E’ morta Lidia Russo


di Citto Saija
Il 19 marzo è morta la giornalista Lidia Russo. Vorrei ricordare in poche righe non solo la giornalista ma una donna amante della vita, del mondo e degli altri. Una persona sempre in movimento, sempre in viaggio nei luoghi anche molto lontani, sempre piena di idee e grande affabulatrice. Aveva scritto e pubblicato delle bellissime favole ed anche poesie. Ho avuto il piacere, nei lunghi anni di una affettuosa amicizia, di leggere in anteprima qualcuna delle favole e di apprezzare qualche sua bella poesia. E mi piace anche ricordare la sua grande professionalità nella costruzione della biblioteca della Camera di Commercio ai tempi della presidenza Campione. Oggi le sue ceneri riposano nel silenzio del suo amato vulcano, della sua amata isola di Stromboli. La città è fatta di persone giuste e ingiuste. Lidia faceva certamente parte delle persone giuste. E la scomparsa dei giusti è sempre da ricordare perché la memoria serve alle future generazioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: