Caffè letterario Arte & Scienza A.S.A.S.

In una cornice confortevole come quella del Giardino d’Inverno del Ritrovo Bar Pasticceria Abbate, in via Garibaldi 64/68 a Messina, si è avuto l’appuntamento mensile del Caffè Letterario Arte & Scienza, dell’Asas. Da diversi mesi l’Associazione siciliana arte e scienza, riunisce i propri soci: poeti,  pittori, fotografi, letterati o anche soltanto amanti dell’Arte e della Cultura, per discutere e dibattere di volta in volta su vari argomenti, con attitudine costruttiva per prendere insieme ulteriore coscienza delle varie problematiche di interesse comune. Leggi il seguito di questo post »

“L’Università tunisina ha bisogno del vostro sostegno”

Appello per l’istituzione di un Comitato per la difesa dei valori accademici, per l’autonomia istituzionale e il sostegno alla Facoltà di Lettere e Filosofia della Manouba a Tunisi (FLAHM)

Sin dall’inizio dell’anno accademico 2011-2012, studenti “salafiti” sostenuti da attivisti e militanti e incoraggiati da partiti islamici organizzati, hanno attaccato numerose istituzioni universitarie, sia per imporre il niqab, il velo integrale islamico, durante le lezioni e durante gli esami, oppure per mostrare la loro disapprovazione relativa al codice di abbigliamento (giudicato irrispettoso) di un docente di sesso femminile, oppure addirittura per sfidare i programmi promossi da dipartimenti e comitati scientifici. Leggi il seguito di questo post »

Messina, l’auto della strage di Capaci

di Renato Accorinti
Ripubblico la lettera con cui chiedevo di poter esporre stabilmente, in una piazza simbolo della città di Messina, l’auto della strage di Capaci. E’ infatti di questi giorni la notizia che l’auto verrà definitivamente trasferita a Palermo. Una nuova richiesta è stata proprio oggi riproposta al Questore e al Prefetto di Messina, affinchè questo simbolo della violenza stragista mafiosa, possa essere da stimolo quotidiano, per le coscienze di una intera comunità, a ribellarci. L’appello è rivolto a tutti i cittadini perchè aderiscano alla proposta.

Tranchida, ora i CNU, in estate Enduro e Baseball internazionali

L’Assessore Regionale allo Sport  e al Turismo sottolinea il valore dei Campionati ed annuncia altri eventi internazionali in programma nel messinese.

E’ fortemente targata Regione Siciliana la 66esima edizione dei Campionati Nazionali Universitari che si svolgeranno a Messina dal 18 al 27 maggio. Forte ed incisivo l’impegno dell’Assessorato regionale allo Sport e al Turismo guidato dal messinese Daniele Tranchida, che ha ottenuto la titolarità dei Cnu grazie all’importante sforzo finanziario e organizzativo messo in campo. «L’economia messinese e in generale la città trarrà un evidente vantaggio dall’evento – ha sottolineato l’esponente del governo regionale -. Leggi il seguito di questo post »

66° Edizione dei Campionati Nazionali Universitari

E’ cominciato il conto alla rovescia in vista della 66^ edizione dei Campionati Nazionali Universitari, in programma a Messina dal 18 al 27 maggio. Una manifestazione che porterà in città circa 7mila tra atleti, tecnici e accompagnatori e che segnerà un evento storico per l’Ateneo peloritano e più in generale per Messina, visto che mai prima di oggi la città ha ospitato questa manifestazione (tre sole edizioni si sono svolte in Sicilia: due a Catania, una a Palermo). Leggi il seguito di questo post »

Dalla Sicilia al Quirinale: 45 giorni a dorso di mulo per l’ambiente

foto di Elina Gugliuzzo

di Maria Rosa Pavia

«Un mulo cadde con il ventre all’aria. A una bambina, all’improvviso, la piccola mascella si arrossò di sangue. Era il primo maggio 1947 e a Portella della Ginestra si era appena compiuta la prima strage dell’Italia repubblicana». Nasce da questa frase, letta per caso su Internet, la riflessione di Federico Price Bruno (solo Bruno all’anagrafe, aggiunge il cognome materno per affetto). «Il mulo», dice Federico, «è stato la prima vittima del massacro ma anche il compagno di fatica nel lavoro nei campi». Leggi il seguito di questo post »

TRIBUNALE CATANIA, GLI ATTI DEL PROCESSO CIVILE DIRETTAMENTE SUL PC

CATANIA – «La nuova fase di informatizzazione che da oggi caratterizza il processo civile nel Tribunale di Catania è di fondamentale importanza, prima ancora che per i professionisti coinvolti, soprattutto per l’intera comunità: migliorando i tempi e i meccanismi della giustizia, infatti, si rende un servizio concreto ai cittadini». Il presidente del Tribunale etneo Bruno Di Marco ha annunciato con queste parole l’avvio a valore legale dei depositi telematici, durante la conferenza stampa di questa mattina al Palazzo di Giustizia. «Dopo le notifiche telematiche, avviate nel settembre 2011 – ha continuato Di Marco – a partire da oggi anche i decreti, le ordinanze, le sentenze e i processi verbali d’udienza emanati dal giudice, così come gli atti e i documenti delle parti, degli avvocati e dei consulenti, tra cui le citazioni, le comparse, le memorie e i ricorsi, potranno essere trasmessi in digitale ai cancellieri, i quali a loro volta li depositeranno telematicamente».

Leggi il seguito di questo post »