Scuola Messina: Pubblicati i trasferimenti della Scuola Media

Con data odierna sono stati pubblicati i trasferimenti (mobilità) della Scuola Secondaria di I grado per l’a.s. 2011-2012 per tutta Italia. Puntualmente l’USP di Messina (ex Provveditorato agli Studi)  ne ha pubblicato la parte riguardante la Provincia di Messina (trasferimenti comunali, provinciali e interprovinciali in entrata e in uscita). Con i link sotto elencati al sito dell’USP di Messina è possibile visionare e/o scaricare i file in Pdf del decreto di pubblicazione dei movimenti, dei movimenti in provincia di Messina e dei movimenti in uscita dalla provincia di Messina.

Decr_ Pubbl. Movimenti I° gr_ 2011-12

File: Decr_-Pubbl.-Movimenti-I°-gr_-2011-12.pdf (32 kB)
Etichetta: Il decreto
Mov_ I° grado in Provincia 2011-12
File: Mov_-I°-grado-in-Provincia-2011-12.pdf (64 kB)
Etichetta: I movimenti nella provincia
Mov_ I° grado in uscita 2011-12
File: Mov_-I°-grado-in-uscita-2011-12.pdf (7 kB)
Etichetta: I movimenti in uscita

Permalink

Scoperti nello Stretto due relitti di epoca tardo romana

PALERMO – Sono stati scoperti nello Stretto di Messina due relitti di epoca tardo romana, risalenti al II-IV secolo d.c, perfettamente integri. La scoperta è avvenuta durante la campagna di ricerca, svolta tra il 13 e il 19 giugno scorsi, effettuata con scansioni, verifiche Rov e immersioni subacquee. Nel primo relitto sono state trovate anfore nord-africane ben conservate, nel secondo macine intere, lingotti di piombo con timbro, fondamentale per individuarne la provenienza, e tre ancore in ferro. Questo secondo relitto è databile in epoca tardo romana/bizantina.
Leggi il seguito di questo post »

Comunicato PRC: Taormina FilmFest, solidarietà al giornalista Antonio Mazzeo

Apprendiamo dalla stampa le deliranti affermazioni del noto animatore televisivo Vittorio Sgarbi durante un incontro al Taormina FilmFest. Pare che l’illustre ospite abbia affermato che “la mafia in Sicilia non esiste più”. Tale dichiarazione per quanto ci riguarda non solo è una colossale menzogna, che si replica da sola, ma è anche una “pugnalata” a chi la mafia, “Cosa Nostra”, la combatte ogni giorno. Ricordiamo che sotto gli occhi di tutti ci sono uomini dello Stato, associazioni e liberi cittadini che a costo di gravi rischi e mille sacrifici lavorano ogni giorno contro la mafia per la legalità e la giustizia, oltre che partiti come il nostro, storicamente in prima linea nel contrasto degli interessi criminali nella politica. Leggi il seguito di questo post »

Bancarotta fraudolenta: arrestato Lele Mora

Lele Mora e’ stato arrestato dagli uomini della Guardia di Finanza di Milano con l’accusa di bancarotta fraudolenta. Il provvedimento e’ relativo all’inchiesta aperta sull’agente dei Vip dal Pm del capoluogo lombardo Eugenio Fusco. La Gdf contesta all’impresario un crac da 8,5 milioni. Avrebbe cercato di nascondere soldi in Svizzera. Il suo nome anche negli scandali legati al premier e al caso Ruby. E’ accusato di essere uno dei procacciatori delle escort.

“Ricercatore: specie in estinzione”

CATANIA – Ottanta ricercatori della Pfizer stamane a Catania hanno manifestato nella sede dell’azienda durante una ispezione del Ministero della Sanità per protestare contro la mancanza di prospettive occupazionali in seguito alla decisione dell’azienda di chiudere da novembre il laboratorio di ricerca. Lo hanno reso noto Filctem Cgil, Femca-Cisl, Uilcem-Uil e Ugl Chimici. I ricercatori hanno esposto cartelli con le scritte “Aria di presunto lutto: è stata condannata a morte la ricerca”, e “Ricercatore: specie in estinzione”.
Leggi il seguito di questo post »

Agenzia pubblicitaria evade il fisco per 5,8 milioni di euro, denunciati i titolari

MESSINA – La Guardia di finanza di Milazzo ha individuato un’agenzia pubblicitaria che ha evaso il fisco per 5,8 mln di euro, non presentando la dichiarazione annuale dei redditi dal 2006 al 2009. Le indagini hanno permesso di appurare che la società, dopo o aver trasferito la sede dal Nord per stabilirsi solo formalmente nella Valle del Mela, è stata posta in liquidazione nel probabile tentativo di sfuggire alla tenaglia dei controlli fiscali e poi spostata nuovamente in Lombardia.
Leggi il seguito di questo post »

SEGNALAZIONI DI CITTADINI A LEGAMBIENTE MESSINA

 Secondo Pasteur “Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta”, quindi un senso di sorpresa dinanzi a qualcosa di nuovo e inatteso. Dovremmo esserne investiti per fenomeni straordinari e non per opere di ordinaria amministrazione che concernono ad una città: manutenzione delle strade, rifiuti, pulizia di marciapiedi e spiagge. Il decoro di una città non è una questione straordinaria, ma la base per la convivenza civile e civica. Eppure questo weekend lo stupore e la meraviglia si sono fatti vive in me e in qualche atra decina di cittadini messinesi. Peccato, perché lo spettacolo che tanto ci ha
colpiti riguardava solo la presenza di numerosi operatori di Messinambiente atti a svolgere il proprio lavoro con la giusta attenzione sul marciapiede di fianco alla fiera e operai della manutenzione stradale al lavoro di notte sul corso Cavour a riparare il crollo “imprevisto”.

Leggi il seguito di questo post »

Festival Cinema Taormina 2011 – Sgarbi attacca l’antimafia

Sicilia: commissario Stato impugna norma su precari sanità

Palermo  (Adnkronos) – Il commissario dello Stato per la Regione siciliana, il prefetto Carmelo Aronica, ha impugnato davanti la Corte costituzionale l’articolo 3 del disegno di legge ”Riorganizzazione e potenziamento della rete regionale di residenzialità per i soggetti fragili. Misure finanziarie relative a personale comandato. Disposizioni per il personale utilizzato in convenzione presso le aziende del Servizio sanitario regionale”. Leggi il seguito di questo post »

Lo Sgarbi Festival su Mafia e Antimafia

sgarbi? no, grazie

di Antonio Mazzeo

Ai link http://www.youtube.com/watch?v=yFD77aWRpxc e http://www.enricodigiacomo.org/2011/06/20106/ è possibile seguire gli ultimi minuti dello scandaloso intervento di Vittorio Sgarbi alla 57^ rassegna cinematografica di Taormina, venerdì 17 giugno 2011.

Si è tratto di uno show in cui sono state messe sotto tiro le maggiori istituzioni e i soggetti in prima linea in Sicilia nella lotta contro la mafia (magistrati, prefetti, forze dell’ordine, ecc.), dove le affermazioni più ricorrenti sono state che “in Sicilia ormai la mafia non esiste più”, che “la vera mafia è lo Stato” e che “l’antimafia è peggio della mafia ed è ostacolo dello sviluppo dell’isola”. Leggi il seguito di questo post »

La spiaggia di Briga Marina utilizzata come discarica

La riconfigurazione del fronte mare, in sintonia con tutti i programmi e progetti per il futuro di Messina che l’Amministrazione comunale sta portando avanti – hanno evidenziato Buzzanca ed Isgrò – segna il dato fondamentale di un disegno che va pensato anche per gli aspetti economici e territoriali, per contribuire a definire un cammino sostenibile della città”. Alle parole però devono seguire i fatti concreti, infatti, perde di significato l’azione di riqualificazione del litorale Sud della città quando la spiaggia di Briga Marina è utilizzata come discarica, a cielo aperto, di materiale di risulta. Leggi il seguito di questo post »

Penultimi in Europa dopo la Grecia

Se è vero che l’ingresso dell’Italia nell’euro era uno dei vanti della classe politica della Seconda Repubblica (più precisamente di uno dei governi condotti da Romano Prodi), allora significherà pur qualcosa che le autorità economiche che presiedono ai rapporti tra i paesi dell’euro classifichino la nostra economia tra le più malmesse in Europa. Il presidente dell’Eurogruppo, il lussemburghese Jean-Claude Juncker, ha dichiarato che peggio di noi c’è solo la Grecia e il Portogallo.
Leggi il seguito di questo post »

Video choc presentato insieme a una denuncia dal Codacons alla Procura della Repubblica di Messina e presente su YouTube

Operaio muore sul lavoro a Caronia, aperte indagini

CARONIA (MESSINA) – La Procura di Mistretta ha aperto una indagine sul decesso di un operaio di Caronia trovato morto in una palazzina in fase di ristrutturazione, in contrada Piana. L’uomo, secondo una prima ricostruzioni dei carabinieri della compagnia di Santo Stefano di Camastra e della stazione di Caronia, sarebbe precipitato da una impalcatura di circa 2 metri e mezzo sulla quale era salito per tinteggiare il soffitto dell’immobile.

Scuola, protestano i precari

Sit-in dei lavoratori precari della scuola a Palermo. I manifestanti si sono radunati davanti alla sede dell’Ufficio scolastico regionale, in concomitanza con la riunione sugli organici. Protestano i precari Ata riuniti sotto le sigle di Cgil, Cisl e Uil, “lavoratori ex articolo 23, che sono 450 in Sicilia e circa 220 nel Palermitano, passati da dipendenti della provincia al Ministero – spiega Antonio Ferro, segretario della Uil di Palermo – La legge tra l’altro prevedeva la loro stabilizzazione in tre anni, cosa mai avvenuta”. “E’ inaccettabile una situazione in cui si mette a rischio la sorte di quasi 500 famiglie siciliane – aggiunge Paolo Minneci, segretario regionale Nidil Cgil – Soprattutto in una regione a grande sofferenza economica come la nostra”.