IL CORPO FORESTALE SUL PIEDE DI GUERRA

DIPARTIMENTO REGIONALE AZIENDA REGIONALE FORESTE DEMANIALI ASSEMBLEA DEI LAVORATORI DEL GIORNO 9 GIUGNO 2011 DOCUMENTO FINALE.

E’ noto che secondo il quadro legislativo e normativo l’Azienda Regionale delle Foreste Demaniali è da sempre abilitata ad “avvalersi” del Corpo Forestale, come stabilisce l’ancor vigente art.7 della L.R. n.88/1975: “L’Azienda delle Foreste Demaniali della Regione Siciliana, con personalità giuridica e gestione autonoma, attua i fini istituzionali di cui alla L.R. 11 marzo 1959 n.18, avvalendosi di personale regionale e delle strutture operative periferiche del Corpo Forestale …. “
Leggi il seguito di questo post »

Pacco bomba sulla A/20, forse è un avvertimento

PALERMO – Potrebbe trattarsi di un messaggio della criminalità organizzata, secondo gli investigatori, il pacco con otto candelotti riempiti di polvere pirica (materiale utilizzato per i giochi d’artificio) ritrovato intorno alle 13,30 ai margini di una corsia della Messina-Palermo. Il materiale, chiuso all’interno di una scatola, è stato scoperto dal personale del Cas a ridosso di una piazzola di servizio del Consorzio in cui c’è anche una cabina elettrica. L’esplosivo, privo di innesco, è stato posizionato tra l’uscita della galleria Guardia e l’omonimo viadotto.
Leggi il seguito di questo post »

Formazione: De Luca, Lombardo la sta usando per dividere il Pd

“Raffaele Lombardo sta bluffando, ha promesso 60 milioni di euro per finanziare la formazione, mi chiedo dove prenderà quei soldi. Perché una cosa è certa: nel bilancio quelle somme non ci sono”.  A dirlo è l’on Cateno De Luca, coordinatore federale di Sicilia Vera in un‘intervista ad un quotidiano on line. De Luca poi ha aggiunto che sulla Formazione si sta spaccando l’asse tra Lombardo e il Pd, sottolineando: “Lombardo con la promessa di finanziare la Formazione sta solo prendendo tempo in attesa di altri sviluppi, il governatore ha un progetto chiaro e i primi segnali si sono visti in questi giorni: rientrare nel centrodestra e farlo da protagonista. Io penso che Lombardo stia cercando sponde su un’area politica diversa da quella che oggi sta governando con lui”. “Lombardo sta – prosegue De Luca – provando una manovra coraggiosa: scaricare il Pd degli ‘Innovatori’ (e a questo punta l’azione di Centorrino) e puntare a un nuovo governo con i miccicheiani e quegli esponenti del Pd che potrebbero seguire la strada tracciata dal movimento dei ‘Democratici autonomisti’”.

Leggi il seguito di questo post »

RC AUTO. MOVIMENTO CONSUMATORI: “ANCHE QUEST’ANNO L’ISVAP DENUNCIA ANCORA AUMENTI, MA NESSUNO FA QUALCOSA”

I dati che emergono dalla relazione annuale dell’Isvap, in merito all’aumento dei prezzi RC Auto in Italia, rappresentano ormai un copione che si ripete con desolante regolarità. Quest’anno si parla di un aumento del 6%, l’anno scorso l’aumento registrato era del 18%. Un triste susseguirsi di numeri (per le tasche degli italiani) cui nessuno pensa di porre rimedio con azioni concrete.  Leggi il seguito di questo post »

Mezzogiorno di fuoco…nucleare. IL flash mob di Sel e della Fabbrica di Nichi

Flash mob a piazza Duomo ( Foto Mamy Costa)

di Tonino Cafeo

Avete mai visto da vicino le conseguenze di un incidente nucleare? Per il 99,9 % per cento dei nostri concittadini la risposta a questa domanda è, per fortuna, negativa. A dare un’idea di cosa succede agli esseri umani esposti alle radiazioni prodotte dai tanti incidenti, piccoli e grandi, che avvengono nelle centrali nucleari dalle origini dell’applicazione di questa tecnologia ad oggi ci pensano -quando va bene – i media. I nomi di Three Miles Island, Chernobyl, Fukushima sono bene impressi nella memoria dei più e le immagini che oggi la Rete mette a disposizione di tutti rendono l’idea di cosa potrebbe accadere ad ognuno di noi , se gli toccasse in sorte di vivere accanto ad un reattore nucleare in difficoltà.

Riordino delle carriere, sindacati di Polizia a Maroni: incontro subito

Roma, 9 giu – Le organizzazioni sindacali della polizia di Stato Siap, Silp-Cgil, Coisp e Associazione Nazionale Funzionari, hanno richiesto al ministro Maroni un incontro urgente sugli “Ambiti e limiti applicativi delle norme dei recenti provvedimenti normativi riguardanti il Comparto Sicurezza e Difesa. Riordino delle Carriere”. I sindacati denunciano in particolare le penalizzazioni “retributiva, previdenziale e sulla indennità di buonuscita” derivanti dall’applicazione del D.L. 27/2011 convertito in Legge 74/2011, a seguito delle disposizioni introdotte con l’art. 9, comma 1 del D.L. 78/2010, convertito in Legge 122/2010 il quale, scrivono i sindacati, “è inadeguato per gli operatori di Polizia, poiché destina le risorse ad interventi una-tantum e non strutturali”. Di seguito il testo integrale della lettera inviata al ministro dell’Interno: Signor Ministro,

Leggi il seguito di questo post »

Priolo, fiamme al Petrolchimico

PRIOLO (SIRACUSA) – Allarme nel Petrolchimico a Priolo per un incendio. Alcune esplosioni sono state udite dai lavoratori nella zona Castagnetti dell’impianto Isab-Nord. Sono tre gli operai, tutti di un’impresa esterna impegnata all’interno dell’impianto, rimasti feriti in maniera non grave nell’incidente. Due sono stati trasferiti al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I di Siracusa, il terzo sarebbe stato trattenuto nell’infermeria aziendale. Due operai sarebbero rimasti intossicati, un altro contuso.
Leggi il seguito di questo post »

Giardini Naxos: due pusher 22enni arrestati dai Carabinieri

Ancora un proficuo servizio per il contrasto al locale mercato degli stupefacenti quello effettuato dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NORM della Compagnia di Taormina che, alle prime ore di ieri mattinata, hanno arrestato TALIO Costatino, nato a Taormina (MESSINA) cl. 1988, ma residente a Giardini Naxos (ME), pregiudicato, ed in atto sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza, e LA SPINA Roberto, nato a Taormina (ME) cl. 1988, ma residente a Fiumefreddo di Sicilia (CT), bracciante agricolo, pregiudicato, in quanto trovati in possesso di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” pronta per essere posta in commercio.

Leggi il seguito di questo post »

Il 10 giugno a piazza Cairoli “Si cambia!”

Messina –  Una grande festa di chiusura della campagna referendaria che coinvolgerà artisti, associazioni, cittadini e forze politiche riuniti nel comitato per i 4 si al referendum del 12 e 13 giugno.  Questo l’ultimo degli appuntamenti organizzati dal Comitato Referendario Unitario che nell’ultimo mese si è speso per informare i messinesi sulla necessità di andare a votare “si” in merito ai quattro quesiti del prossimo referendum. Dalle 17 alle 24 di venerdì 10 Giugno, Piazza Cairoli sarà il cuore della manifestazione che vedrà la partecipazione di artisti (musicisti, attori, deejay) che hanno aderito all’invito rivolto dal Comitato costituito da associazioni e forze politiche cittadine: Circolo “Libertà” PD, Idv, Verdi, Radicali Messina, SEL, Circolo “Mediterraneo” Fli, associaz. Città Futura, Federazione della Sinistra, CIA Prov.Messina, Acqua Bene Comune, Associaz. Indipendentemente. Questo il programma dell’evento, moderato da Manuela Modica, in cui si alterneranno momenti di dibattito a performance artistiche, circondati dalle bolle di sapone di “Circobaleno”:

Lombardo cancella a sorpresa tutti i tagli alla formazione

La Regione siciliana  finanzierà la formazione come lo scorso anno, spendendo 250 milioni di euro. Non ci sarà il taglio del 30 per cento dei  Professori  né il trasferimento sui fondi europei. Ad annunciare il sorprendente cambio di rotta è il governatore. Intanto la Corte dei conti blocca il bando per 2 mila “work experience.”

Ad Agrigento “Taxiquorum” per anziani e disabili

AGRIGENTO Per invogliare gli agrigentini, soprattutto anziani e disabili, ad andare a votare, domenica e lunedì, in occasione del referendum, il comitato referendario di Agrigento, ha ideato il “taxi quorum”. Basterà chiamare ad un numero telefonico 0922613050 per essere accompagnati al seggio. Il servizio è gratuito.

Gran Camposanto: il servizio navetta manca da 2 mesi

 Messina – Da ben 2 mesi al Gran Camposanto non viene più effettuato il servizio di trasporto interno col bus navetta dell’ATM e moltissime persone anziane sono costrette addirittura a rinunciare a far visita ai propri defunti! Impossibile, infatti, per molti visitatori più in là con gli anni raggiungere a piedi le tombe,  abbandonate all’incuria e  al degrado, dei propri cari, perche sommerse dalle erbe e dalle sterpaglie, in modo particolare quelle ubicate  nella parte alta del cimitero monumentale (ndr), specie in queste prime giornate di caldo. Il consigliere della Terza Circoscrizione Libero Gioveni ha trasmesso al Direttore d’Esercizio del servizio gommato dell’ATM ing. Guglielmo La Cava una nota con la quale, denunciando questi disservizi e rappresentando il diffuso malcontento fra i visitatori del Gran Camposanto, ha lanciato la seguente proposta per sopperire alla cronica carenza dei mezzi idonei al servizio: dirottare uno scuolabus all’interno del cimitero centrale visto che simili mezzi nel periodo estivo non vengono più utilizzati dalle scolaresche.

Leggi il seguito di questo post »

Sicilia: Bernava (Cisl), nell’Isola rischio tsunami sociale

Palermo  (Adnkronos) – “Sui temi connessi alle politiche economiche e sociali nell’Isola la tensione e’ destinata a salire. L’autunno si annuncia infatti come uno dei piu’ drammatici degli ultimi anni dal punto di vista sociale e dei drammi del lavoro”. A dirlo e’ il segretario regionale siciliano della Cisl, Maurizio Bernava, che ha ricordato le ultime elaborazioni Istat sul Pil, che vedono ”sud e nord agli antipodi della ricchezza nazionale”. Cosi’, mentre il Nord-Est, l’anno scorso, ha registrato un Pil del +2,1%, il mezzogiorno arrancava attorno a un misero +0,2%. Pertanto, la Sicilia rischia ”un vero e proprio tsunami sociale e la caduta dell’occupazione giovanile soprattutto, e le vicende legate ai servizi alla sanita’, alla formazione professionale, al sistema dei rifiuti. Alle partecipate, Gesip in testa, sono solo il primo round della partita”. Da qui, la ”profonda ristrutturazione del sistema, in forza di scelte condivise”, invocata dall’esecutivo regionale del sindacato.

Leggi il seguito di questo post »

PREMIO NAZIONALE “CHIRONE”

Palermo – Venerdì 10 giugno alle ore 17,00 al Castello Utveggio, sede del CERISDI, avrà luogo il Premio Nazionale “Chirone”  istituito dal CERISDI in collaborazione con ACQUA MINERALE GERACI. “L’attestato di benemerenza è un omaggio che vuole testimoniare l’apprezzamento per un medico  – dice il prof. Adelfio Elio Cardinale, presidente del Cerisdi – che abbia onorato la disciplina biomedica sotto l’aspetto scientifico, formativo e professionale in campo nazionale e internazionale”.

Leggi il seguito di questo post »