SERVIZI DI RIABILITAZIONE, INCONTRO ALL’ASP 5


Messina  Dopo il sit-in dei lavoratori impegnati nel servizio di riabilitazione affidato alle cooperative Teseos, Rigenera e Obiettivo Salute&Lavoro in forza della convenzione stipulata tra queste e la SSR, il Commissario dell’ASP 5 ha incontrato le Organizzazioni Sindacali e una rappresentanza dei lavoratori per affrontare il grave problema occupazionale dei lavoratori posti in cassa integrazione e soprattutto le questioni legate alla riorganizzazione dell’intero servizio. Il Sindacato ha chiesto di rimettere in discussione la convenzione e la tipologia di affidamento. “Non si può accettare – spiega Calogero Emanuele, segretario provinciale della Cisl Fp – che le prestazioni rese dai lavoratori delle cooperative interessate devono essere pagate con un budget inferiore rispetto a quello riconosciuto ad altri Enti convenzionati”.

 “Risulta – aggiunge Emanuele – che vengono rese, inoltre, un numero di prestazioni superiori a quelle previste dalla convenzione, senza riconoscere alcun rimborso. Gli stipendi dei lavoratori in applicazione delle tabelle ministeriali hanno un costo superiore al budget previsto in convenzione. La cooperativa, a causa dell’impossibilità di poter erogare tutte le spettanze ai lavoratori ha dovuto ricorrere per il terzo anno consecutivo alla cassa integrazione. Di fatto vengono meno le risorse che la SSR utilizza per l’attività che svolge con i propri operatori e che potrebbe essere svolta dagli uffici amministrativi dell’ASP evitando una sorta di sovrapposizione tra ASP, SSR e Cooperative”.

Una delle possibilità ipotizzate dalla Cisl Fp è quella che la SSR torni a essere una società di cooperative sociali con lo scopo di fornire servizi riabilitativi agli utenti, senza sovrastrutture come CdA, direttori, consulenti, costi di gestione così da sgravare le cooperative dei costi per il personale medico, gli psicologi e altre figure che potrebbero essere messe a disposizione dall’Asp. “Basterebbe questo – sostiene Calogero Emanuele – per non mettere a rischio i posti di lavoro e tutti i lavoratori impegnati con le cooperative Teseos, Rigenera, Obiettivo Salute&Lavoro e SSR”. La Cisl Fp presenterà, al tavolo che sarà tenuto entro il 15 giugno, proposte per poter modificare e integrare la convenzione, visto che “attualmente si lavora in regime di proroga in quanto per il 2012 non si è proceduto alla stipula di una nuova convenzione”. Il Commissario ha assunto l’impegno che nel prossimo incontro presenterà al Tavolo le sue proposte operative che saranno oggetto di confronti e di valutazione e, nel contempo, di verificare la regolarità dei pagamenti in favore dei lavoratori visto che le fatture delle rispettive Cooperative e SSR risultano liquidate sino a febbraio e, invece, i lavoratori ad oggi hanno percepito solo lo stipendio di gennaio. “Chiederemo conto alle Cooperative – conclude il segretario provinciale della Cisl Fp – per conoscere lo stato dei pagamenti del mese di febbraio”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: