Disservizi e caos nella sede della terza Circoscrizione


Messina – Da ben due settimane nella sede della terza Circoscrizione di Camaro regna un disordine amministrativo senza precedenti, le cui conseguenze si riflettono negativamente soprattutto sugli utenti per i disservizi che questi quotidianamente subiscono! La denuncia è del consigliere Libero Gioveni che stigmatizza pesantemente la gestione amministrativa di una Circoscrizione che, oltre ad essere ubicata in una posizione strategica per l’intera città essendo a ridosso dello svincolo di Messina Centro, conta ben 64.000 abitanti, di fatto totalmente privi di quei servizi basilari che dovrebbero essere resi da un reale e funzionale decentramento amministrativo. Non volendo entrare nel merito di quei servizi NON RESI ai cittadini che, pur giudicati necessari per un territorio così vasto e popoloso non sono mai partiti nonostante più volte richiesti dallo stesso Gioveni (come quello per esempio del prezioso servizio di rilascio o rinnovo delle carte d’identità), in queste ultime due settimane è accaduto in particolare che la segretaria amministrativa, posta in ferie dal Dirigente al Decentramento, non è stata adeguatamente sostituita; ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata quella che nessuno fra le figure professionali in servizio, ad eccezione di un’addetta che ha l’obbligo di recarsi ben 3 giorni alla settimana nel centro servizi di Bordonaro lasciando quindi scoperta la sede principale di Camaro, possiede l’autorizzazione alla firma per le autentiche dei certificati anagrafici e di stato civile.

Ci è mancato poco addirittura che gli stessi cittadini, in dei concitati momenti di tensione venutesi a creare con l’incolpevole personale presente, non chiamassero in più occasioni i Carabinieri per denunciare quella che si può definire una chiara interruzione di pubblico servizio. Anche l’attività politica ha subìto dei rallentamenti, in quanto mancando la figura di segretario verbalizzante delle sedute, si è dovuto persino ricorrere in una occasione alla prestazione della segretaria della seconda Circoscrizione, senza considerare che anche delle note per delle segnalazioni urgenti (per esempio quelle per espurghi fognari) sono rimaste a giacere per giorni e giorni sulla scrivania, con le immaginabili conseguenze per quei cittadini che avevano la fogna in casa. Per tutto quanto scandalosamente accaduto Gioveni, attraverso una pregiudiziale consiliare, ha subito impegnato il Presidente De Salvo a risolvere politicamente la questione attraverso l’urgente investitura dell’assessore al Decentramento Franco Mondello che è stato quindi avvisato degli incresciosi disservizi. Quest’ultimo, con grande senso di responsabilità, ha immediatamente richiesto al segretario generale del Comune Alligo l’impiego di altro personale da utilizzare nelle tre sedi della terza Circoscrizione (Camaro, Provinciale e Bordonaro), facendolo eventualmente ruotare da altri Dipartimenti. Si attende adesso che dalle parole si passi subito ai FATTI.

Il Consigliere UDC della Terza Circoscrizione

                                             Libero Gioveni

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: