Vertenza Messinambiente: FP CGIL azienda cittadina al collasso. Vertice in Prefettura fallito il tentativo di conciliazione. Gli effetti strabilianti dell’Amministrazione Buzzanca & Ruggeri


Si è  tenuto in data odierna il vertice in Prefettura per esperire  il secondo tentativo di conciliazione e di raffreddamento del conflitto a causa del mancato pagamento dello stipendio . A Presiedere il vertice il Capo di gabinetto la dr.ssa Natalia Ruggeri. Nel corso dell’incontro, il liquidatore della Messinambiente ha precisato di :” non poter indicare una data certa  in relazione ai mancati trasferimenti da parte dell’ATOME3 .tra l’altro il Di Maria ha affermato che già da domani rallenterà notevolmente la raccolta dei rifiuti per mancanza dei carburanti nei mezzi atteso che la società che rifornisce gli auto compattatori non anticiperà più il carburante a causa al notevole debito maturato dalla Messinambiente.

Anche le officine non riparano più i mezzi per i medesimi motivi (situazione debitoria maturata).

L’ingegnere Ruggeri e l’Avv Scurria presenti all’incontro hanno chiesto al Prefetto di intervenire presso la Commissione di garanzia ,affinché lo sciopero non venga autorizzato o differito  nella consapevolezza che la crisi di liquidità sarà risolta in tempi brevissimi.

Le organizzazioni sindacali hanno preso atto dell’assoluta mancanza di risposte  relativamente al mancato pagamento degli stipendi né passi in avanti sono stati fatti rispetto a regolarizzazione dei contributi previdenziali né tantomeno per tutta la materia che attiene alla delicata normativa sulla sicurezza individuale e generale su lavoro che era stato motivo di conflittualità nei mesi scorsi.  Le OO.SS. hanno espresso forti preoccupazioni per le dichiarazioni rese dal liquidatore della Messinambiente relativamente alla prosecuzione del servizio che rimane per per il lavoratore fondamento principale per la propria attività lavorativa. Pertanto , hanno confermato lo sciopero per il sedici maggio del 2012. Siamo al ridicolo, alla farsa  – commentano Clara Crocè Segretario Generale della FP CGIL e Carmelo Pino  Segretario del settore- adesso  l’ingegnere Ruggeri e l’Avv. Scurria chiamano in soccorso la Commissione di garanzia per censurare lo sciopero dei lavoratori.

  Al netto  dello sciopero delle maestranze , ormai è  di tutta evidenza che la raccolta dei rifiuti è destinata al fermo. Senza manutenzione e gasolio per gli automezzi, difficilmente gli operatori potranno garantire il servizio della raccolta , a  meno che non si intenda procedere a spintoni. La circostanza non ci sorprenderebbe – concludono Crocè e Pino- ormai ci stiamo abituando  agli effetti strabilianti dell’Amministrazione Buzzanca & Ruggeri .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: