Eni, chiusa l’inchiesta sulla “bomba ecologica” al petrolchimico di Gela


GELA (CALTANISSETTA) – Per 50 anni, nel petrolchimico Eni di Gela, una “bomba ecologica”, costituita da una fossa di 53 mila metri cubi, senza strati impermeabili di protezione, contenente rifiuti tossici e residui oleosi della raffinazione del petrolio, ha inquinato il sottosuolo, contaminato le falde acquifere, avvelenato il territorio fino al mare. Persino gli addetti ai lavori lo hanno denominato “buco nero”, sottolineandone l’alta pericolosità ambientale. Sulle mappe, la struttura di raccolta si chiama “Vasca A – Zona 2”, è lunga 90 metri, larga 70, profonda 8 e mezzo, si estende su una superficie di circa 6.300 metri quadrati ed è situata all’estremità orientale del complesso del petrolchimico Eni, che l’azienda sta bonificando, secondo un progetto, dalle tecnologie e soluzioni ingegneristiche d’avanguardia, approvato dal ministero dell’ambiente.Ma la magistratura, a conclusione delle indagini affidate alla guardia costiera di Gela e al nucleo speciale di intervento delle capitanerie di porto di Roma, si accinge a chiedere il rinvio a giudizio per sette dirigenti dell’Eni. Sarebbero responsabili, a vario titolo, di inquinamento ambientale, smaltimento dei residui in maniera difforme rispetto al progetto approvato, danneggiamento di una vasta area boschiva fino all’ arenile e violazione delle norme antinfortunistiche. Dagli accertamenti è risultato, oltre al “grave ritardo del crono programma approvato” che prevedeva la fine dei lavori entro il 2009, anche l’inefficacia delle “barriere bentonitiche” realizzate per impedire l’arrivo al mare delle acque di falda inquinate che vengono prelevate e trattate da un apposito impianto di depurazione. Decine di milioni di euro sarebbero stati spesi inutilmente perchè la contaminazione si sarebbe rivelata più profonda e grave (oltre le soglie di rischio consentito per lavoratori e ambiente) di quanto previsto dagli studi aziendali.

Fonte: lasiciliaweb

 

Click here to find out more! Click here to find out more!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: