NOTTE MUSEI: visite gratuite sabato a Catania per “Uova d’autore” al M&F di Marella Ferrera


di Carmela Grasso

Sarà prorogata fino al 29 settembre  la mostra “Uova d’Autore” allestita da Marella Ferrera nel suo Museum & Fashion dello storico Palazzo Biscari a Catania mentre sabato prossimo, 19 maggio, in occasione della Notte dei Musei organizzata dal MIBAC(Ministero dei Beni Culturali) sarà possibile visitarla gratuitamente fino a mezzanotte (ultimo ingresso 23.30).

Lo ha deciso la stilista per consentire ai numerosi visitatori, fra cui anche scolaresche in viaggio d’istruzione nella città dell’Etna, di curiosare nella mostra più “trasversale” mai realizzata con sessanta uova di struzzo. Uova, come è noto, decorate da grandi esponenti di varie discipline artistiche in un dialogo fra le arti che ha visto insieme pittori, scultori, musicisti, attori, registi, ceramisti, designer, chef. Fra questi Franco Battiato, Giovanni Sollima, Carmen Consoli, Nicola Piovani, Mario Nanni e Lucia Sardo giusto per citarne alcuni.

Per la Notte dei Musei, l’ingresso alla mostra “Uova d’Autore” sarà gratuito, come in tutte le strutture italiane che aderiscono all’iniziativa del MIBAC. Per ragioni logistiche, però, l’entrata al museo sarà ogni mezz’ora, suddivisa in gruppi composti al massimo da 25 persone per volta. Si comincia alle 19 e si conclude alle 24. Ultimo ingresso ore 23.30.

Fra i visitatori di Uova d’Autore, nei giorni scorsi, anche alcuni giocatori del Catania Calcio che nel corso degli ultimi tre campionati hanno partecipato alla collezione con tre diverse uova decorate e firmate dai giocatori della squadra. Sono Davide Lanzafame, Giuseppe Bellusci, Toma’s Kosicky e Cristian Llama. Al termine del tour fra gli allestimenti curati da Marella Ferrera, foto-ricordo con le proprie “opere”: le uova di struzzo e… i propri bambini.

 

L’esposizione di “Uova d’Autore”

 

In mostra sessanta opere e installazioni dove le uova di struzzo – provenienti dai due struzzi femmina  Bibì e Bubù “adottati” dalla stilista –  sono il pretesto creativo intorno a cui dire e raccontare. Ma più spesso anche per raccontarsi. Quattro gli artisti che hanno affrontato il tema della ri-nascita: il musicista Giovanni Sollima con Placenta, il designer Francesco Giordano con Concepimento, lo scultore Franco Politano con Guerra e Pace e la designer Gabriella Ferrera con Come Natura Crea. E ancora il N’Uovo Spartito del compositore Nicola Piovani, il Giovane Struzzo di Franco Battiato, il Mandolovo di Carmen Consoli che ha voluto rievocare il mandolino e i ricordi legati al padre, l’ Ovòfono del cantautore Luca Madonia, Suli,Terra e Focu di Alfio Antico e Vanità di Donatella Finocchiaro.

 

Intanto, l’uovo dell’illustratore satirico Totò Calì avverte: “Se questo mondo non vi piace createne uno…N’Uovo!”.

 

La mostra è da martedì a domenica, dalle 10 alle 19. Lunedì chiuso. Biglietto unico 3 euro.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: