Isabella Bossi Fedrigotti apre la prima edizione di TaoBuk (1-15 luglio)


Isabella Bossi Fedrigotti

Presenta Rosa Maria Di Natale – giornalista, venerdì 1 luglio – ore 18.30 – Villa Comunale – Taormina

di Ornella Sgroi

Sarà la giornalista e scrittrice Isabella Bossi Fedrigotti, firma autorevole del Corriere della Sera e già Premio Campiello con il romanzo “Di buona famiglia”, ad inaugurare la prima edizione del TAOBUK, venerdì 1 luglio alle 18.30. All’ombra delle piante secolari della Villa comunale di Taormina, Isabella Bossi Fedrigotti, in compagnia della giornalista Rosa Maria Di Natale, incontrerà i suoi lettori per dialogare sul tema Il Rorgimento e i 150 anni dell’Unità d’Italia nell’abito della omonima sezione del Festival, partendo dal suo romanzo “Amore mio, uccidi Garibaldi” edito da Longanesi. Un quadro appassionato degli eventi militari e politici che travolsero il Trentino all’indomani dell’Unità d’Italia, che fanno da sfondo alla trepidante vicenda privata dei due protagonisti, delle loro famiglie e del loro contorno di amici, tratteggiata dall’autrice attraverso le lettere dei suoi bisnonni raccolte con amore e tradotte in romanzo.

 

Villa Comunale di Taormina

Al termine dell’incontro con Isabella Bossi Fedrigotti, la proiezione di “Goor”, originale ed efficace docufilm di Alessandro De Filippo sul tema dell’immigrazione, inaugurerà la sezione “Rotte del Mediterraneo” che ospiterà, nel corso del Festival, due autori che dal Mediterraneo hanno tratto ispirazione: Andrea Angeli ed Etgar Keret.

Spazio anche alla scrittura al femminile, nel primo weekend del Taormina Book Festival, con la rassegna Par(ab)ola di donna che vedrà protagonista dei dialoghi con il pubblico, sabato 2 luglio, la siciliana Giuseppina Torregrossa con “Manna e miele, ferro e fuoco” edito da Mondadori. Un nuovo romanzo con cui l’autrice de “Il conto delle minne” torna ai suoi temi più cari: la femminilità e la sua terra. Una Sicilia nobile e feroce, terra di pazzi e sognatori, di aranceti e solfatare, palcoscenico sul quale grandezza e miseria delle umane passioni prendono vita nel canto di una donna alla ricerca della propria libertà. L’incontro sarà condotto da Elvira Seminara, giornalista e scrittrice.

Ospite di TAOBUK, sempre sabato 2 luglio, sarà anche la giornalista e scrittrice Silvia Ballestra con “I giorni della rotonda” edito da Rizzoli. Un romanzo rivelatore delle tante rimozioni della storia italiana recente, scritto dall’autrice alternando i toni dissacratori e ironici di sempre con un incedere più amaramente assorto, per ripercorre gli anni Ottanta e ricordare che è allora che l’Italia, fra silenzi e superficialità, ha imboccato la strada del declino. Dialogherà con l’autrice Antonella Ferrara, direttore del Festival.
Domenica 3 luglio, sempre alle 18.30 nei giardini della Villa comunale,  sarà la volta di Roberto Gugliotta, giovane giornalista e scrittore messinese, autore insieme a Giovanni Vizzaccaro de “Il picciotto e il brigatista” (Fazi editore). Un romanzo-verità basato su interviste condotte sul campo dagli autori, durante lunghissime sessioni con due detenuti eccellenti: un pentito di mafia e una colonna delle BR.
Il Taormina Book Festival, diretto da Antonella Ferrara, è promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Taormina, con il patrocinio della Provincia Regionale di Messina, della Regione Sicilia, dell’Università degli studi di Catania, dell’Università degli studi di Messina, dell’Associazione Albergatori Taormina e del Comitato Taormina Arte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: