Lombardo e Cuffaro indagati per smog

La Procura di Palermo ha notificato un avviso di conclusione indagine al presidente della Regione Raffaele Lombardo, all’ex governatore siciliano Salvatore Cuffaro e ai sette assessori regionali all’Ambiente che si sono succeduti tra il 2003 e il 2010. Gli amministratori sono indagati di omissione d’atti d’ufficio e getto pericoloso di cose.
Leggi il seguito di questo post »

La rivoluzione come ri‐apertura

Percorsi ideali tra presente, passato, e nuovi orizzonti d’attesa. Una riflessione sul ruolo della poesia dialettale in Egitto

di Lorenzo Casini

Il contributo muove dall’analisi dell’attualità, di un 2011 apertosi all’insegna di imponenti moti di rivolta che hanno attraversato molti paesi arabi e che in alcuni casi hanno assunto il carattere di vere e proprie rivoluzioni con l’obbiettivo di cambiare regime/sistema (taghīr al‐nizām). Leggi il seguito di questo post »

“Spazi Islamizzati”

di Alessandra Caragiuli

La dominazione arabo‐musulmana nel Mezzogiorno italiano ha lasciato tracce indelebili, ma è necessario attendere oltre sette secoli prima che popolazioni genericamente chiamate, ora come allora, arabe, tornino ad insediarsi nel paese. Tali popolazioni presentano una variegata complessità etnico‐identiaria che, amalgamata nel sistema politico‐amministrativo dell’Impero Ottomano, era esplosa attraverso la scoperta dei nazionalismi all’indomani della prima guerra mondiale, e poi nel periodo post‐coloniale. Leggi il seguito di questo post »

E’ DECEDUTA OLIVIA PINTABONA

Alle 15 di oggi, il cuore di Olivia Pintabona si è fermato per sempre! La notizia, immediatamente diffusasi, ha lasciato attoniti tutti quanti. Con Olivia va via un altro pezzo di storia dell’Autostrada! Leggi il seguito di questo post »

Americani e italiani alla conquista della Libia 1801‐1911

di Giuseppe Restifo

C’è da chiedersi come mai possa esistere una così grande disparità nella quantità di saggi dedicati, rispettivamente negli Stati Uniti e in Italia, alle guerre che videro i due Paesi bellicosamente impegnati per la conquista della Libia, rispettivamente nel 1801 e nel 1911. La prima volta che la
bandiera a stelle e strisce sventolò su suolo non americano fu nel 1804, a Derna, all’interno di una vicenda bellica che si svolse sull’arco di quattro anni, fra 1801 e 1805. Leggi il seguito di questo post »

“Rivolte nel Mediterraneo” e diritto di fuga

Improvvisamente la Storia si è rimessa in moto. Proprio lì dove nessuno se lo sarebbe aspettato, dall’Egitto alla Tunisia, dal Barhein allo Yemen. Dittatori che hanno regnato per mezzo secolo sono finalmente caduti, mentre altri vacillano sotto la spinta dei popoli. L’Occidente è incredulo, l’Europa ristagna tra tentazioni coloniali, razzismo crescente e crisi politiche e sociali. Da Sud spira un vento rinnovatore, a cui in questo numero cercheremo di dare un nome.

“Futura umanità”. Rivolte nel Mediterraneo e diritto di fuga.

Presentazione del n. 13 di Loop

Libreria Circolo Pickwick lunedì 20 giugno 2011 ore 18.30


coordina : Antonio Mazzeo ( giornalista, scrittore)


discutono con la redazione di Loop


Peppino Restifo ( storico, direttore de Il Nuovo Soldo)


Carmen Cordaro ( Referente Frontiere – centri di detenzione per Arci 

Nazionale)


Tonino Cafeo ( giornalista)


Per la redazione di Loop saranno presenti:

Claudio Marotta

Lucia Caggiano

Luciano Ummarino ( direttore editoriale)

A Taormina una tavola rotonda sulla rivoluzione della dignità in Tunisia

di Francesco Saija

Come abbiamo già scritto, oltre ai film del “concorso mediterranea”, è stata presentata, al Taormina FilmFest, una minirassegna sul cinema del Maghreb.

La sezione “Rassegna Maghreb” è stata concentrata nei pomeriggi di mercoledì 15 e giovedì 16 con la presentazione del film “L’uomo di cenere” (1986) del tunisino Nouri Bouzid e dei film “Mokhtar” della marocchina Halima Quardiri e “Mai più paura” del giovane cineasta tunisino Mourad Ben Cheikh. Leggi il seguito di questo post »

Attività operativa dell’Arma dei Carabinieri: numeri sconcertanti

Dietro quei numeri, forse, il dolore e la disperazione di molte persone innocenti.

(www.grnet.it) – Molto tempo fa, un colonnello dei carabinieri con il quale stavo intrattenendo un colloquio sull’attività operativa dell’Arma, mi disse che i relativi numeri andavano letti con attenzione. A suo dire, ad esempio, i dati relativi agli arresti od alle denunce non erano seguiti dalla pubblicazione delle condanne effettivamente avvenute ad opera della magistratura, a seguito di procedimento penale conclusosi con una sentenza definitiva. Ciò significa che senz’altro la magistratura non riconosceva parte dell’attività operativa dell’Arma, mandando assolti gli imputati.

Leggi il seguito di questo post »

A Locarno omaggio a Hitoshi Matsumoto

di Francesco Saija

Dalla televisione si può anche arrivare al cinema. Hitoshi Matsumoto era famosissimo in Giappone come comico televisivo. Ha esordito nella regia cinematografica nel 2007 con il film “Big Man Japan” che, dopo la prima mondiale alla Quinzaine des Réalisateurs a Cannes, ha avuto molti consensi. Leggi il seguito di questo post »

Miss Italia Guatemala tra gli spettatori di Taormina FilmFest

Anche Esther Lanuza, Miss Italia Guatemala, tra gli spettatori di Taormina FilmFest. Occhialoni scuri e pronta per andare al mare è stata notata nei pressi del Palazzo dei Congressi, quartier generale del Festival, assieme al fidanzato, Carlos Catania. Una storia d’amore questa che non ha confini. Leggi il seguito di questo post »

RIUNIONE DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PONTE

La Commissione consiliare Ponte – Piano Strategico, presieduta dal consigliere comunale, Nicola Barbalace, durante i lavori della seduta ordinaria di domani, venerdì 17, convocata alle 10 in prima ed alle 11 in seconda convocazione, ospiterà il prof. Cesare Boffa, ordinario di fisica tecnica, al Politecnico di Torino e Presidente della F. I. R. E. – Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia (già vicepresidente dell’ENEA), che relazionerà in merito alle potenzialità energetiche del ponte e dell’intera area dello Stretto di Messina. Leggi il seguito di questo post »

Benzina, nuova ondata di rialzi. La verde sale a quota 1,568 euro

Nuova raffica di rialzi per i prezzi dei carburanti. Dopo che martedì l’Eni ha avviato il giro di rincari, questa mattina – secondo il monitoraggio della «Staffetta quotidiana» – a ritoccare i listini sono Esso e Ip: per la prima +0,5 centesimi sui due prodotti con la benzina a 1,569 euro e il gasolio a 1,454 euro, mentre per Ip il rialzo è solo sul diesel (+1 centesimo a 1,463 euro). E aumentano ancora quindi le medie nazionali tra i diversi marchi, con la verde a 1,568 euro (+0,1 centesimi) e il gasolio a 1,451 euro (+0,2 centesimi). «I timori – spiega la Staffetta – di un «contagio» della crisi dal debito greco a quello di altri paesi Ue hanno dato un tono decisamente ribassista ai mercati internazionali.

Leggi il seguito di questo post »

Ristorante incendiato per la terza volta in un anno

GELA (CALTANISSETTA) – Terzo attentato incendiario, nell’arco di un anno, per un ristorante del lungomare di Gela. Nel mirino il Vecchio Pontile, appartenente a Giancarlo Romano. I malviventi sono entrati in azione alle 2. Il rogo ha distrutto parzialmente il gazebo in legno, arredi e suppellettili. Sul posto per domare le fiamme sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri che indagano sull’episodio.

Forestali: nuova protesta indetta da Cgil, Cisl e Uil Messina

Tornano a protestare contro il mancato pagamento delle retribuzioni, e soprattutto contro il mancato rispetto del termine del 15 giugno precedentemente concordato con i vertici aziendali, i 2500 forestali della provincia di Messina. Ad indire la protesta che si terrà davanti alla sede dell’Azienda Foreste demaniali di Via Giordano Bruno, mercoledì prossimo, 22 giugno, i segretari generali di Flai Cgil, Giovanni Mastroeni, Fai Cisl -Calogero Cipriano- e Uila Uil – Salvatore Orlando – . Due i punti che le organizzazioni sindacali contestano duramente: il mancato avvio dei lavoratori forestali per il numero di giornate concordate e il mancato accreditamento alla sezione provinciali di Messina dei fondi necessari alle retribuzioni.
Leggi il seguito di questo post »

Belisario: “Serve un asse Idv-Pd-Sel, siamo al servizio dei cittadini”

Dopo la batosta delle amministrative arriva la sberla referendaria. Il governo Berlusconi incassa un altro brutto colpo e dall’opposizione si levano sonore e scoppiettanti le richieste di dimissioni. Rispetto a Bersani e Vendola (e persino Casini) lesti celebrare la vittoria e rivendicare elezioni anticipate, c’è però la posizione di un Di Pietro incredibilmente cauto che invita a “non cadere nella strumentalizzazione”. Non si tratta tuttavia di un cambio di tendenza. La spallata al governo va data e forte – spiega  il presidente del gruppo dipietrista al Senato Felice Belisario – ma non per il risultato dei referendum (ai quali “hanno votato sì anche molti elettori del centrodestra) ma “per le sue scellerate scelte economiche, per la fallimentare politica estera, per le mancate risposte sul lavoro e la giustizia sociale”. Più che festeggiare bisogna, insomma, costruire un programma alternativo insieme alle altre forze di opposizione.
Fonte:  Tiscali news