La corsa agli armamenti non conosce crisi: 14 miliardi per 131 cacciabombardieri F35


Mentre Giulio Tremonti propone una manovra di tagli che – secondo lui – permetterebbe all’Italia di rispettare gli impegni assunti con l’Europa (“pareggio del bilancio entro il 2014”) un altro ministro, La Russa, si appresta a rifinanziare il programma Joint Strike Fighter (JSF), finalizzato alla realizzazione del F-35 Lightning II, caccia multiruolo capace di sfuggire ai radar. In tempi di vacche magre, un controsenso: “Sospendere fino al 2014 il programma di acquisizione dei 131 aerei e poi ridurlo almeno del 50% consentirebbe di ottenere nel triennio risparmi per 3,6 miliardi di euro.

Oltre che dal punto di vista economico, il problema assume rilievo anche dal punto di vista giuridico. Negli atti del governo del 24 marzo 2009 si legge che le principali missioni assegnate all’JSF saranno di “proiezione in profondità del potere aereo, soppressione dei sistemi di difesa anti-aerea avversari, supporto nell’ottenimento della supremazia aerea, supporto ravvicinato alle forze d terra, raccolta informazioni e dati”. Inoltre, il dossier redatto dal Servizio Studi del Dipartimento difesa chiarisce: “L’Italia sta costruendo un aereo d’attacco che può trasportare ordigni bellici convenzionali e nucleari”, introducendo un concetto di “offesa”, non previsto dall’articolo 11 della Costituzione (“L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa …” ).
In sostanza, mentre il governo sta pensando di ritoccare le pensioni, di inasprire il prelievo fiscale e di potare – ancora una volta – il bilancio di molti ministeri, l’Italia vuol continuare la sua corsa agli armamenti. Del resto, lo Stato è il primo produttore di armi del paese, essendo ben presente nell’azionariato dell’industria: “Infatti, la positività dei bilanci, sia di Finmeccanica sia di Fincantieri a decorrere dal 2001, ha consentito riconoscimenti di dividendi significativi al Ministero dell’Economia”, si legge nel rapporto di Barbato.

Fonte: Tiscali news

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: