IMMIGRATI: 840 I PROFUGHI GIUNTI A LAMPEDUSA, 117 DONNE E 28 BIMBI

(AGI) – Lampedusa, 22 giu. – Sono complessivamente 840 i profughi giunti a Lampedusa questa sera, dopo le 19.30, a bordo di un barcone in grande difficolta’ soccorso oggi pomeriggio a 16 miglia dall’isola. Tra loro 117 donne e 28 bambini. I migranti sono tutti di provenienza sub-sahariana, partiti dalla Libia alcuni giorni fa. Erano su una carretta del mare di circa 20 metri “che sbandava pericolosamente a causa della gran numero di persone a bordo”, spiegano fonti della Guardia costiera. Solo l’intervento dei militari della Capitaneria, saliti a bordo per governare il malconcio natante e distribuire pesi, ha impedito che si rovesciasse e si verificasse una nuova tragedia dell’immigrazione. Si tratta dello sbarco record per Lampedusa. Alcune settimane prima in 932 erano giunti a Pozzallo, nel ragusano.

MINORI SFRUTTATI PER SPACCIARE, DIECI CONDANNE A MESSINA

Si è conclusa con dieci condanne l’udienza preliminare dell’operazione “Polifemo” relativa ad un gruppo che spacciava droga a Messina e che aveva messo in piedi una rete dello smercio nel quartiere di Giostra e nei pressi di piazza Municipio. Un’associazione, secondo l’accusa, particolarmente pericolosa, che avrebbe impiegato minorenni per spacciare la droga. In dieci hanno chiesto il rito abbreviato.

Leggi il seguito di questo post »

Samuele Bersani – Che Vita!… con il Ponte

di

 

Sicilia, ARS: deputato con precedenti? E’ uno di noi!

Catalano, uno di noi. Eee.., uno di loro

Voto segreto, baci e abbracci alla faccia del pubblico

Il deputato Santi Catalano del PID era subentrato al deputato Fortunato Romano; ma la Commissione Verifica Poteri ne aveva deliberato la decadenza perché era già “non candidabile” al tempo delle elezioni. Infatti Catalano era stato sottoposto a giudizio per il reato di abusivismo edilizio; condannato in primo grado, in appello aveva patteggiato la pena. Leggi il seguito di questo post »

Sfida Di Pietro-Bersani su vertice

(ANSA) – ROMA, 22 GIU – Botta e risposta fra Di Pietro e Bersani sulla richiesta di convocare una riunione di coalizione per dar vita ad una ‘vera alternativa’. Di Pietro alla Camera dice: ‘Se c’e’ un partito di maggioranza nell’opposizione convochi al piu’ presto un incontro per decidere il da farsi’. Risponde Bersani: ‘Di riunioni ne faremo finche’ vorremo, ma l’alternativa sta nel Paese, in una riscossa civica e morale che riesca ad affrontare i problemi’. E Di Pietro di rimando: ‘Dalle parole passiamo ai fatti’.

Scossa di terremoto magnitudo 2,2 in provincia di Messina

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.2 è stata registrata dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia questa mattina alle 11.02 nel distretto sismico della Sicilia settentrionale. L’epicentro è stato individuato nella zona di contrada Contura a Sinagra, in provincia di Messina, ad una profondità di 7.3 chilometri. La zona della Sicilia settentrionale è stata interessata da fenomeni sismici nell’ultimo periodo. La scossa di oggi ha interessato in prevalenza la provincia di Messina e in particolare i comuni di Brolo, Castell’Umberto, Ficarra, Floresta, Librizzi, Montagnareale, Piraino, Raccuja, San Piero Patti, Sant’Angelo di Brolo, Tortorici e Ucria. La scossa è stata distintamente avvertita dalla popolazione soprattutto sulla costa ma non sono noti danni a persone o cose.

Maturità: l’errore di non inserire il tema sui 150 anni dell’Unità d’Italia

di Fabio Mazzeo

Perché non c’era la traccia sull’Unità d’Italia tra i temi per la maturità? Se solo perché facilmente prevedibile, quindi il rischio copia in tasca, la decisione mi sembra miserabile rispetto all’importanza di cogliere da un’intera classe generazionale cosa è rimasto di tanti eventi, tanta tv, tanta retorica ma anche tanti esempi positivi, di un tema decisivo e non solo all’interno di un’aula scolastica.

Mi rimane la curiosità di sapere cosa ne avrebbero scritto i giovani, e al limite perfino di sapere da quali spunti avrebbero copiato. Mi sarebbe piaciuto leggere i temi dei ragazzi della Lombardia e del Veneto, di tutta quella zona geografica che non esiste e che i leghisti chiamano Padania. E avrei voluto leggere cosa ne avrebbero scritto i ragazzi del Sud.

Leggi il seguito di questo post »