Nel segno di FRANCESCO LO SARDO


Dai Fasci siciliani a twitter: le lotte per il lavoro, la libertà e la giustizia sociale.

VENERDÌ 17 GIUGNO 2011 – ORE 16.30 SALONE DELLE BANDIERE DEL COMUNE MESSINA

Francesco Lo Sardo, cui è intitolata la Camera del lavoro di Messina, fu avvocato, sindacalista, politico, antifascista, primo deputato siciliano comunista del Parlamento italiano.
Nacque a Naso, comune nebroideo della provincia di
Messina, nel maggio del 1871 e già da giovanissimo la
sua passione civile lo portò a collaborare con il periodico
anarchico-socialista Il Riscatto e con l’avvocato e
amico Giovanni Noè col quale fondò il primo circolo
anarchico messinese.
Un impegno civile, quello di Lo Sardo, in difesa dei lavoratori
e delle libertà che lo coinvolse attivamente nei
Fasci siciliani e nel partito socialista, e che gli valse la
schedatura come sovversivo dando così il via alla sua
lunga storia di oppositore di regime che lo portò a morire,
il 30 maggio del 1931, nel carcere fascista di Poggioreale.
Colpito duramente dal terremoto del 1908 che rase al
suolo Messina e devastò il suo mondo familiare e sociale,
Lo Sardo fu protagonista attivo del movimento dei
lavoratori e della riorganizzazione del sindacato e della
Camera del lavoro nella fase post terremoto e in quella
del primo dopoguerra.
Il nome di Lo Sardo è legato al Mezzogiorno, alla sua
terra, alle lotte dei lavoratori per il lavoro e per la giustizia
sociale. Ma, soprattutto, è legato all’antifascismo
e alla sua straordinaria dignità e composta fierezza
anche a prezzo della vita.
“Militante del partito della trasformazione
sociale fin dalla mia giovinezza, non ho mutato,
non ho tradito, né per vanità, né per tornaconto,
né per paura, né per qualsiasi altra debolezza
umana” dal Memoriale autografo inviato al Tribunale
speciale per la difesa dello Stato nell’aprile
del 1928. P R O G R A M M A
Saluto
Mario CENTORRINO
Assessore regionale all’Istruzione
Presiede
Santi FEDELE
Direttore Istituto Salvemini
Introduce
Lillo OCEANO
Segretario Generale Cgil Messina
Interventi previsti
Antonio BAGLIO
Università di Messina
Luciana CAMINITI
Università di Messina
Andrea GATTUSO
Dip. politiche giovanili Cgil Sicilia
Simona MAFAI
Condirettrice “Mezzocielo”
Conclude
Adolfo PEPE
Direttore Fondazione Di Vittorio Nel corso dell’inziativa verrà proiettata un’intervista di
Antonio Riolo a Francesco Renda, professore emerito
di storia moderna dell’Università di Palermo, noto, per i
suoi ininterrotti 65 anni di attività, nel sindacato e in
politica (Federterra, CGIL, Lega cooperative, Assemblea
regionale siciliana, Consiglio Nazionale dell’Economia e
del Lavoro, Senato della Repubblica); poi nell’insegnamento
universitario e nella ricerca sulla storia siciliana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: