GIAPPONE, EFFETTO TSUNAMI SU ECONOMIA, GIU’ IL PIL


(AGI) – Roma, 28 apr. – Effetto tsunami sulla crescita economica del Giappone: la Banca centrale giapponese, infatti, ha tagliato le stime di crescita per l’anno fiscale corrente a causa dell’impatto del disastro provocato dal sisma e dallo tsunami che hanno travolto il paese a marzo.

La Boj ha rivisto al ribasso la crescita del Pil per il 2011 dall’1,6% allo 0,6%, ipotizzando pero’ per l’anno prossimo una crescita al 2,9% dal precedente 2%. Ma gli effetti del disastro dell’11 marzo non finiscono qua. Da registrare infatti il crollo della produzione industriale a marzo. Su base mensile l’indice ha registrato un calo del 15,3%, dato peggiore da febbraio 2009. Gli analisti avevano messo in conto una contrazione del 10,8%. Male anche i consumi che hanno segnato un -8,5% sempre a marzo su base annua.

Alla luce di tutto questo sempre la Boj ha lasciato i tassi di interesse invariati allo 0-0,1% al termine della due giorni di riunione del comitato di politica monetaria. La decisione, presa all’unanimita’, era largamente attesa dal mercato e segnala la volonta’ di aspettare ulteriori indicazioni sull’impatto economico del terremoto di marzo per decidere altri eventuali mosse espansive. Il consiglio ha respinto per otto voti a uno la proposta avanzata dal vicegovernatore, Kiyohiko Nishimura, di aumentare il fondo della Boj per gli acquisti di asset e le operazioni di mercato da 40 a 45 mila miliardi di yen.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: