliberazione GP 104/2012), apportando ulteriori modifiche alla stessa e al regolamento degli uffici e dei servizi, di dubbia legittimità e legalità, con implicazioni fortissime sul personale tutto.

Il perdurare di tale atteggiamento risulta ancor più grave nella considerazione dell’attuale stato finanziario in cui versa l’Ente, con forte preoccupazione per il mantenimento dei servizi essenziali (trasporto e assistenza disabili), per il pareggio di bilancio 2012, per la dichiarata eccedenza di personale, per le soluzioni prospettate dallo stesso Presidente e per lo stato confusionale in cui versa il personale dipendente che a tutt’oggi ha subito almeno 5 riorganizzazioni delle strutture con particolari e strani accorpamenti di funzioni, senza che nessuna delle stesse sia mai stata resa compiutamente operativa e finalizzata ad un efficace piano di risanamento finanziario dell’Ente.

Il grave rischio per il mantenimento dello stato occupazionale che la Provincia deve garantire – dichiarano  i Segretari Generali delle Funzioni Pubbliche di CGIL CISL e UIL Clara Crocè, Calogero Emanuele e Giuseppe Calapai – denota quale grave atteggiamento sia tenuto dall’Amministrazione che attenziona impulsivamente l’attività di riorganizzazione senza mai darne compiuta realizzazione, come se la stessa fosse mezzo e fine per la risoluzione delle problematiche denunciate, spostando il centro dell’attenzione dell’opinione pubblica dai gravi e reali problemi in cui versa l’Ente.

Le funzioni pubbliche di CGIL Cisl e UIL si riservano ogni ulteriore utile azione in difesa dei lavoratori e chiedono al Presidente del Consiglio Provinciale in vista del prossimo esame del Bilancio Preventivo 2012 un’audizione con le competenti Commissioni Consiliari e Capi gruppo per affrontare la drammatica situazione in cui versa l’Ente. 

Il Presidente Ricevuto deve riconsiderare le posizioni e le scelte scriterate che compie giorno dopo giorno che hanno portato allo sfascio la provincia regionale – concludono Crocè Emanuele e Calapai- e aprire un confronto serio con il Sindacato confederale. Oggi non è più tempo di scelte estemporanee e irresponsabili i lavoratori e i cittadini hanno bisogno di risposte.

 

Messina 29.05.2012

 

             FP CGIL                                   CISL FP                                             UIL FPL 

 F.to (Clara CROCE’)           F.to (Calogero EMANUELE)             F.to (Giuseppe CALAPAI)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: