Spazio Pubblicitario: Lusinghieri risultati agli esami di certificazione Trinity per gli alunni della Primaria dell’I.C. “Manzoni – Dina e Clarenza”


di Giacomo Gugliandolo

Si sono svolti il 10 maggio scorso nei locali del plesso “Manzoni”, alla presenza dell’esaminatrice Ms. DEE MAHER, gli esami di certificazione TRINITY COLLEGE livello base A 1 per gli alunni delle classi IV –V dei plessi di Scuola Primaria “Collereale” e “Isolato 88” che hanno frequentato rispettivamente i percorsi formativi “My funny Language” e “Waypoints”, C-1-FSE-2011-2543. I citati percorsi formativi sono inseriti nel Piano Integrato dell’Istituto Comprensivo “Manzoni – Dina e Clarenza” di cui alla C.M. AOODGAI 4462 del 31/03/2011 e autorizzato con la C.M. AOODGAI 12281 del 31/10/2011.

Tutti gli alunni hanno dato una buona dimostrazione delle competenze acquisite, superando senza problemi e con una buona valutazione gli esami di certificazione Trinity College, livello A1.

I corsi “My funny Language” e “Waypoints”, C-1-FSE-2011-2543, hanno suscitato un vivo interesse e una motivata partecipazione degli studenti della  Scuola Primaria, ottenendo altresì un elevato grado di soddisfazione da parte delle famiglie degli alunni, che hanno apprezzato lo sforzo fatto dalla Scuola per fornire ai propri figli un titolo di studio di riconosciuto rilievo internazione attraverso l’Ente certificatore per la lingua inglese nel mondo TRINITY COLLEGE, spendibili nel corso degli studi, nel passaggio tra i vari sistemi educativi e nell’ambito del lavoro.

Nella nuova prospettiva di unità e mobilità europea, infatti, la certificazione dei livelli raggiunti occupa un ruolo fondamentale e diventa un aspetto  essenziale della valutazione degli apprendimenti linguistici. E’ necessario che le competenze acquisite dagli studenti siano riconoscibili a livello internazionale sia nel campo scolastico sia in quello professionale.

I percorsi formativi hanno pienamente raggiunto le finalità prefissate dalla Scuola di fare approfondire i livelli di conoscenza degli allievi nella lingua comunitarie inglese; di facilitare l’accostamento degli studenti alla cultura, civiltà, tradizioni e musica di un importante Paese comunitario come la l’Inghilterra e di fare conoscere le modalità per apprendere la lingua straniera in vista di competenze pragmatico-comunicative, come costante dell’intero percorso formativo.

I corsi si sono avvalsi di due validissimi esperti esterni di didattica e metodologie della lingua inglese, rispettivamente nelle persone della prof.ssa Rosalba Rizzo e del prof Leopoldo Urbani, che hanno svolto il proprio compito con grandissima serietà e competenza.

Le figure professionali esterne sono state brillantemente supportate con grande dedizione, professionalità e spirito di servizio dalle docenti tutor della scuola Angela Barbera e  Fausta Timpano per il corso “My funny Language” e dalle insegnanti Grazia Longorio e Anna Pagano per il corso “Waypoints”.

Il lavoro didattico, svolto con grande sinergia e sintonia da esperti esterni e docenti tutor della scuola, ha consentito il raggiungimento di risultati davvero apprezzabili. I metodi utilizzati,  sono stati  il comunicativo ed il nozionale funzionale, oltre alle metodologie della didattica laboratoriale, del project work, della simulazione/Role playng e la discussione in lingua.

Le molteplici e diversificate attività didattiche proposte, tra cui l’ascolto di dialoghi e canzoni, particolarmente apprezzati dagli studenti, le attività di interazione comunicativa in aula,  volte a fissare ed ampliare le conoscenze apprese in modo funzionale al raggiungimento degli obiettivi prefissati e lo sviluppo delle capacità comunicative scritte e orali, hanno consentito agli studenti di arricchire il loro bagaglio di conoscenze linguistico/comunicative specifiche durante il loro percorso di apprendimento e di preparasi agli esami di certificazione nel modo migliore.

Gli obiettivi raggiunti sono stati quelli di favorire l’autonomia personale; di stimolare la curiosità e la presa di coscienza da parte degli alunni di restare sempre parte attiva ed operante, con lo scopo precipuo di servirsi della lingua straniera a proprio vantaggio nel mondo del lavoro.

Le verifiche sono state strutturate in modo da dare fiducia al candidato, motivandolo ad utilizzare la lingua inglese e, nel contempo, misurando i progressi. Le conoscenze linguistiche richieste sono sempre state proporzionate al grado.

Gli studenti, per accedere agli esami di certificazione, hanno dimostrato di sapersi orientare con sufficiente disinvoltura nel comprendere semplici messaggi orali riguardanti la vita quotidiana e, altresì, di saper interagire in scambi dialogici, usando lessico e pronuncia adeguati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: