Risanamento: quali tempi per il progetto dei 46 alloggi di Camaro Sottomontagna?


Messina – Rischiava (e rischia) di diventare una delle classiche “farse” cittadine il progetto per la realizzazione dei 46 alloggi di Camaro Sottomontagna inserito nell’ambito “C” del Risanamento. Non si contano più, infatti, le vicissitudini, gli annunci, i sopralluoghi e le difficoltà che hanno accompagnato l’iter progettuale di un’opera pubblica che, grazie alla delibera di giunta n. 133 del 20/07/2006 che ha dovuto modificare la storica delibera del Consiglio Comunale n. 10/C del 1994 relativa alle priorità d’ambito (a seguito di uno sgombero coatto da parte delle FS), riuscirà a dare una dimora dignitosa a circa 35 famiglie che vivono pericolosamente proprio sotto le arcate del ponte FS di Camaro (recentemente oggetto di interventi da parte di RFI) e ad un’altra decina di nuclei residenti nelle fatiscenti baracche della limitrofa via Quintino Mollica.

Le ultime parole famose sono state le seguenti: “…a giugno inizieranno i lavori!” Ebbene, ci si ritrova già a fine mese e ancora non si hanno notizie ufficiali sul buon esito dell’annosa vicenda! Infatti:

  • dopo i prevedibili rallentamenti dovuti ai contenziosi nati con i privati per i diversi procedimenti espropriativi nelle zone oggetto di intervento;
  • dopo il bando di gara scaduto il 27 maggio 2010 dell’importo di 9 milioni e 344.000 euro;
  • dopo l’aggiudicazione dei lavori da parte dell’impresa “Co.Edil s.r.l.” di Paternò che aveva applicato un notevole ribasso d’asta del 46% inducendo l’UREGA (l’ufficio regionale per le gare d’appalto) ad approfondirne i motivi valutandone la legittimità e quindi l’ammissibilità;
  • dopo il sopralluogo della III Commissione Comunale del 19 gennaio scorso che, col senno di poi, appare essere stata adesso come la classica “passerella”;
  • dopo che l’UREGA ha ritenuto valide le giustificazioni addotte dall’impresa sull’eccessivo ribasso applicato nell’offerta;

SI ATTENDE ANCORA la consegna formale dei lavori da parte dell’IACP.

Per tali motivi e considerata, altresì, l’incertezza che ormai regna fra i futuri assegnatari, il consigliere della Terza Circoscrizione Libero Gioveni invita il neo assessore al Risanamento Roberto Sparso a interloquire con il Commissario dell’IACP Laface al fine di conoscere i motivi dei ritardi nella realizzazione dei 46 alloggi di Camaro Sottomontagna, auspicandone così l’immediato avvio dei lavori.

 Il Consigliere UDC della Terza Circoscrizione

                                                    Libero Gioveni

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: