De Luca (Sicilia Vera):” il governo Lombardo ha tagliato i fondi ai comuni”

“La furia demolitrice-riformatrice del Pd ha causato durante la finanziaria la cancellazione di tutte le riserve che da anni garantivano agli enti locali di poter far fronte a molti servizi indispensabili per le collettività quali ad esempio trasporto scolastico, asili nido, smaltimento rifiuti delle isole minori recupero dei centri storici”. A dirlo e’ l’on Cateno De Luca, deputato regionale di Sicilia Vera che ha aggiunto: “In commissione bilancio si era concordato con il voto favorevole del Pd di ripristinare la gran parte di queste riserve per evitare il collasso finanziario dei comuni o un ulteriore salasso nei confronti delle famiglie meno abbienti, costrette a pagare servizi che venivano garantiti dal fondo delle autonomie locali”. “

Leggi il seguito di questo post »

Tagli Difesa, La Russa: nessuna preoccupazione …. Per l’industria militare

Le Bourget, 20 giu. “Ci sono tagli per lo più nella spesa corrente, non sugli investimenti. Non ci sono tagli preoccupanti”. Così il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, dal salone aeronautico di Le Bourget, precisando che tutto “il sistema deve fare i conti con l’attuale quadro economico” anche se, ha concluso “non vedo preoccupazioni particolari per l’industria militare”. ”Non è cambiato l’orientamento” sulle quattro fregate militari Fremm, che vengono costruite da Orizzonte sistemi navali (Finmeccanica-Fincantieri), e che l’Italia valutava se acquistare per la Marina Militare. Nessun accenno alle ripercussioni che avranno i tagli previsti dalla prossima manovra sul trattamento economico del personale il quale, visti i precedenti, ogni qualvolta che il mefistofelico ministro apre bocca sono ormai adusi ad ogni tipo di gesto scaramantico, l’unica protezione ormai rimasta.

Codice dell’Ordinamento militare: il Consiglio dei ministri scopre l’acqua calda

www.grnet.it – Roma, 21 giu – Alcuni giorni fa, precisamente il 16 giugno, il Consiglio dei ministri ha varato un decreto legislativo che prevede “39 aggiustamenti e 166 correttivi e l’inserimento della nuova norma che disciplina il divieto di associazione militare”.
Tra tutte, spicca la norma che disciplina il “divieto di associazione di carattere militare” con il chiaro ammonimento che sarà “punito chiunque promuova, costituisca, organizzi o diriga associazioni di carattere militare, le quali perseguono, anche indirettamente, scopi politici”, dove per “associazioni di carattere militare si intendono quelle costituite mediante l’inquadramento degli associati in corpi, reparti o nuclei, con disciplina ed ordinamento gerarchico interno analoghi a quelli militari, con l’eventuale adozione di gradi o di uniformi, e con organizzazione atta anche all’impiego collettivo in azioni di violenza o minaccia. E’ vietato l’uso di uniformi o divise”.

Leggi il seguito di questo post »

Avvocati: Il Consiglio nazionale forense in seduta itinerante a Messina

Logo Consiglio Nazionale Forense

Riforma della professione forense, intercettazioni e riforma della giustizia i temi affrontati

Messina 23/6/2011.  Rilancio sulla riforma della professione forense, approvata dal senato ma ancora in attesa di essere esaminata alla camera, e dibattito sulla segretezza delle comunicazioni. Sono questi i principali temi che il Consiglio nazionale forense  affronterà nella sua trasferta a Messina, prevista per il 23 e 24 giugno.

La trasferta messinese si inserisce in un programma di sedute itineranti che il Cnf programma in tutta Italia per rafforzare il legame con le realtà locali, approfondire insieme ai Consigli dell’Ordine forense i temi all’attenzione dell’avvocatura, raccogliere informazioni sul funzionamento della macchina giudiziaria in loco, e offrire sostegno alla risoluzione delle eventuali criticità. Leggi il seguito di questo post »

Dimmi con chi vai, ti dirò chi sei

Il Dr. Antonio Giangrande, Presidente dell’Associazione Contro Tutte le Mafie, sodalizio nazionale riconosciuto dal Ministero dell’Interno, in occasione del progetto “DIMMI CON CHI VAI, TI DIRO’ CHI SEI”, non curante delle ritorsioni, è orgoglioso di presentare le video inchieste esclusive prodotte. Accurata ricerca e sapiente montaggio logico di servizi giornalistici presenti sul web: sconosciuti, censurati, persi, dimenticati. Le tv e i portali web d’informazione hanno facoltà d’uso gratuita del filmato che più aggrada, con citazione della fonte.

Dai filmati si possono trarre spunti di indignazione e vergogna, ma anche spunti di approfondimento da ricavare dalle inchieste testuali tematiche e territoriali su www.controtuttelemafie.it .

L’INNO SCONOSCIUTO

http://www.youtube.com/watch?v=73xWk8zfuU8  Leggi il seguito di questo post »

RACKET: DE CANDIA INIZIA SCIOPERO DELLA FAME. ALFANO (IDV): “ISOLATA E MESSA ALLA PORTA DALLO STATO”

“Franca De Candia, la donna che negli anni 90 aveva denunciato i suoi strozzini divenendo l’immagine italiana dell’antiusura, ha firmato oggi la rinuncia al ricovero e ha abbandonato l’ospedale contro il parere dei medici per recarsi a Roma ed essere ricevuta dal commissario straordinario antiracket Giancarlo Trevisone. Solo che la porta del suo ufficio per la De Candia è rimasta chiusa”.

Sonia Alfano, parlamentare europeo e presidente dell’associazione nazionale Familiari Vittime di Mafia, ha appena terminato di parlare al telefono con la De Candia, che in lacrime le ha annunciato la decisione di iniziare da domani, davanti al Viminale, uno sciopero della fame sine die e di continuare quello dei farmaci salvavita. Leggi il seguito di questo post »

Milazzo, visita e degustazione il 25 e 26 giugno

Locandina

Sabato 25 e domenica 26 giugno dalle ore 17 alle 20 presso la Cuba del Parco Corolla a Milazzo si terrà l’evento “Tradizione e Cultura: i percorsi del gusto” voluto dall’assessore provinciale all’Agricoltura Maria Rosaria Cusumano.

La cornice, rappresentata da uno storico frantoio, è di quelle incantevoli, ideale per la degustazione dell’olio e del vino tipico della nostra provincia.

L’obiettivo vuole essere quello di “legare l’impresa produttrice alla grande distribuzione, un primo approccio dal quale siamo certi possa nascere una intesa commerciale in grado di offrire canali di vendita importanti a prodotti tipici del nostro territorio come l’olio e il vino, unici per la qualità che esprimono”.

Sarà una due giorni intensa che vedrà, tra gli altri, la presenza del Presidente della Provincia Regionale di Messina Nanni Ricevuto.

Nuoto Paralimpico: Ennesimo titolo Italiano per la reggina Roberta Cogliandro

 

Roberta Cogliandro con tecnici e accompagnatori

Roberta Cogliandro è la nuova Campionessa Italiana dei50 mstile libero in vasca lunga. Dopo l’oro e il record ai Campionati Invernali (vasca da25 m), Roberta si conferma la più forte della sua categoria anche ai Campionati Italiani Estivi FINP di Bari, fermando il cronometro a 40” 24, tempo che vale il record Italiano assoluto.

Quella dei 50 stile rimane la sua gara, quella in cui  riesce a dare il massimo nella breve distanza, quella in cui si esprime al meglio, ma Roberta si è fatta valere anche nei 100 stile con un argento e il record di categoria 1’31”33 contendendo la vittoria alla campionessa mondiale Arianna Talamona, e con l’argento nei 100 dorso. Leggi il seguito di questo post »

Un corto palermitano in odore di Oscar

PALERMO  – Il corto del 2009 di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia sarà presentato, questa sera al Cinema Rouge et Noir a Palermo, nella serata inaugurale del Sicilia Queer filmfest, la prima kermesse cinematografica internazionale di cinema d’autore a tematica glbt (gay, lesbica, bisex e transgender) realizzata nel Sud d’Italia. Il cortometraggio italiano più premiato nel 2010 e stato appena presentato al Los Angeles Film Festival, competizione qualificante per gli Academy Awards nella categoria short.

Leggi il seguito di questo post »

SCANDURRA (FAI): “GRAVE INSULTARE CHI IN PRIMA LINEA SI BATTE CONTRO LA CRIMINALITA’

Vittorio Sgarbi lo scorso venerdì 17 giugno alla 57esima  rassegna cinematografica di Taormina ha attaccato duramente i rappresentanti delle istituzioni e della società civile che  in prima linea lottano contro la criminalità. Il critico d’arte poi ha lanciato falsi proclami affermando ripetutamente che ‘la mafia non esiste’, che la ‘vera mafia è lo Stato’, e che ‘l’antimafia è il vero ostacolo dell’isola’. Lo dichiara il presidente nazionale dell’associazione antiracket e antiusura, Giuseppe Scandurra.

Leggi il seguito di questo post »

Le spiagge di Messina sono, more solito, abbandonate al degrado

Oggi inizia l’estate ma le spiagge di Messina sono ancora sporche – a dichiaralo in una nota il Consigliere Comunale Ivano Cantello Capogruppo di Sicilia Vera -. Fatto grave perché l’Assessore “paletta e secchiello” Pippo Isgrò, in prima battuta non ha redatto nei tempi previsti il “piano spiagge” da inviare al Consiglio Comunale, né tantomeno la Giunta lo ha predisposto con proprio provvedimento. Tutto ciò come è ormai noto, ha comportato l’insediamento del Commissario ad acta. Cosa comporta questo? Che pianificherà gli interventi e disciplinerà le concessioni un “professionista” che non conosce le problematiche del territorio.

Leggi il seguito di questo post »

ALLUVIONE GIANPILIERI: ARRETRATI AI VIGILI DEL FUOCO; D’ALIA (UDC): TUTTI ATTENDONO E I SOLDI NON ARRIVANO

“Dopo oltre un anno il Viminale risponde ad una mia interrogazione.”

MESSINA –  E’ tutta un’attesa. I Vigili del Fuoco che protestano e aspettano il pagamento dei rimborsi relativi al servizio offerto, in occasione dell’alluvione dell’ottobre 2009 nel messinese;  il dirigente della Protezione civile siciliana che, per assolvere ai pagamenti, attende lo sblocco dei fondi da parte del Ministero dell’ Interno e il capogruppo dell’Udc al Senato, Gianpiero D’Alia, che, sulla vicenda, riceve risposta dal Viminale, ad una sua interrogazione del  5 maggio scorso, solo il 14 giugno di quest’anno.

Leggi il seguito di questo post »

Forestali: domani la protesta indetta da Flai Cgil Fai Cisl e Uila uil contro il mancato pagamento degli stipendi

Come annunciato nei giorni scorsi, i forestali della provincia di Messina, che nonostante gli accordi siglati con i vertici dell’Azienda foreste ancora non hanno percepito le retribuzioni arretrate, domani mercoledì 22 giugno, tornano a protestare. Lo faranno davanti alla sede  provinciale dell’Azienda foreste demaniali di via Giordano Bruno. Due i punti contestati da Flai Cgil,Fai Cisl e Uila Uil che hanno indetto la protesta: il mancato avvio dei lavoratori per il numero di giornate concordate e il mancato accreditamento alla sezione provinciali di Messina dei fondi necessari alle retribuzioni che sono quindi bloccate.
Leggi il seguito di questo post »

Messina – Campagna contro gli incendi boschivi – I sindacati: “C’è grave pericolo per la sicurezza pubblica”

Messina, incendio di San Jachiddu 2007

La stagione estiva è ormai alle porte ed il rischio incendi nei boschi della provincia di Messina cresce di giorno in giorno. Per questo motivo Cisl, Cobas-Codir, Sadirs, UGL e UIL-FPL lanciano l’allarme, avvertendo del “grave pericolo per la sicurezza pubblica per la prossima campagna antincendio 2011” che incombe nel territorio, attraverso una dettagliata nota inviata al Presidente della Regione, al Prefetto ed al Comandante del Corpo Forestale della Regione Siciliana. I dati che fanno temere per l’efficienza del Corpo Forestale nel fronteggiare il rischio, le organizzazioni sindacali li avevano già rilevati nel corso della concertazione tenutasi lo scorso 4 marzo presso l’Ispettorato delle Foreste di Messina, ma da allora nessun correttivo è stato messo in atto al fine di ovviare alla carenza di personale preposto a tale scopo. “Il Servizio Ispettorato Ripartimentale Foreste di Messina, a fronte di un organico di ruolo previsto in 305 unità, dispone di una forza di sole 96 unità, con una carenza, quindi, di 209 unità, cioè del 69 per cento”, fanno sapere i rappresentanti sindacali attraverso il loro documento.

Leggi il seguito di questo post »

Genovese (Cisl): “Nuovo orario Metromare sancisce fallimento della politica”

“Il Tito Minniti è l’aeroporto di Reggio Calabria, sicuramente non quello dello Stretto. A dirlo sono i fatti e i numeri. Basta guardare il traffico dei passeggeri degli aeroporti di Reggio Calabria e Catania. I messinese preferiscono Fontanarossa”. E’ lapidario il segretario generale della Cisl di Messina, Tonino Genovese che commenta così il cambio orario, dal 27 giugno, dei servizi di MetroMare con la cancellazione della prima e dell’ultima corsa per Reggio Calabria, quelle in coincidenza con la partenza dei primi voli per Roma e Milano e gli ultimi in arrivo. La giustificazione è quella della scarsa frequentazione con una media di sei viaggiatori a fronte di circa 1600 euro del costo del viaggio.

Leggi il seguito di questo post »