Tennistavolo disabili: Ancora medaglie azzurre nelle gare del torneo internazionale di Bayreuth, in Germania


di Antonio Spoto

Paola Bevilacqua

Il torneo internazionale di Bayreuth si chiude per l’Italia con un bilancio complessivo di sei medaglie di cui una d’oro (Zorzetto in classe 4 femminile), quattro d’argento e una di bronzo, e quattro quarti posti. Un buon bottino sicuramente, in attesa tuttavia di un ricambio generazionale che in molte nazioni è già in atto da tempo.

A conquistare l’Argento sono state la squadra maschile di classe 2 formata dal veronese Federico Crosara (S. Marco Verona) e dal bolzanino Julius Lampacher (Sv Lana) e quella femminile di classe 4-5 composta da Valeria Zorzetto (H81 Vicenza) e da Marisa Nardelli (PolHa Firenze).
Ottimo il torneo della squadra maschile scaligero-altoatesina che ha visto un Federico Crosara mostrare a tratti il suo talento specie contro la squadra mista di Spagna e Irlanda e quella di Italia (Giuseppe Vella) e Polonia, e un Julius Lampacher davvero brillante specialmente specialmente nella sfida tutta italiana con Giuseppe Vella da lui vinta per 3-1. Nonostante due sconfitte con Austria/Israele e Francia, l’Italia di Crosara e Lampacher ha chiuso al secondo posto alle spalle della Francia e davanti a Spagna/Irlanda.
Nella classe 4-5 femminile, il consolidato binomio Nardelli-Zorzetto è giunta finale senza perdere una partita. Ha dominato prima il proprio girone battendo per 3-0 la Serbia, per 3-0 la Polonia e per 3-0 la squadra mista Norvegia/Austria, e poi la semifinale contro Francia/Slovenia vinta anche questa per 3-0.
In finale, Valeria e Marisa non sono riuscite a sfatare il tabù svedese cedendo ancora una volta alle scandinave Anna Karin Alquist e Ingela Lundback per 3-0. Un punteggio bugiardo in quanto nei primi due singolari la Nardelli ha ceduto solo al quinto set alla Alquist, dopo essere stata in vantaggio 2-0, e anche la Zorzetto alla Lundback contro cui conduceva 2-1.
Il bilancio delle squadre italiane è completato da due quarti posti: quello della squadra maschile di classe 7 composta da Andrea Furlan e Davide Scazzieri, e quello della squadra femminile mista Italia/Slovenia di classe 10 con l’azzurra Paola Bevilacqua.
La squadra maschile ha vinto il proprio girone battendo per 3-0 la Germania, per 3-0 la Russia e per 3-2 il Belgio al termine di una sfida a dir poco incandescente. Poi si è è arresa in semifinale per 3-1 alla squadra mista Cina/Gran Bretagna ritrovando il Belgio nella finalina per il terzo posto. Questa volta Furly e Davide non sono mai riusciti a entrare in partita anche perché piuttosto stanchi al termine di una giornata intensa.
Decisamente positivo è stato il torneo a squadre della Bevilacqua che ha fatto cinque punti su cinque nel girone contro Olanda/Israele e Germania/Russia arrendendosi solo alle fortissime turche di Turchia 1.
Dopo la sconfitta in semifinale con la Francia, la giocatrice milanese ha vinto entrambi i suoi singolari nella finale per il bronzo con Turchia 2, ma purtroppo la sua compagna, la slovena Jolanda Belavic, non si è dimostrata all’altezza della situazione. Nelle gare individuali del torneo la medaglia d’oro porta la firma di Valeria Zorzetto (H81 Insieme Vicenza), vincitrice della classe 4 femminile. La giocatrice vicentina ha vinto tutte le partite, battendo nel girone la pluricampionessa olimpica, la tedesca Crsitiane Pape (ormai fuori dal circuito e presente in via eccezionale al torneo di casa) poi medaglia di bronzo.Dopo aver sconfitto in semifinale la giovanissima tedesca (appena tredici anni) Sandra Mikolashek per 3-0, l’azzurra vicampionessa paralimpica di Atene 2004, ha sconfitto in finale la serba Zorica Popadic annullando un match point nel quinto set prima di
imporsi per 14-12.

Un altro grande risultato è stato quello ottenuto da Giuseppe Vella (Il Gattopardo) nel singolare maschile di classe 2. Il giocatore siciliano non ha trovato ostacoli sulla propria strada, vincendo anche il derby italiano con il veronese Federico Crosara. Il
match più difficile Vella l’ha vinto in semifinale contro l’austriaco Hans Ruep (12-10 al quinto) giocando davvero bene i punti importanti. Nulla da fare, invece, per lui in finale contro il forte francese Fabien Lamirault vittorioso in tre set. L’altra medaglia d’argento l’ha conquistata Marisa Nardelli (Polhafi Firenze) nel singolare di classe 5 femminile. La giocatrice fiorentina si è imposta alla polacca Barbara Rompa nel match decisivo per l’argento, cedendo invece alla svedese Ingela Lundback nella partita che valeva la medaglia d’oro.

La quarta medaglia italiana è sempre donna con Paola Bevilacqua (Sandonatese), protagonista nel singolare femminile di classe 10. Tre belle vittorie per l’ex campionessa assoluta italiana e due sconfitte con la forte turca Umran Ertis e la francese Audrey Le Morvan. A completare il bilancio azzurro delle gare individuali del torneo di Bayreuth sono due quarti posti in campo maschile. Quelli di Andrea Furlan (Tt Abano) nella classe sette e di Jiulius Lampacher nella classe 3.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: