Al via i lavori del “Ponte dell’energia”

Stanno per prendere il via i lavori per la realizzazione del collegamento elettrico Sorgente-Rizziconi che potenzierà i collegamenti tra Sicilia e Calabria. Il “Ponte dell’energia”, come è stato definito, sarà presentato da Terna a Messina il prossimo 23 giugno alla presenza del ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo. All’incontro parteciperanno anche il presidente, Luigi Roth, e l’amministratore delegato di Terna, Flavio Cattaneo. L’opera, per la quale Terna prevede un investimento di oltre 700 milioni di euro, ha una capacità di 2.000 megawatt ed è lunga complessivamente 105 chilometri, di cui 38 in cavo sottomarino sotto lo Stretto di Messina, che stabilirà il record mondiale di lunghezza per i cavi a corrente alternata.
Leggi il seguito di questo post »

Per il premier non è successo nulla: governo tiene, riformeremo la giustizia

(AGI) – Il governo “tiene”, ma bisogna andare avanti con le riforme. Silvio Berlusconi ostenta sicurezza a pochi giorni dall’atteso raduno di Pontida della Lega e a una settimana dalla verifica parlamentare chiesta dal Capo dello Stato. Parlando con alcuni amici, al termine del funerale di Romano Comincioli, il premier si dice convinto che la legislatura sarà completata, e ribadisce che la riforma della giustizia ” è la prima cosa da fare e, possibilmente, in accordo conla minoranza”.

Leggi il seguito di questo post »

P4:19 capi imputazione contestati dai Pm

Alfonso Papa deputato PDL

Dossier e ricatti arrestato Luigi Bisignani. Indagato in concorso con l’uomo d’affari il parlamentare del Pdl Alfonso Papa. Sarebbe associazione segreta per reati contro P.A. e giustizia.

NAPOLI – L’uomo d’affari Luigi Bisignani è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare su richiesta della Procura di Napoli nell’ambito dell’inchiesta sulla P4. A quanto si è appreso l’ipotesi di reato è di favoreggiamento in relazione alla rivelazione di notizie coperte da segreto.

Leggi il seguito di questo post »

Ruba autocarro e investe veicoli, bloccato dopo aver minacciato suicidio

MESSINA Ha rubato un autocarro e in stato di ebbrezza ha investito alcune auto posteggiate, provocando anche lesioni al conducente di una Volkswagen Golf. Si è poi schiantato contro il muro di una casa disabitata. È stato infine arrestato dai carabinieri a Rometta (Messina), Enrico Lombardo, 33 anni, con l’accusa di rapina, omissione di soccorso e lesioni personali colpose. L’uomo dopo avere aggredito alle spalle un autotrasportatore, si è impossessato del mezzo. Ha inoltre riversato l’intero carico di laterizi sulla carreggiata della Strada Statale 113 che dal Comune di Spadafora conduce a quello di Rometta Marea. Prima di essere bloccato Lombardo è salito sul tetto di un’altra casa e in evidente stato di alterazione psicofisica, ha minacciato di lanciarsi nel vuoto. I militari lo hanno convinto a scendere e lo hanno ammanettato.

Sequestrate aziende per 30 mln nel reggino, 37 indagati

Reggio Calabria  – (Adnkronos) – La Guardia di Finanza della Compagnia di Palmi, insieme ai colleghi di Taurianova, hanno sequestrato otto imprese, per un valore di trenta milioni di euro, nell’ambito di un’indagine in cui sono indagate 37 persone, a vario titolo, per i reati di truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche, falso, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. L’attivita’ investigativa e’ stata coordinata dal procuratore di Palmi, Giuseppe Creazzo, e dal sostituto procuratore Salvatore Dolce, che hanno chiesto e ottenuto il decreto di sequestro dal gip Paolo Ramondino.

Leggi il seguito di questo post »

Policlinico, i sindacati contestano l’operato del direttore generale

Messina – Perplessità e dubbi dei sindacati Cisl Università e Confsal sulla delibera 495 dello scorso 10 giugno firmata del Direttore Generale del Policlinico, Giuseppe Pecoraro. Una delibera che affronta il tema della mobilità interna che segue un periodo di riorganizzazione con grandi e traumatici cambiamenti. “Adesso – sottolineano Cisl Università e Confsal – siamo in una fase che, nelle dichiarazioni doveva essere di rilancio, di ottimizzazione dei servizi offerti, di premialità per il personale che più si fosse impegnato nel raggiungimento di questo stimolante obiettivo, ma che purtroppo rimane eternamente  in itinere. E i disagi per il personale sembrano non aver mai fine con ricadute  inevitabili anche sull’utenza”.

Leggi il seguito di questo post »

Minaccia di morte la moglie, arrestato per stalking

MESSINA Minacciava di morte e molestava per telefono e attraverso Facebook la moglie che aveva deciso di troncare il matrimonio, ma è stato arrestato dalla polizia a Messina con l’accusa di stalking. Secondo la ricostruzione fatta degli agenti l’uomo avrebbe minacciato anche la sorella della moglie e il cognato perchè riteneva fosse loro la colpa della fine del suo matrimonio. Inoltre aveva anche incendiato l’auto del cognato: la polizia ha scoperto nella sua abitazione la tanica di benzina utilizzata per appiccare il fuoco. Il molestatore che ha 40 anni si trova ora agli arresti domiciliari.