“Legalità e sviluppo binomio imprescindibile per combattere le mafie in Italia ed in Europa”


di Francesco Carini

Sabato 21 Maggio si è tenuta a Tortorici, presso il “Circolo dei Maestri”, il convegno “Le Mafie in Europa”, organizzata dal Centro Studi Democratici Riformisti Federalisti, dal circolo PD locale e patrocinata dallo stesso comune nebroideo. A questo evento, presentato da Pippo Galipò, sono stati presentati il senatore Giuseppe Lumia ed il giornalista Orfeo Notaristefano, autori del libro “ndrangheta made in Germany”, Francesco Calanna e il sindaco oricense Carmelo Rizzo Nervo, il quale ha anticipato l’uscita di Tortorici dall’ATO. In poco meno di due ore lo scrittore calabrese e il senatore siciliano hanno sviscerato in modo chiaro e con dovizia di particolari le linee guida che hanno portato all’ascesa inarrestabile della ‘ndrangheta ed alle sue affinità e differenze con Cosa Nostra.

Notaristefano, creatore del network “Verso Sud”, ha in particolare sottolineato come l’Italia, nonostante la forte presenza mafiosa, abbia la migliore legislazione in materia antimafia e che la criminalità riesce ad attecchire a livello europeo perché riesce a fruttare le falle che i sistemi giuridici nazionali hanno al loro interno, come l’impossibilità da parte delle autorità tedesche di effettuare intercettazioni telefoniche e di quelle spagnole di effettuare sequestri di beni. Lo stesso scrittore ha parlato di dati impressionanti come quello dei 311 miliardi incassati in Europa, attraverso le loro attività, da Cosa Nostra, Camorra, Sacra Corona Unita e ‘Ndrangheta ed ha posto l’attenzione sul salto di qualità di quest’ultima grazie alla caduta del muro di Berlino, in concomitanza a cui è scattato l’ordine da parte dei boss di comprare tutto grazie ai soldi del narcotraffico. La conseguenza è stata l’entrata della criminalità nell’economia della Germania e nei suoi processi di unificazione e di ricostruzione. Il giornalista, romano di adozione, ha anche incitato i giovani a studiare continuamente onde evitare confusioni e banalizzazioni sul tema Mafia, causate dalle tantissime dissertazioni effettuate da parte di incompetenti o da chi copia ricerche effettuate da altri anni prima.

Giuseppe Lumia, invece, ha parlato dell’importanza di una cultura progettuale per combattere le mafie. Il senatore siciliano ha messo in evidenza la fondamentale importanza del binomio indissolubile tra legalità e sviluppo, che è la linea guida essenziale per riuscire a costruire una società migliore e per evitare il fallimento degli anni che seguirono le morti di Falcone e Borsellino, quando si puntò solo sulla legalità. Il rapporto di proporzionalità diretta fra la ricchezza delle mafie e la povertà dei territori dove sono nate è sintomo che la criminalità attecchisce più facilmente in situazioni di indigenze economica. Oltre a questi aspetti, Lumia ha parlato dell’imprescindibile necessità di costituire uno “spazio giuridico antimafia europeo”, che porterebbe l’Europa a ragionare secondo una strategia progettuale e ad attaccare la criminalità globale da più punti, visto che si tratta di un fenomeno molto difficile da individuare a causa della velocità con cui si è raffinata ed evoluta attraverso l’erudizione e gli studi dei suoi “colletti bianchi”. Questo processo evolutivo, che è in fortissima espansione nella ‘Ndrangheta, è stato paragonato da Lumia a quello della mafia siciliana dell’immediato dopoguerra, quando Lucky Luciano importò in Sicilia l’idea di “Commissione”, sprovincializzando la criminalità isolana e sottolineando l’importanza della concertazione fra le varie famiglie mafiose e della crescita silenziosa  del loro volume di affari, rispetto ad eclatanti e sanguinose lotte fra clan rivali.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: