20 anni dopo, per non dimenticare


Era il 23 maggio 2009 quando l’associazione Energia Messinese, diretta
emanazione del meetup I Grilli dello Stretto di Beppe Grillo a
Messina, organizzava, in ricordo della strage di Capaci, un corteo,
diremmo quasi un pellegrinaggio laico, che da Piazza Cairoli scendeva
dritto lungo via Tommaso Cannizzaro verso la Zona Falcata. Giù giù,
superato il cavalcavia, con la rabbia che saliva sempre di più ad ogni
passo per il profondo stato di abbandono e degrado in cui imperversava
(e tuttora imperversa) il nucleo storico della nostra città, il corteo
giungeva finalmente alla sua meta: l’autoparco Polizia di Stato. In
realtà, in una città disattenta come Messina, erano pochi a sapere la
motivazione legata a quella meta finale ovvero che, da parecchio
tempo, in quell’autoparco era conservata una delle automobili saltate
in aria quel 23 Maggio del 1992 a causa della furia stragista della
Mafia. Purtroppo il corteo si fermò quel giorno di fronte ad un
cancello chiuso. Negli anni successivi e fino ad oggi, i ragazzi di
Energia Messinese, gli stessi che adesso animano le iniziative del
successivamente sorto MoVimento Cinque Stelle Messina, hanno sempre
avuto nel cuore la speranza che un giorno quel potente simbolo, in
grado di toccare le corde più profonde di ognuno di noi, venisse posto
in un luogo pubblico della città, in una piazza appositamente dedicata
magari, affinché potesse diventare continuo monito a non dimenticare,
a vigilare affinché certe cose non si ripetano più. Potete immagine la
nostra gioia nell’apprendere che quell’ammasso di ferraglia, stoffa e
cenere è adesso esposta pubblicamente presso il Palazzo della Cultura.
Potete però altrettanto facilmente comprendere come la notizia che
presto l’auto sarà riportata a Palermo arrivi come un pugno nello
stomaco. La sensazione è che si sia sprecato del tempo prezioso. Che
si sia persa, adesso forse definitivamente, la possibilità di
approfittare di quella fortuna che si è avuta per tanti anni. Noi
questo non lo accettiamo.
Per questo il Movimento Cinque Stelle Messina aderisce all’appello di
Renato Accorinti e sottoscrive la richiesta da lui riproposta in
questi giorni al Questore e al Prefetto di Messina affinché si possa
esporre stabilmente, in una piazza simbolo della città di Messina,
l’auto della strage di Capaci.
Invitiamo TUTTI i Messinesi liberi a fare altrettanto, perché la
memoria è l’unica cosa che permetterà ai martiri che hanno combattuto
per noi di poter finalmente gioire, di poter finalmente pensare che la
guerra sta, finalmente, per essere vinta.
MoVimento 5 Stelle Messina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: