Manovra: stretta sulla scuola, blocco degli organici e di tutti i professori di sostegno


Impedire che dal 2012 possa tornare a crescere il numero di cattedre e di posti da amministrativo, tecnico ed ausiliario, allargare le competenze sul sostegno agli alunni disabili a tutto il personale docente, aumentare i controlli sulle diagnosi che indicano il supporto didattico agli alunni con problemi di apprendimento, accorpare le segreterie delle scuole materne, elementare e medie, affidare gli istituti più piccoli a presidi temporanei: sono le novità principali che il governo, attraverso la manovra economica, ha intenzione di adottare sul fronte della scuola per continuare a mantenere, anche nel 2012, la politica del rigore introdotta a fine 2008 con i tagli triennali contenuti nella legge 133.
Nelle bozze che circolano sulla manovra economica è evidente l’intenzione del governo di mantenere in essere la soppressione di circa 85mila posti da docente ed almeno altri 45mila come personale scolastico di supporto: “a decorrere dall’anno scolastico 2012/2013 – si legge – le dotazioni organiche del personale docente, educativo ed Ata della scuola non devono superare la consistenza delle relative dotazioni organiche dello stesso personale determinata nell’anno scolastico 2011/2012 in applicazione dell’articolo 64 della legge 6 agosto 2008, n. 133″.
About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: