ma che bella gioventù sparsa per i Nebrodi

di Sonny Foschino

Evidentemente qualcuno è di corta memoria, o forse rammenta con molta cognizione logistica e cronologica solo ciò che vuole ricordare. E allora diventa opportuno, per chi ama promulgare la verità, ribadire determinati traguardi e tappe legate anche a luoghi e circostanze diverse da quelli che vengono continuamente ribaditi.
Un impegno civile forte che testimonia come non solo a Brolo, ma anche nei paesi limitrofi, si inizi a respirare un’aria fermentata, soprattutto negli ambienti giovanili. Leggi il seguito di questo post »

Le mani di Casini

Casini: “Su Gianni Letta metto la mano sul fuoco”. Una l’aveva già messa su Dell’Utri, l’altra su Cuffaro. Questa è la terza, ma quanto c…. di mani ha?

LA VALUTAZIONE DI INCIDENZA ECOLOGICA AMBIENTALE IN AREE S.I.C. E Z.P.S.

Aperte le iscrizioni

I edizione Castiglione di Sicilia (CT) 1, 2, 8 e 9 luglio 2011 dalle ore 9:30 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 17:30 Scadenza iscrizione: 20 giugno 2011

II edizione Caltagirone (CT) 30 settembre, 1, 7 e 8 ottobre 2011. dalle ore  9:30 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 17:30 Scadenza iscrizione: 19 settembre 2011 Leggi il seguito di questo post »

Ucria in Lettonia

Si è conclusa positivamente l’esperienza della Pro Loco di Ucria recatasi in Lettonia in occasione del  gemellaggio culturale inserito nel progetto Comenius  “With school to an intended career” che ha visto coinvolti – oltre ad una scuola di Saldus (Lettonia) –  l’Istituto Hauptschule di St. Andrä quale scuola europea coordinatrice, l’Istituto Hauptschule di Herzogenaurach (Germania), l’Istituto Szkoła Podstawowa di Niedzicy (Polonia) e  l’ITCG “F. P. Merendino” di Capo d’Orlando. Leggi il seguito di questo post »

A Taormina “Mai più paura”: una battaglia d’Algeri dal vero

di Francesco Saija

Mourad Ben Cheik

All’interno della “rassegna Maghreb” abbiamo potuto vedere quello che mi sento di definire, fra i film visti, il più bel film di Taormina FilmFest 2011. Il bellissimo documentario, forse uno dei primi che descrivono la grande rivoluzione della dignità del popolo e dei giovani tunisini, “Plus jamais Peur” (Mai più paura, 2011) del regista Mourad Ben Cheikh. Personalmente non ho mai accettato la distinzione tra cinema di fiction e cinema documentario. Leggi il seguito di questo post »

Il cinema del Maghreb al Taormina FilmFest

L'homme de cendre

di Francesco Saija

Era stato preannunciato un “focus” sulle cinematografie maghrebine al Taormina Film Fest. Pochissimi i film presentati ma tutti belli. Completamente assente l’interessante cinema algerino. Una riflessione critica è necessaria per comprendere la vitalità e il linguaggio filmico di queste cinematografie. Leggi il seguito di questo post »

“PONTE -PIANO STRATEGICO”

La Commissione consiliare Ponte – Piano Strategico, presieduta dal consigliere comunale Nicola Barbalace, ha ospitato il prof. Cesare Boffa, ordinario di fisica tecnica, al Politecnico di Torino e Presidente della F. I. R. E. – Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia (già vicepresidente dell’ENEA), che ha relazionato in merito alle potenzialità energetiche del ponte e dell’intera area dello Stretto di Messina ed il prof. Vittorio Torbianelli, docente di economia regionale all’Università di Trieste. Ai lavori della commissione hanno partecipato anche, i coordinatori dell’Associazione “Non solo Ponte”, l’arch. Michele Comparetto e prof. Cosimo Inferrera. Leggi il seguito di questo post »

Museo del vino e dell’olio

La Provincia regionale intende creare un Museo del vino e dell’olio che avrà sede presso l’Enoteca provinciale sita nei locali dell’Istituto agrario “Pietro Cuppari” di San Placido Calonerò. In considerazione del progetto museale il 5° Dipartimento “Parchi, Riserve ed Agricoltura” invita quanti intendano effettuare donazioni inerenti la collezione, che sarà oggetto di esposizione, a voler contattare lo staff dell’Enoteca locale che provvederà a curare l’eventuale selezione. Per informazioni contattare Rosa Gullotti e Francesca Interdonato al numero telefonico 090/7761644.

 

Una vita per l’Archeologia

Giorno 22 giugno 2011 alle ore 10, presso la Chiesa di S.Maria delle Palate di Alesa Arconidea si svolgerà la cerimonia di intitolazione del musero archeologico “Giacomo Scibona”. Saranno presenti l’Assessore e il Dirigente dei Beni Culturali e Ambientali  delle Regione Sicilia, il Soprintendente ai BB.CC.AA. di Messina, il Direttore del Parco dei Nebrodi Occidentali, il Sindaco di Tusa e il Direttore U.O.X. – Beni Archeologici, inoltre il Prof. Mario Torelli, Ordinario di Archeologia greco-romana dell’Università di Perugia, commemorà lo studioso con la relazione: L’attività di ricerca e di difesa del patrimonio archeologico di Giacomo Scibona.

Ruba cavi di rame oscurando quadri dei binari della ferrovia, arrestato tunisino

MESSINA La polizia ha arrestato a Messina il tunisino Jaouher Naoui, 38 anni, con l’accusa di furto. L’uomo ha rubato alla stazione ferroviaria di Messina circa 200 chili di cavi di rame per impianti di messa a terra, di luce e motrice provocando l’oscuramento dei quadri di instradamento dei binari. L’uomo è stato bloccato dagli agenti, giudicato con rito direttissimo, condannato ed espulso dall’Italia.

Beach volley a Roma, arance contro Brasile

ROMA – L’eco del caso Battisti arriva fino ai Campionati del mondo di beach volley, in corso a Roma: come riporta la stampa brasiliana, i giocatori carioca Alison ed Emanuel ieri sera sono finiti nel mirino di un gruppo di tifosi italiani, che hanno lanciato arance contro i due in segno di protesta proprio per la liberazione dell’ex terrorista rosso. “Alison ed Emanuel sono stati sorpresi da un insolito problema durante il ‘mundial’, a causa della protesta di ‘torcedores’ italiani, mentre il Brasile stava giocando una partita contro i danesi Soderberg e Hoyer”, scrivono i media locali.

Leggi il seguito di questo post »

Energia Mediterraneo, onde come sei centrali nucleari

Il Mediterraneo contiene un ‘mare’ di energia. Grazie al moto ondoso dei propri mari, l’Italia potrebbe produrre circa 10.000 MW di elettricità l’anno. Se si usano come parametro gli 8.000 km di costa, si potrebbe dire che l’Italia ha a disposizione un potenziale pari a 6 centrali nucleari Epr. Sono i numeri di cui si è parlato a un workshop organizzato dall’Enea dal titolo ‘Prospettive di sviluppo dell’energia dal mare per la produzione elettrica in Italia’. Al potenziale delle onde va aggiunto anche quello delle correnti. Basti pensare che quelle dello Stretto di Messina sarebbero in grado di produrre energia per una città con due milioni di abitanti. Leggi il seguito di questo post »

La Sicilia, per una settimana, capitale del ciclismo italiano

La Sicilia, capitale del ciclismo italiano, dal 18 al 26 giugno, con la Settimana tricolore, organizzata dall’assessorato regionale al Turismo con i fondi europei della Linea 3.3.1.1. del Po fesr 2007/13, e dalla Federazione ciclistica italiana. Nove giorni di gare, nelle strade delle province di Messina, Catania e Siracusa, con gli splendidi scenari naturalistici e architettonici della Sicilia a fare da cornice alle gare che vedranno impegnati i migliori ciclisti italiani, dai professionisti agli amatori, a contendersi i titoli nazionali delle varie categorie inserite nel programma.
Leggi il seguito di questo post »

MOVIMENTO “FORCHETTE ROTTE”: APPUNTAMENTO IN PIAZZA IL 25 GIUGNO

Non ne possono più di precariato, baronato e raccomandazioni. La loro voce si solleva da Palermo per dire che si sono stancati, anzi «rotti», di un sistema che non accenna a cambiare, annulla i diritti e ristagna a scapito dei giovani. Si chiamano Forchette Rotte e dopo aver recapitato, lo scorso 1° giugno, centinaia di forchette spezzate ai potenti di Sicilia, dal 25 giugno usciranno allo scoperto sia con una manifestazione a Palermo, ma anche esponendo (non vendendo) nei negozi di abbigliamento una t-shirt del gruppo Broken Forks perché «il cambiamento deve diventare di moda». Leggi il seguito di questo post »

Dal Mediterraneo l’energia rinnovabile del futuro

di Eleonora Martini – il manifesto

Non solo vento, sole, fiumi e calore terrestre. Se c’è una fonte «pulita» con enormi potenzialità di produzione energetica, quella è senz’altro il mare. Onde, correnti marine e maree un giorno non lontano potrebbero produrre energia come piccole centrali atomiche, ma l’elettricità potrebbe arrivare anche sfruttando il gradiente salino e termico degli oceani. Leggi il seguito di questo post »