In Sicilia l’emergenza rifiuti è dietro l’angolo


«Non c’è nessuna garanzia sul pagamento degli stipendi di maggio, giugno e la quattordicesima, anzi si profila il solito lungo periodo di ritardi. I lavoratori del Coinres sono davvero stanchi di una situazione disastrosa e incancrenita che individua nei sindaci i maggiori responsabili, ma certamente, non i soli». Ad annunciare lo stato di agitazione dei lavoratori del Coinres, il consorzio che si occupa della raccolta rifiuti
nei paesi del palermitano, è Francesco Ferrara, segretario provinciale Fit-Cisl  Ambiente. «In una situazione
catastrofica come questa – ha spiegato -, non possiamo più continuare a chiedere ai lavoratori di garantire
con continuità i servizi di raccolta, attività che, con sacrificio, hanno garantito fino ad oggi nonostante i
mancati pagamenti. Ma ora, non ci sono più le condizioni minime per la garanzia dei servizi, organizzeremo
subito le assemblee negli autoparchi e proclameremo già nei prossimi giorni uno sciopero generale».
Ma, spiegano dalla Fit, l’emergenza rifiuti è dietro l’angolo nella maggiore parte dei comuni dell’Isola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: