DEMOCRAZIA OPTIONAL PER L’ATENEO MESSINESE

di UNIME IN PROTESTA

La giornata di ieri segna uno snodo decisivo della politica universitaria: il conflitto di dichiarazioni contrastanti tra il direttore amministrativo Cardile e il Rettore Tomasello, dà la misura di come la questione democratica posta dal collettivo Unime in Protesta abbia mandato in confusione l’attuale governance dell’università.
Nel pomeriggio di ieri, dopo che il Senato Accademico aveva dato indicazione favorevole, Cardile aveva affermato, sul quotidiano online Tempo Stretto, che la richiesta di elezioni per la selezione dei due studenti della commissione statuto da noi sostenuta, era stata accolta dall’università di Messina ed era stata indicata anche la data delle elezioni per il 28 febbraio. Leggi il seguito di questo post »

A proposito di democrazia nell’Università

I Ricercatori dell’Ateneo di Messina, riuniti in Assemblea in data 17 febbraio 2011 presso l’Aula ex Chimica, manifestano la loro totale mancanza di sorpresa per la designazione dei componenti della Commissione di revisione della Statuto.

L’esclusione dei candidati Cicero, Federico e Foti, indicati dai Ricercatori dell’Ateneo nel contesto di un dibattito articolato e di un’ampia consultazione interfacoltà, altro non è che la naturale, e prevedibile, conseguenza della totale indifferenza già dimostrata nei confronti della petizione con la quale 451 docenti (corrispondente al 36 % dei docenti dell’intero Ateneo) hanno chiesto al Rettore, al Senato Accademico e al Consiglio di Amministrazione che i componenti della Commissione Statuto fossero eletti con suffragio universale. Leggi il seguito di questo post »

Finanza, la tassa prende quota

di Paolo Andrucciolihttp://www.sbilanciamoci.info

Il 17 febbraio è stata la giornata mondiale della tassa sulle transazioni finanziarie. Scendono in campo a sostegno della vera Robin-tax anche Ituc e Cgil.

Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, non ci aiuta. Pur essendo stato tra i primi leader mondiali che si sono espressi contro gli effetti devastanti della crisi scatenata dai subprime americani (anche se le cause come sappiamo erano anche precedenti) ed essendo stato tra i convinti assertori di una politica di controllo sui flussi finanziari, ora rischia di mandare un messaggio contrario al mondo per i suoi dubbi sulle tasse sui ricchi e sulle tasse sui patrimoni in generale.

Leggi il seguito di questo post »

A Roma il 26 febbraio Assemblea nazionale autoconvocata

Dopo la resistenza sui tetti e nelle mille vertenze sparse contro chiusure aziendali, ristrutturazioni e licenziamenti, la giornata del 28 gennaio ha visto scendere in piazza in decine di manifestazioni in tutta Italia, migliaia e migliaia di lavoratrici e lavoratori metalmeccanici, affiancati da tantissimi giovani e da altrettanti lavoratori di tutti gli altri settori, facilitati nella loro mobilitazione dalla felice decisione di alcuni sindacati di base di generalizzare a tutte le categorie con un proprio sciopero l’iniziativa della Fiom. Questa importante convergenza è un primo segnale che va valorizzato, pur nel rispetto delle legittime differenze sindacali, con la messa da parte di divisioni e “patriottismi” di sigla di fronte alla brutalità di questa offensiva padronale che vuole azzerare i diritti conquistati con decenni di lotte e che vuole eliminare ogni forma di rappresentanza conflittuale. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

LA RÉVOLTE

di Pierandrea Amato

96 pages – 14,00 € Éditions Lignes Traduit de l’italien par Luca Salza En librairie le 17 février 2011

La figure de la révolte suscite la méfiance. On lui préfère généralement celle de la révolution. Pour Pierandrea Amato, la révolte constitue au contraire le présupposé ultra-politique de toute politique véritable, parce qu’elle est inscrite dans l’existence de chacun: «la révolte, affirme-t-il en effet, est un événement qui manifeste une inclination fondamentale de l’existence humaine. »

Operai forestali siciliani: “I soldi per il 2011 non bastano!”

A seguito di richiesta dei sindacati il gruppo Dirigente del Comitato Forestali Uniti per la Stabilizzazione, di CODIRES, ISA e del Movimento Braccianti e Forestali è stato ricevuto presso il Dipartimento regionale Azienda (Palermo) alla presenza del Direttore Generale Giglione, dell’ingegnere Di Trapani, rappresentandoci per la situazione economica per l’anno in corso quanto segue:

Il Governo ha inserito nel bilancio regionale di previsione la somma di 173 milioni di euro. Tale somma non è sufficiente a garantire gli stessi livelli occupazionali dello scorso anno in quanto l’Azienda regionale ha un debito di 70 milioni di euro per liquidare gli emolumenti dei lavoratori mesi novembre e dicembre 2010. Leggi il seguito di questo post »

MILANO: PRESENTATA L’OFFERTA TURISTICA DEI SITI UNESCO IN SICILIA

Durante la seconda giornata della Borsa Internazionale del Turismo 2011 (BIT) di Milano, in svolgimento presso il polo fieristico di Rho-Pero, la Provincia regionale ha promosso l’incontro su “L’offerta dei siti Unesco in Sicilia”.

Avanti - Puglisi - Ricevuto - MissineoNel corso dell’incontro sono state analizzate le potenzialità turistiche dei luoghi già riconosciuti Patrimonio dell’Umanità ed è stata valutata, inoltre, la possibilità di inserimento tra i siti dell’Unesco di: Palermo Arabo-Normanna e Cattedrali di Monreale e Cefalù; Mozia e Lilibeo; la Civiltà fenicia in Italia; l’Etna e Taormina-Isola Bella. Leggi il seguito di questo post »